Nei martedì sera di questo mese …. non te ne andare, resta in paese!!!

Grande iniziativa della Pro Loco, di cui fanno parte alcuni amici che tante energie hanno speso per riuscire a concretizzare queste serate.

Grandi ragazzi!!!

Guardatevi il programma; da domani sera per i prossimi martedi’, non mancate, ci sara’anche un punto informativo per i costituenti inGASati Meldolesi!!!

Saluti radiosi

Annunci

Pini marittimi

pindom.JPGDopo l’ultimo post di Romeo, anche se sono l’ultima arrivata, mi sarei rovesciata un portacenere sulla testa. Non abitando a Meldola, ma essendo una grafomane, la mia tentazione sarebbe di sproloquiare per il puro gusto di farlo, anche perche’ ho una certa tendenza alla vis polemica. Pero’, nel tempo, mi sono imposta di scrivere solo delle cose che so, per evitare di diventare strumento amplificatore della mala informazione. Detto questo, ho saputo da questo blog che gli amministratori meldolesi hanno disposto l’abbattimento dei pini del viale della repubblica. Non posso credere che sia giusto, ma non ne so abbastanza per partire con una filippica. Allora che fare? Vi riporto un articolo tratto dal sito del Comune di Roma, il primo che mi e’ capitato sul tema: “Lavori conclusi in via Ostiense, un intervento di riqualificazione straordinaria nel tratto urbano compreso tra via Lucio Lepidio e via Guida Calzia (…) A causa della presenza di radici di pino affioranti a settembre scorso il comandante del XIII Gruppo della Polizia Municipale aveva interdetto questo tratto al transito dei motocicli ed imposto un limite orario di 30 chilometri . In poco meno di cinque settimane e’ stato sostituito il manto stradale, messe in sicurezza le alberature e rifatta la segnaletica orizzontale per oltre un chilometro di strada. Sono stati potati gli oleandri, abbattuti 24 pini centenari ammalorati ed effettuato il trattamento fungicida per quelli restanti.”

Io dico che convivere con gli alberi si puo’, anzi si deve. Gli alberi ammalati si curano. Roma e’ un po’ piu’ grande di Meldola, non e’ che il suo bilancio sia messo benissimo, eppure dall’alto sembra un giardino. Mi chiedo se i Meldolesi siano tutti rassegnati alla “soluzione definitiv”. Ci sono paesi piu’ sensibili all’ambiente (vedi Inghilterra, cerca su Google Twiford Down Association) nei quali davanti a una decisione cosi’ gli energumeni con le seghe circolari avrebbero trovato la popolazione incatenata agli alberi. Io la smetto qui, qualche commento? Buona domenica

Partecipazione al blog

Con questa discussione volevo cercare di motivare il fatto che il blog dei meldolesi e’ un po silenzioso o meglio, io sono un po silenzioso ultimamente.

Siccome non mi stanchero’ mai di dire che questo blog e’ proprio di tutti i Meldolesi e che sono straconvinto che ognuno di noi ha le potenzialita’per scrivere qualche sua riflessione, ho deciso che e’ meglio che limiti le mie esternazioni proprio per dare spazio anche a tutti voi.

Il fatto che girando per Meldola qualcuno mi dica “sai che leggo il blog, complimenti, perche’ non scrivi qualcosa su …. oppure su …..” mi ha fatto pensare che forse e’ giunto il momento di staccare perche’ un mio lavoro ce l’ho e, soprattutto, non sono un giornalista (ed ho anche 2, ormai tre figli… :-); spero quindi che chi la pensa come sopra si convinca che un paese e’ composto da tutti i suoi abitanti e che ognuno deve dare il suo contributo al paese stesso. ognuno come puo’.

Se proprio non vuol entrare nelle modalita’operative di un blog e di un nuovo programma come wordpress (usato per questo blog) allora puo’ semplicemente scrivermi in privato (barbaromeo at gmail punto com) e poi provvedero’ io a pubblicare le sue riflessioni.

Fino ad ora non e’ mai stato censurato nessuno e spero si possa continuare a farlo …. comunque ragazzi ora tocca a tutti noi mantenere il blog attivo e spero che anche chi ha opinioni diverse o addirittura opposte possa comunque esprimerle ed aprire cosi’ il confronto che e’ la vera anima di qualsiasi democrazia.

Anche la mail di riepilogo cambiera’cadenza perche’ non voglio rompere le scatole e cosi’, appena ci saranno almeno 8/10 articoli nuovi alora partira’quindi dipende da noi un’altra volta la periodicita’.

“Sii l’artefice del cambiamento che vorresti veder avvenire nel mondo”

E’ proprio con questo pensiero di Ghandi che concludo perche’ spero che ognuno si senta stimolato e magari alzi la voce in fila dal fornaio o sotto i loggiati di Meldola ma che provi anche a fare qualcosa in prima persona per il proprio paese!!!

Saluti radiosi

Incontro del 01 Luglio in favore della raccolta porta a porta dei rifiuti (speriamo…)

Dopo qualche incontro che il Partito Democratico Meldolese ha fatto a porte chiuse sembra che abbiano raggiunto il momento di incontrare la cittadinanza.

Martedi’ 21 Giugno alle 21:00 in sala Consigliare con la presenza di Paolo Zoffoli (Sindaco di Forlimpopoli, citta’che ha gia’il porta a porta…) ed Alfonso Andreatta (che non conosco onestamente)

Penso che sia un’incontro da non mancare per far capire quanto ci interessi l’argomento e spero che non sia un semplicescalare ei relatori ma che sia anche aperto al contributo dei cittadini.

Onestamente il titolo della discussione nel blog del PD mi lascia un po’ pensieroso (e gliel’ho scritto fra i commenti) ma da inguaribile ottimista spero che non ci sia una marcia indietro anche perche’ il Consiglio Comunale si e’ espresso chiaramente sull’argomento votando all’unanimita’un buon ordine del giorno a suo tempo.

Proprio oggi mi e’ arrivata una bella presentazione che spiega bene i giri dei rifiuti e che cosa ci stia dietro … se avete voglia guardatevela.

Saluti radiosi

Resoconto Consiglio Comunale del 18/06/2008 – 2^ parte

Continua di qui

5 REALIZZAZIONE PARCHEGGIO SITO IN VIA CAVOUR-VIA GIORDANO BRUNO VICINO ALLA SCUOLA ELEMENTARE – ESAME OSSERVAZIONI E CONTRODEDUZIONI – APPROVAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO IN VARIANTE AL P.R.G. AI SENSI DELL’ART. 15 COMMA 4 LETT. A) DELLA L.R. 47/78 UFF. RICH.: UFF: TECNICO RELAT.: SINDACO

6 REALIZZAZIONE PARCHEGGIO SITO IN VIA MAZZINI – ESAME OSSERVAZIONI E CONTRODEDUZIONI – APPROVAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO IN VARIANTE AL P.R.G. AI SENSI DELL’ART. 15 COMMA 4 LETT. A) DELLA L.R. 47/78 UFF. RICH.: UFF: TECNICO RELAT.: SINDACO

Vengono ritirati perche’ non passati in commissione e verranno riproposti al Consiglio del 27/06/08.

7 NOMINA COMMISSIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL’ART. 15 DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE UFF. RICH.: SINDACO RELAT.: SINDACO Continua a leggere “Resoconto Consiglio Comunale del 18/06/2008 – 2^ parte”

La memoria dei sensi – Panzanella

pomo4.JPGSento ancora il profumo e il sapore della “Panzanella” che mi preparava mia nonna materna.
Nonna Nella ammorbidiva il pane di Stroncone (n.d.r. paesino vicino a Terni famoso per il pane cotto nel forno a legna) sotto l’acqua corrente gelida, che era la stessa delle Cascate delle Marmore, lo condiva con olio, sale e una spruzzata d’aceto, i pomodori maturi a pezzi e il basilico.
Non ho piu’ assaggiato niente di piu’ buono e semplice come la “Panzanella” di mia nonna !
Come Marcel Proust in “Dalla parte di Swann” racchiudeva nelle “madeleine” tutta la sua fanciullezza, la mia memoria dei sensi si e’ risvegliata preparando l’insalata di pomodori con i frutti del lavoro di Jacopo.
Quale migliore garanzia di bonta’e genuinita’che il riconoscere da parte dei nostri sensi i sapori e gli odori di quando eravamo bambini ?
Penso che vorrete provare anche voi a gustare i pomodori di Jacopo cimentandovi in questo semplice piatto tipico dell’Italia centrale, cosi’ vi riporto qui sotto la ricetta della “Panzanella”.

PANZANELLA

INGREDIENTI per 2 persone

• 1 cipolla rossa di Tropea (60 g circa)
• 100 g di pane casereccio (Altamura, Pugliese, Toscano) raffermo
• 3 cucchiai d’olio extravergine di oliva
• 1 cucchiaio di aceto di mele
• 1 cucchiaio d’acqua
• sale
• pepe
• 400 g di pomodori maturi
• 4-5 foglie di basilico

PREPARAZIONE
Affettare la cipolla sottile, tagliarla ulteriormente se dovesse essere molto grande e metterla a bagno in una ciotolina con acqua fredda per 4-5 minuti cambiando l’acqua un paio di volte e rimescolando di tanto in tanto.
Tagliare il pane a fette piuttosto spesse, bagnarle velocemente sotto l’acqua corrente e ridurle in pezzi.
In una ciotola emulsionare l’olio, l’aceto, l’acqua, un pizzico di sale, una spolverata di pepe. Tenere da parte due cucchiai di emulsione per condire ed utilizzare la restante per bagnare il piu’ uniformemente possibile i cubetti di pane.
Lavare i pomodori e tagliarli a pezzi.
Lavare le foglie di basilico e spezzettarle, tenendone da parte un paio per decorare.
In una capace ciotola mescolare i pomodori con la cipolla ben strizzata, il basilico e l’emulsione di olio tenuta da parte. Far riposare il tutto per insaporire.
Unire all’ultimo il pane, mescolare brevemente, disporre in un piatto e far riposare altri 10 minuti.
Da condire con un ulteriore filo di olio a crudo per chi lo desidera.

Questa e’ una delle tante versioni della ricetta, anche se i puristi ci passerebbero solo quella originale di mia nonna.
Chiaramente, meno sono gl’ingredienti aggiunti e piu’ viene esaltato il sapore dei pomodori; comunque, io ho provato anche la versione di cui vi ho riportato la ricetta e vi assicuro che e’ buonissima!
Come collocare la Panzanella all’interno di un menu’?
Nella versione piu’ semplice o con l’aggiunta della cipolla di Tropea ve la consiglio come antipasto, altrimenti, con l’aggiunta di tonno o acciughe e’ ottima come piatto unico.
Buon appetito e fatemi sapere se vi e’ piaciuta !

Resoconto Consiglio Comunale del 18/06/2008 – 1^ parte

Parto con le immancabili premesse che, prima di partire con eventuali critiche, invito a leggere e fare tue.

I lavori hanno inizio alle ore 20:49 – Assenti: Coveri, Morelli, Pasini. Circa 10 spettatori presenti

 Bandini: Sollecita risposta ad una sua interpellanza in merito all’interpellanza sulle condotte, Il Sindaco si impegna a risolvere e comunicare in fretta.

Nel Parcheggio di via Pisacane, dietro la CSIPM, segnala che ci sono dei lavori non ultimati che richiedono un intervento celere.

Ghetti: Verbalmente chiede delucidazioni in merito agli appezzamenti che costeggiano il fiume (area ex canile) dove sembra che alcuni privati si sono appropriati di frustoli di terreno recintandoli rispondendo a chi chiedeva chiarimenti che che c’erano accordi con l’Ufficio tecnico del Comune.

Il Sindaco spiega che stanno verificando (Geom. Fabbri Mirco); ha verificato che ci sia regolare concessione al Comune per la tratta che costeggia il fiume dal ponte di Castelnuovo al ponte della barca, conferma che quest’area e’ in concessione al Comune e spera comunque di poter riferire al Consiglio Comunale del 27 circa i problemi sopra citati.

Bandini: Chiede chiarimenti in merito ai contributi previsti dal Comune per chi installasse impianti a Gas o Metano nelle abitazioni che sembra che siano ancora in alto mare e ne chiede il motivo. Continua a leggere “Resoconto Consiglio Comunale del 18/06/2008 – 1^ parte”