Travaglio torna a Forlì

Nel 2006 c’ero anche io … ora i ragazzi del Passatore lo riporpongono e spero perlomeno di poterlo andare a sentire; ascoltarlo sul lettore MP3 nelle mie transumanze in bici è piacevole ma sentirlo dal vivo è certamente meglio …

Maggiori dettagli nella locandina a fianco

Saluti radiosi

10 pensieri riguardo “Travaglio torna a Forlì

  1. Per una volta, Romeo, sono in totale disaccordo con te. Travaglio, per quel che mi riguarda può restarsene dov’è.
    Non mi piace affatto il suo modo di fare e il fatto poi che collabori con Michele Santoro me lo rende ancor più antipatico.

    "Mi piace"

  2. Io invece, come Romeo, apprezzo molto Travaglio che è rimasto uno dei pochi GIORNALISTI degni di questo nome!
    Lo trovo solo un pò troppo perfettino e “destrino”, ma ce ne fossero!
    Salut

    "Mi piace"

  3. che dire, come modo di fare non è che mi piaccia troppo così come non mi piace neanche Santoro ma la moglie l’ho già e non cerco avventure con il mio stesso sesso.
    Io li ascolto (a dire la verità Santoro quasi per niente…) e cerco di capire cosa dicono; un pò come facevo anche con Vespa prima che decidesse di creare il caso di Cogne portando una indagata in trasmissione. Ora se posso cerco di evitarlo ma lo ascolto quando ci sono ospiti che mi interessano nonostante come persona mi risulti altamente antipatica.

    Un giornalista può permettersi di essere antipatico e di starmi anche sui cosidetti ma a me interessa quello che dice e Travaglio oltre a dirle le scrive anche in modo che si possa anche cercare di capire meglio e solitamente ha il pregio di farmi incaxxare un bel pò quando parla della giustizia e di come funzioni (o si faccia di tutto per non farla funzionare…). Io voglio semplicemente i fatti reali e non manipolati troppo, ma tu Elena che giornalista ascolti, di chi ti fidi?

    Saluti radiosi

    "Mi piace"

  4. Mi piacciono i due conduttori di 8 1/2 su La7. (Mi piaceva molto anche l’accoppiata Ferrara-Armeni). Apprezzo gli interventi di Ferruccio De Bortoli, Vittorio Feltri e non mi perdo gli editoriali sul Corriere della Sera del Prof. Panebianco.
    Seguo YOUDEM e REDTV su Sky nonché quando posso la documentatissima Milena Gabanelli su RAI3.
    Tutto ciò premesso, il bel (l’apetto fisico è la cosa migliore che ha secondo me) Travaglio apre la bocca solo per screditare o offendere. Io sono per gli interventi COStruttivi e non sempre e solo DIStruttivi.
    Cordialissimi saluti a tutti

    "Mi piace"

  5. Beh, Elena (perdonami il tu, visto che non ci si conosce) hai citato una serie di BAU BAU a pagamento manca quasi solo Farina (nome in codice mi pare betulla), a me sembra che i lor signori di cui sopra, funzionino come il juke-box e i gettoni li hanno solo una cerchia di signori….
    MITICA MILENA GABANELLI A PARTE NATURALMENTE!!!!
    Salut

    "Mi piace"

  6. Oddio che domandona trovare i nomi di giornalisti “liberi” in italia (i minuscola voluta). Dopo la morte di BIAGI e MONTANELLI……
    Su una mi pare concordiamo, Milena Gabanelli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! (a cui aggiungerei la sua squadra).
    Poi credo che bisogna cercare col lanternino nei “sottoscala” di giornali e televisioni.
    Oltre a Travaglio e Gomez, mi sento di citare Sansa e Menduni (Secolo XIX)
    Stella (Corriere della Sera), quelli che riescono ancora a scrivere di mafie, malaffare e quei pochi che ancora vanno ad appurare i fatti sul campo!
    Ma ce ne saranno sicuramente alche altri a cui però non è dato di accedere alla visibilità che meritano perchè i giornali e la tele sono pressati dagli interessi (soldi + potere) editoriali!!!!
    Tutto questo per dire che a parer mio nell’info stiamo messi maleeeeeee, malissimoooooooooo
    Del resto siamo a livelli infimi di libertà di stampa secondo alcune organizzazioni di rilevamento internazionali.
    Per me si riescono a capire meglio le miserie italiche seguendo i corrispondenti della stampa estera in italia o la stampa estera.
    Ma forse son io che non ho capito nulla….. del resto sono un semplice suddito.
    Salut

    "Mi piace"

  7. Ma dai non precipitare Andrea … la casa delle libertà (l’Organizzazione Americana non governativa ed indipendente) dice che l’Italia nel 2008 era al 65esimo posto mondiale e al penultimo in Europa (ci hanno messo anche la Turchia per non metterci proprio all’ultimo ….) … trovi la graduatoria qui: http://d.scribd.com/docs/2adfhyf7ve1xdpvhn7y6.pdf

    Finché non togliamo il finanziamento pubblico dei partiti ai nostri media la vedo difficile che i giornalisti possano tirare su la testa, non tanto per se stessi quanto per quanto gli viene chiesto dagli editori ma, in fondo … ci sta bene che sia così altrimenti noi semplici sudditi avremmo perfino il potere di mandarli tutti in Cile o in Corea del Sud (che vengono subito dopo di noi nella graduatoria mondiale :-))))

    Avanti Savoia!!!

    Saluti radiosi

    "Mi piace"

  8. ….. io sono ancora in attesa di replica o indicazioni diverse (non è obbligatorio naturalmente) da parte di Elena!
    Nel frattempo, notizia dell’ultima ora, l’organizzazione americana (noto paese comunista) Freedom House ha, unico paese in Europa, declassato la nostra informazione da libera a parzialmente libera.
    Possiamo ringraziare i FeltriFerraraRiottaBelpietroGiordanoMinumDeBortoliRossella ecc. ecc. e soprattutto i loro EDITORI.
    Forza ragazzi che tra poco arriviamo in fondo anche quiiiiiiiiiiiiiiiiii
    Salut

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...