Assegni non trasferibili, ma anche trasferibili … a pagamento!!!

 Tratta da Heos … simpatica italianica beffa

Dal 30 aprile ogni assegno bancario, circolare, postale e ogni vaglia postale o cambiario lasciato “trasferibile” sara’soggetto a una tassa di 1,50 euro e dovra’riportare il codice fiscale di ogni “girante”. Per evitare il nuovo balzello, bisognera’scrivere “non trasferibile”. La fonte della norma e’ una direttiva europea antiriciclaggio e antiterrorismo ma non prevede alcuna tassa. Si ringraziano gli on. Bersani e Letta per la loro seria ma comica, competenza.

Saluti radiosi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...