Piccante e autoprodotta … peperoncini della Lina

Per ringraziare Angela che ci delizia di sue ricette e preparazioni, dopo la ricetta della conserva di pomodoro che pubblicai anno scorso riporto ora la ricetta che una mia vicina mi diede circa 4 anni fa e da allora … Non l’ho + abbandonata!!!

Si utilizzano i peperoncini a cornetto e una volta lavati per bene e rimosso il gambo e la relativa corolla li si pesano quindi si procede con il metterli a gruppetti e, sopra l’asse, affettarli facendo rondelline quanto più possibile sottili ed uguali.

Si predispone un piatto largo e profondo (vedete nella foto che io utilizzo una vaschetta di grandi dimensioni in cui posizionare un piatto rovesciato affinchè si possano mettere i nostri rondellini di peperoncino assieme al sale (1 cucchiaio di sale grosso di Cervia ogni etto di peperoncini…) e così si tengono per due giorni (48 ore) durante i quali si deve cercare di mischiarespesso con un cucchiaio.

In questo periodo di tempo il peperoncino cede l’acqua che va ad accumularsi sul fondo del contenitore… e così si spiega perchè di questo trabiccolo 🙂

Passati i due giorni si stende questa composta su un panno ad asciugare possibilmente non alla luce diretta del sole per 1 giorno (24 ore).

A questo punto si mette in vasi di vetro compattando bene il contenuto (rigorosamente in vasini di vetro non di grandissime dimensioni e soprattutto riciclati da qualche altro utilizzo e ben lavati) e ultimando con riepimento di olio di oliva (io uso il mio Brisighello ma va bene anche quello acquistato con gli inGASati da Segurini, l’importante è che sia nota e certa la provenienza!!! 🙂 che deve arrivare a coprire tutti i peperoncini.

Si possono consumare fin da subito ma se si aspetta l’olio si insaporisce e c’è + gusto; io li faccio stagionare in un sottoscala fresco e al buio ed una volta aperto il vaso tengo il tutto in frigorifero. I vasetti così preparati arrivano alla successiva stagione quindi stanno un anno intero e, forse, anche più 🙂

Se qualcuno non ci crede … l’assaggio sarà doveroso ad una delle prossime consegne di verdura e, spero presto, non solo 🙂

Saluti radiosi

Annunci

2 pensieri riguardo “Piccante e autoprodotta … peperoncini della Lina

  1. Wow!!!
    Sono queste le ricette che si devono tramandare e conservare!!!
    Faccio incetta di peperoncini e ci provo!….Jacopo li produce?
    Grazie Romeo e un bacione al piccolo Ludo !

    Angela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...