Escursioni del GENM … continuano a sfornarne!!!

Effettivamente sono proprio attivi e con tanta voglia di fare …

Alcune sarebbero veramente piacevoli; si passa da un folto programma di escursioni notturne a delle altrettanto interessanti escursioni primaverili.

Spero di riuscire a parteciparne qualcuna con tutta la famiglia … ma qualcuno dei lettori c’è andato e ce lo vuole raccontare?

Saluti radiosi

Annunci

Biomeldola, assemblea pubblica lunedì 6 aprile

Lunedì 6 aprile l’Associazione per la Sinistra proporrà alla discussione pubblica il progetto bioMeldola, uno scopo comune basato su una realtà comune.

Oltre a chi scrive ne parleranno Pino Vaienti, Romeo e il Prof. Carlo Flamigni.
Sarà l’occasione per confrontarci concretamente  sul futuro della nostra città e dei suoi abitanti, sulla opportunità di connotare Meldola come città del bio.

Nell’occasione inviteremo l’amministrazione comunale ad accogliere la nostra proposta di partecipare ad un bando della regione Emilia Romagna per finanziare l’80% dei costi per lo sviluppo di progetti che qualifichino il territorio e contribuiscano  all’innovazione delle imprese locali che attraversano una fase economica molto difficile.

La presentazione delle proposte deve avvenire entro il 30 giugno c.a..

Ci rivolgiamo alla amministrazione comunale, e in particolare al Sindaco, perché è bene che siano gli enti locali a  presentare i progetti in collaborazione con i privati, le società di capitale misto pubblico privato, le Università, i Centri di ricerca e le fondazioni.

Le tematiche che la regione finanzia sono le seguenti:
•    Qualificare lo sviluppo e l’innovazione di imprese di specifici ambiti territoriali (in questo caso le imprese meldolesi o anche della vallata);
•    Progetti pilota per il recupero e la valorizzazione di attività, lavorazioni tipiche, ecosostenibili, ecc…
•    La salvaguardia della tradizione agroalimentare ed enogastronomia della regione.

Anche se l’iniziativa non nasce dalla Giunta mi auguro che il Sindaco sappia coinvolgere, per il bene della nostra città,  i promotori di questa proposta per costituire un gruppo di lavoro (dentro il quale coinvolgere giovani laureati meldolesi) che veda partecipi anche le associazioni di categoria per sviluppare, per esempio,  un progetto ecosostenibile per la biodigestione da cui ricavare biogas e concimi naturali. Un progetto che dovrebbe vedere il contributo di aziende locali quali le nostre imprese manifatturiere (Centroplast, Cosmogas, le altre minori, ecc…) i professionisti quali gli ingegneri i biologi i veterinari, le imprese agricole e di allevamento, ecc…

La sera del 6 aprile alle 20,45 è importante esserci per noi stessi e per il futuro del nostro Paese.

(Gilberto Romboli)

Cerchiamo sempre il prezzo migliore … ma qualcuno il vero prezzo lo paga!!!

Ho letto in questi giorni di un’auto che verrà commercializzata a prezzi decisamente risibili … e poi leggo cosa si sia fatto epr ottenerla Nano rosso sangue, e mi chiedo:

Ma davvero dobbiamo sempre fregarcene di cosa ci sia dietro a un buon prezzo ed una discreta o buonissima qualità del prodotto?

Penso che in momenti di crisi economica la risposta non mi piacerebbe ma spero faccia riflettere!!!

Comunque sicuramente qualcuno il vero prezzo di ciò che “consumiamo” in qualche parte del mondo c’è, ma forse è meglio fregarsene…

Saluti radiosi

Raccolta rifiuti porta a porta a Forlì

Forlì alla fine ce l’ha fatta … e riscuote anche fondi regionali … a Meldola il Consiglio comunale si è espresso all’unanimità ancora diversi anni fa ma il problema di Meldola è il parcheggio quindi … pensiamo ad altro :-((((

Ecco il comunicato stampa di Forlì:

COMUNICATO STAMPA:

LA GIUNTA COMUNALE HA DECISO PER L’INTRODUZIONE DEL P. a P. NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FORLI

Il 3 marzo La Giunta Comunale dando esecuzione agli indirizzi dettati dal Consiglio Comunale di Forlì ha deciso di avviare la raccolta dei rifiuti col sistema “porta a porta” nel territorio del Comune di Forlì, nel quartiere Ronco e nella frazione S.Leonardo. La decisione è stata trasmessa ad ATO per l’esecuzione operativa.

La decisione è giunta al momento opportuno in quanto la Regione Emilia Romagna in questi giorni ha destinato un contributo di 1.591.000 euro per il territorio della Provincia di Forlì, contributo finalizzato alla riduzione nella produzione rifiuti ed al miglioramento della raccolta differenziata che è appunto ciò che si consegue con questo sistema di raccolta rifiuti.

La richiesta di contributi va fatta entro il presente mese.

Al di là delle motivazioni di ordine tecnico-amministrativo. La scelta verso il “porta a porta” si impone per raggiungere la percentuale di R.D. del 65% nel 2012 e non incorrere nelle sanzioni previste. In questi ultimi 5 anni la raccolta differenziata nel nostro territorio è raddoppiata, si tratta di un buon risultato. Ora siamo pressoché al massimo di quanto è possibile raggiungere col sistema di raccolta a cassonetti, andare oltre con questo sistema è assai arduo, come dimostrano anche le recenti sperimentazioni eseguite in un quartiere di Forlì e di Cesena.

Il passaggio ad un sistema di raccolta puntuale ed ad alta efficienza è ineludibile se vogliamo portare la nostra Città verso gli standard delle moderne città europee. Sono fiducioso che questa trasformazione sarà compiuta, nonostante le forti resistenze conservatrici e particolaristiche,che non sono mancate e non mancheranno in futuro.

Le amministrazioni che saranno elette fra pochi mesi continueranno ad avere il tema della gestione dei rifiuti all’ordine del giorno, e l’avranno finché non si saranno compiute le necessarie trasformazioni.

La strada aperta dal Comune di Forlimpopoli ora si allarga.

Distinti saluti

L’Assessore all’ambiente

Palmiro Capacci

Comunicato stampa dell’AVIS … diventate donatori!!!

La ricerca di nuovi donatori di sangue è l’azione fondamentale fra quelle che quotidianamente l’AVIS pone in essere ai vari livelli territoriali.

Particolarmente negli ultimi anni e proprio nelle Regioni d’Italia che nel tempo hanno sempre svolto un ruolo trainante e sussidiario rispetto ad altre aree, si osserva una flessione, una sorta di stanchezza, nelle donazioni di sangue. Le cause possono essere molteplici: dall’invecchiamento della popolazione ai mutati stili di vita ivi compresi quelli alimentari ecc.. Da ciò discende una inevitabile conseguenza: l‘avvicinamento costante fra il sangue raccolto ed il sangue impiegato fino a far temere il peggio. Questa realtà si riscontra purtroppo anche in Romagna.

Anche quest’anno, pertanto, le Avis di Cesena – Forlì – Rimini e Ravenna ritengono sempre più necessario fare appello alla generosità della nostra popolazione, con tutti i mezzi che le tecniche di comunicazione mettono a disposizione, affinché, davvero tutti coloro che sono in condizioni di essere donatori di sangue lo diventino. Quindi, fra le tante iniziative che dalla più grande alla più piccola e periferica sezione Avis, vengono poste in essere, da giovedì 12 marzo a giovedì 28 maggio alle ore 19,30 andranno in onda 10 trasmissioni televisive, di circa 20 minuti cadauna, su Teleromagna, con il Patrocinio delle Province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini e della Aziende Sanitarie Locali di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini. Alle trasmissioni parteciperanno, alternativamente, un Dirigente delle suddette quattro Avis e, volta a volta, un Primario di una delle tante branche di eccellenza, punto di riferimento nelle suddette Aziende Sanitarie Locali (v. calendario allegato). Ogni professore oltre ad intrattenere e informare gli spettatori sulla propria specializzazione traccerà anche il filo rosso che la collega all’insostituibile “farmaco” sangue che, allo stato, soltanto gli esseri umani possono donare ad altri esseri umani.

Pregiatissimi Redattori, nel ringrziarVi per l’attenzione che sempre prestate, nell’interesse di chi ne ha un bisogno vitale (cresce anche il numero dei fanciulli che si ammalano e abbisognano di trasfusioni), alla missione dell’AVIS, Vi preghiamo vivamente di promuovere queste trasmissioni, dandone ampia e tempestiva informazione ai cittadini della Romagna.

I Presidenti prov. Avis di Forlì – Cesena, di Ravenna e di Rimini

(Elide Urbini) (Francesco Laghi) (Luigi Casadei)

Il GENM sempre in prima fila

Ricca serie di appuntamenti escursionistici organizzata dal GENM (Gruppo Entomologico Naturalistico Meldolese).

Si parte da Giovedì con la proiezione delle uscite 2008 per poi passare alle vere “scarpinate” primaverili:

  • 29 Marzo 2009 Nespoli – Monte Rovereto
  • 5 Aprile 2009 Pettola – Collinaccia
  • 19 Aprile 2009 Ca Fiumari – San Paolo in Alpe
  • 26 Aprile 2009 Ridracoli – Pratalino

Trovate qui il programma completo!!!

Saluti radiosi