Si puo’ visitare l’IRST … da sani

Penso che andro’ a vederlo per capire come si e’ trasformato; soprattutto nella speranza di non doverlo rivedere mai piu’ 🙂

Ricevo l’invito dal nostro Sindaco e volentieri lo estendo ai lettori del Blog.

Irst di Meldola – open-day:
domenica 23 settembre 2007 – Istituto Tumori della Romagna sara’ aperto alla citta’a’‚

foto IRST

a’‚ Dopo l’inaugurazione ufficialea’‚ dia’‚ sabato 22 settembre
e’ possibile usufruirea’‚ dia’‚ visitea’‚ guidate
domenica 23 settembrea’‚ mattinoa’‚ ore 9,30 -12:00a’‚ pomeriggio ore 14:00 – 17:00.

Per prenotarsi e’ necessario contattare anche telefonicamente l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Meldola (tel. 0543/499423-499430-499439) negli orari seguenti: da lunedi’ a sabatoa’‚ mattino (8-13,30) ea’‚ giovedi’a’‚ pomeriggio (15,30-18,30).

Per una migliore organizzazione si informa che le visite avranno luogo circa ogni mezz’oraa’‚ prevedendoa’‚ un massimo di 20 persone alla volta.

Prima elementare: 22 bambini di cui 12 “extracomunitari”

Nella prima elementare sezione C della De Amicis di Meldola su 22 bambini 12 sono “extracomunitari”.
Potrebbe cominciare in questo modo un odioso commento razzistico. E non ce ne stupiremmo.
Ebbene mia figlia Diletta prima C della scuola elementare De Amicis ha dodici simpatici compagni “extracomunitari”.
Mia moglie ed io abbiamo iscritto Diletta deliberatamente in prima C, classe a tempo pieno, non costretti da impegni di lavoro (mia moglie e’ una insegnate e io ho un lavoro per il quale posso gestirmi il tempo).
Abbiamo scelto la classe migliore cioe’ quella che secondo noi consentira’ a nostra figlia le migliori opportunita’ sia per la qualita’ delle insegnati che per i bambini con cui crescera’.
Mia moglie ed io non siamo piu’ “bravi” di altri ma abbiamo una fortuna, condividiamo una visione del mondo che affida alla responsabilita’ dell’uomo le possibilita’ del miglioramento sociale.
In un mondo internazionalmente comunicante, queste responsabilita’ si accrescono soprattutto perche’ e’ forte la tentazione a ricadere nei metodi che portano alle soluzioni meno soddisfacenti.
Mia figlia gioca con un bambino cinese, una bambina marocchina e un meldolese.
Mi dispiace per quei bambini che non possono permettersi altrettanto.

Gilberto Romboli

Acquistare locale

Di seguito un bell’appello di un collaboratore del nostro blog che saluta le nuove modalita’ di consegna di verdura carne e latticini che e’ partita proprio recentemente … e che ha toccato anche Meldola; io posso veramente affermare che siamo gli artefici del cambiamento che vorremmo vedere avvenire nel mondo!!! E tu cosa aspetti?

Foto consegna GASCari amici, ce l’abbiamo fatta, e’ un inizio,
e’ con grande gioia,
orgoglio ed onore che vi mando le foto della prima consegna volontaria e domiciliare in filiera corta di prodotti biologici locali fatta con il furgoncino elettrico messoci a disposizione dal WWF di Forli.
I prodotti sono bio, sono locali, non ci sono intermediari, gli animali curati con l’omeopatia ed il consumo di energia non rinnovabile bassissimo rispetto alla purtroppo “normalita’” odierna; oltre a cio’ il prezzo dei prodotti e’ abbordabile per ogni tasca ed abbiamo ridotto al minimo il traffico e l’inquinamento cittadino..
Per maggiori informazioni e per prendere magari spunto cliccate qua’.

Per quanto riguarda la ristorazione collettiva ossia le mense per i bambini e gli anziani i risultati riassunti di due anni di attivita’ li potete travare sul sito www.sportellomensebio.it , potete leggere quello che stiamo facendo a Meldola nell’articolo “un pasto bioecocompatibile, l’esempio di Meldol”.
Sotto l’articolo potrete trovare la Manifestazione di Interessi redatta dal Dott. Bagnara, assessore alla Provincia di Forli Cesena, Assessorato alle politiche agro-alimentari.
Come dice un amico inGASato, Romeo Giunchi, le parole volano…gli esempi trascinano.
Grazie a Max e Alex, dei grandi.
Un abbraccio
Pietro Venezia

Cos’altro aggiungere se non grazie di esistere!!!

P.s. a Meldola e’ stata consegnata la spesa di Pietro, Gilberto e mia … spero saremo solo i primi tre della serie e presto si debba passare ad un bilico a batteria !!!

Saluti radiosi

Si riaprono le scuole e per i genitori ricominciano i problemi

Il 12 settembre scorso a Meldola si sono riaperte le scuole. Mia figlia frequenta la seconda elementarea’‚ (modulo con tre rientri pomeridiani e il sabato a casa). Peccato pero’ che fino al 29 settembre tutti i bambini debbano uscire alle 12,20 e andare a scuola al sabato creando non pochi disagi a tutti quei genitori che, come noi, lavorano fuori Meldola e hannoa’‚ orari assolutamente non compatibili con un’uscita cosi’ anticipata.

Mi sono informata e ho saputo che in altri comuni il servizio mensa viene attivato fina dal primo giorno di riapertura delle scuole cosi’ come il servizio di pre e post scuola perche’ e’ chiaro che se vi sono tanti genitori che per i loro figli scelgono i tre rientri o addirittura il tempo pieno significa che hanno determinatea’‚ necessita’. E tali necessita’ ovviamente non hanno inizio dal primo ottobre!

Chiedo che si ponga fine a queste fasi transitorie che creano moltissimi problemi all’organizzazione familiare e lavorativa (devo andare avanti a permessi per andare a prendere mia figlia quando mio marito e’ trattenuto altrove per impegni di lavoro?) e che per il futuro si tenga conto dei notevoli didsagi arrecati a tante famiglie da questo avvio cosi’ rallentato.

Approfitto di questa circostanza per rivolgere il mio ringraziamento a tutti coloro che organizzano i centri estivi e in particolare all’Associazione “Evergreen” che ha continuato la sua attivita’ anche durante tutto il mese di agosto.

Il sangue e la Cicunguya — bisogno di sangue!!!

Ricevo dall’AVIS Provinciale un interessante ed importante appello volto a sensibilizzare alla donazione del sangue per il nostro territorio per il blocco cautelativo dovuto all’epidemia di influenza Cicunguya nella vicina provincia di Ravenna. L’appello si rivolge ai donatori ma penso che anche chi non lo e’ farebbe bene a leggerlo e riflettere.

Per i donatori rammento che, nonostante la sensibilizzazione, comunque i tempi di riposo (60 gg per plasmaferesi, 90 giorni per donazioni sangue e 180 gg per le donne non in menopausa – salvo diverse prescrizioni individuali) sono e restano attivi proprio per salvaguardare la salute individuale “¦ basterebbe pertanto aumentare di qualche donatore in ogni sede AVIS e avremmo gia’ coperto le maggiori necessita’!!!

Visto che il virus nella Provincia di Ravenna non era stato previsto e’ difficile prevedere anche una qualche nostra necessita’ (basta un piccolo incidente per poter aver bisogno di sangue) pertanto spero che chi e’ in condizioni di donare non se ne stia apensare che “tanto ci pensa qualcun altro”!!!

Oggetto: Invito alla donazione per affrontare le conseguenze della epidemia di Chikunguya

Caro donatore,
come saprai in questo periodo alcune zone della Romagna sono state colpite da focolai di influenza Chikunguya che ha comportato la sospensione cautelativa della raccolta del sangue nei Comuni in cui si sono verificati casi correlati. Cio’ ha riguardato oltre a Ravenna e Cervia anche i Comuni di Cesena e Cesenatico nei quali sono state momentaneamente bloccate le donazioni da parte di cittadini ivi residenti.

Pertanto si e’ verificata una situazione di emergenza per quanto riguarda il fabbisogno di sangue per il funzionamento dei nostri servizi sanitari che e’ stata stimata dal CCRC Emilia Romagna in 80 unita’ di sangue giornaliere.

Per compensare questa carenza e’ necessario un aumento consistente di raccolta da parte delle Sezioni Avis che operano nei Comuni non coinvolti.

In questa situazione e’ importantissimo dare provaa’‚ dello spirito di solidarieta’ e della generosita’ che caratterizzano i donatori di sangue. Percio’ ti invito a caldamente a rispondere alla chiamata per contribuire ad affrontare questo momento di difficolta’.

Ringraziandoti anticipatamente, colgo l’occasione per inviarti i miei saluti.

Elide Urbini
Presidente Provinciale Avis Forli’-Cesena

Ancora sul V Day

Il V Day non e’ stato un successo e’ sembrato un miracolo!
A dimostrazione della incapacita’ del Palazzo di cogliere cio’ che e’ avvenuto basta ascoltare i commenti dei politici riassumibili in due tipologie:
1) accusa di populismo della peggior specie e privo di proposte;
2) preoccupazioni opportunistiche per la consunzione dei loro consensi elettorali.

Che cosa non e’ stato colto del V day?
Il V Day ha dimostrato che l’italica pazienza verso il mal governo che si concreta nell’atavico rinchiudersi nel particolare si sta sciogliendo come neve al sole.

Dopo l’otto settembre 2007 noi sappiamo di esserci, e di essere in tanti portatori di istanze di maggiore giustizia sociale.

Resta l’amaro in bocca per non essere stati capaci di creare le condizioni perche’ anche a Meldola si potesse partecipare a questa giornata storica.

Un aiuto a un prossimo residente

Ricevo una richiesta di aiuto per trovare un alloggio a Meldola; pubblico una sintesi dello stesso perche’, al momento, non mi viene in mente nessuno.

Cerchiamo di non farci compatire e commentare in tempi ragionevoli qualche proposta o eventuali conoscenti in grado di offrire quanto richiesto; io non pubblico la sua mail, se vorra’ potra’ farlo direttamente lui ma intanto chi conosce qualcuno commenti poi, casomai, li mettero’ in comunicazione io…

Mi chiamo Andrea e a partire dalla prossima settimana mia moglie verra’ a lavorare a Meldola presso l’IRSTValutiamo un po’ tutte le sistemazioni, dalla camera tipo studente (Doppia cosicche’ nei fine settimana io la possa raggiungere) fino all’appartamento mini o medio, arredato, nel quale sistemarci piu’ comodamente.

Saluti radiosi

P.s. Mi scuso con Andrea per il ritardo (il msg aveva data 10/09/2007) … avevo un po’ di messaggi accantonati ma ormai sono in pari!!!

Un interessante incontro sulle Droghe

Non preoccupatevi … sono ancora in ferie e questo e’ un inserimento programmato, stavo male con l’idea di non rompere le scatole a nessuno per tutta una settimana 🙂

Era un po che seguivo la storia dia’‚ Alberto un ragazzo di Castrocaro come tanti che, trovato in possesso di una modica quantita’di hashish e dopo svariati articoli sui quotidiani, ha deciso di suicidarsi.

Ora, proprio per capire qualcosa di piu’ su queste tanto vilipese “droghe” proprio gli amici di Alberto organizzano un interessantissimo incontro a cui non manchero’ anche se tornero’ dalle vacanze proprio la mattina di quel giorno.

Chi pensa di partecipare puo’ commentare l’articolo che sara’l’unico che guardero’ nella giornata del mio rientro (rientrero’ gradualmente nel PC… 🙂 ).

10 SETTEMBRE 2007 ORE 21,00
CASTROCARO TERME PADIGLIONE DELLE TERME

DROGHE – DEMONI & MITI affinche’ la perdita di Alberto non resti solo un fatto di cronaca

incontro – confronto sui temi dell’intolleranza, della responsabilita’, dell’educazione e dell’informazione civile. Un’occasione di dialogo fra genitori, figli e operatori socio-culturali

sono previsti interventi di:
DON ANDREA GALLO – comunita’san benedetto al porto – Genova
DON DARIO CIANI – Comunita’di Sadurano .- Castrocaro Terme
il presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna

senza patrocinii, sponsor o contributi

“Dei giovani bisogna saper ascoltare le parole ed avere il coraggio di spenderle insieme” (Franco Floris ” direttore della rivista Animazione Sociale edita dal gruppo Abele)

Non spendo altre parole oltre a quelle che ho gia’dedicato ad Alberto sul mio vecchio blog.

Spero di non essere l’unico Meldolese presente quella sera ma, anche se fosse, ne saro’ comunque fiero!!!

Saluti radiosi