La condizione femminile a Meldola

Abituati come siamo, per tradizione culturale, a considerare lo stato della nostra vita in funzione degli interessi quotidiani, i temi dell’emancipazione femminile stentano a fornirci insegnamenti per una vita meno miope di quella che tutti conduciamo.
Al nostro paese e’ toccato un capitalismo oligopolisticamente maschile forse anche per questo meno maturo e intelligente.
Aprirei una discussione, il periodo ferragostano non concilia ma possiamo riproporlo, sulla condizione femminile a Meldola in modo da coglierne le caratteristiche e le necessita’.

Concludo con questa splendida poesia di Jaroslav Seifert;
Domandate che sanno fare ancora le donne? / Ma tutto!
Se qualcuno distende sopra un abisso / tre fili di paglia / vi passano sopra con piede leggero. /
Come, non so spiegare, / ma ricordate / che i loro piedi hanno inventato la danza.
Nei momenti liberi / lavorano a croce per il bosco nero / le foglie di felce.
Se pero’ capitano nel bosco di notte / spengono con coraggio le fiammelle fatue,
affinche’ neppure negli acquitrini il viandante / abbia timore. / (…)

Annunci

Un pensiero riguardo “La condizione femminile a Meldola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...