Cranaca della visita a Wolfhagen (nostra gemellata Tedesca) alla “Settimana Europea”

Dal 7 al 10 maggio una delegazione Meldolese è stata ospite della cittadina di Wolfhagen nel nord dell’Assia.Questo è un riepilogo cronologico di ciò che ha visto e fatto la delegazione.

Giovedì 07/05/2009

L’accoglienza è stata di prim’ordine, il gruppo Meldolese è atterrato a Frankfurt Hahn il 07 maggio mattina dove è stato accolto dal Sindaco di Wolfhagen R.Schaake e l’ex preside delle scuole di Wolfhagen il Sig.A. Pillardy.
Per renderci più piacevole i circa 320 km di distanza da Wolfhagen ci hanno fatto percorrere con il bus circa 60 km di lungo Reno fino a Coblenza dove la Mosella si inserisce nel Reno, qui una sosta di 40 min circa ci ha fatto godere il panorama e qualche chicca veloce, come il Duomo di Coblenza e il monumento al Kaiser Gugliemo che svetta sul picco, cosi è chiamato lo spiogolo che creano i due fiumi quando si incontrano.

Ora prima di proseguire in questa cronoistoria è giusto parlare della nostra delegazione composta da un 50 % di politici della maggioranza (consiglieri,assessori e sindaco) e, per il restante 50% di rappresentanti di varie Associazioni meldolesi, come l’Accademia degli Imperfetti, MASCI, AUSER, Rievocazione storica Medioevale, UISP, ecc. I componenti della delegazione si sono pagati i trasporti fino a Wolfhagen per conto loro, almeno per quanto riguarda la parte non “politica” … penso comunque che tutti abbiano coperto i costi del viaggio, per il resto eravamo ospiti della cittadina tedesca.

Dopo un pranzo al sacco annaffiato con birra a fiumi (l’autista non ha bevuto come prevede la legge) abbiamo proseguito il viaggio arrivando verso le 19 ad Ippenhausen frazione di Wolfhagen dove era il nostro albergo, ci siamo impossessati delle nostre camere e dopo un’ora di riposo ci siamo catapultati al ristorante dell’albergo dove vi era una folta delegazione di Wolfhageriani ad accoglierci, ovviamente tutti hanno mangiato e bevuto dando conferma che anche in Germania si mangia benissimo.

Venerdì 08/05/2009

Visita al municipio di Wolfhagen dove ci sono stati comunicati i seguenti dati: Abitanti del comune circa 13.000, 120 kmq l’estensione,1900 ettari di bosco,scuole che partono dall’asilo per l’infanzia e arrivano alle superiori con circa 2000 studenti (in progetto c’è l’università presso un ex Caserma Federale), un paio di cose hanno sorpreso i nostri amministratori:

  • l’ufficio tecnico tedesco esegue internamente i progetti;
  • il comune di Wolfhagen ha 171 dipendenti che si occupano di tutto: strade, canali, acqua potabile, elettricità ecc… si rileva facilmente che con un estensione del genere saranno tutti e 171 impegnatissimi ma … efficienti.

Subito dopo il Rathaus, come si chiama in germanico il municipio, ci hanno proiettato in un posto immerso nel verde ex caserma del “64° Panzerbattalion”, questa è stata abbandonata nell’aprile 2008 e regalata alla città di Wolfhagen ed immediatamente gli amministratori hanno cercato di riconvertirla immediatamente ad uso civile ed oggi è sede di una azienda che si chiama “Energy Glass” che costruisce vetri per l’isolamento termico; conta 55 dipendenti che operano nell’ex officina dove venivano riposti i mezzi del battaglione occupando così una superficie di 60.000 mq con 16.000 mq coperti.

La riconversione di questa caserma, che consta in un’estensione complessiva di diverse centinaia di ettari di terreno attorno, prevede una parte di zona industriale (ricavata dalla riconversione delle istallazioni militari), mentre gran parte dei restanti fabbricati verranno destinati all’Università che sarà raggiungibile tramite una ferrovia militare attualmente in disuso ma da riattivare. Questa ferrovia corre dalla città capoluogo di provincia, Kassel, per giungere dentro l’ex caserma, transitando da diversi centri abitati.

Inoltre nella ex caserma vi è il più grande impianto fotovoltaico d’Europa installato sul tetto.
Gli Amministratori del nostro paese gemellato ipotizzano che in altri due anni la riconversione della caserma sarà terminata in modo da non perdere l’uso degli stabili e degli impianti……Efficienza burocratica germanica!
La mattinata non è finita e visitiamo un altra meraviglia: la ditta “Vita A(c)qua” . Nata circa 2 anni fa ed altamente meccanizzata, aperta 24 ore al giorno e  sei giorni su sette; sforna 4.0000.0000 di bottiglie, si avete letto bene: quattro milioni di bibite al giorno….. Giustamente la parola altamente automatizzata non rende benissimo l’idea di questa azienda ma per intenderci meglio si sfornano 43.200 bottiglie l’ora suddivise in 4 “linee” ed il tutto sotto la sorveglianza di circa 200 persone (compresi impiegati e dirigenti) che lavorano su tre turni da 8 ore ciascuno. Già questo ha il sapore di una meraviglia, ma è giusto riportare fedelmente la cosa con le parole della nostra guida in loco per descrivere questo vero e proprio “miracolo burocratico”:

” Signori, nessuno crede che dal momento della domanda all’amministrazione di Wolfhagen all’uscita della prima bottiglia dallo stabilimento sono passati appena 9 mesi!”

Credetemi, la parola giusta per definire questa cosa è: INCREDIBILE!!!

Il tardo pomeriggio ci viene concesso libero.

Sera: cena con tutti i rappresentanti del parlamento (consiglio comunale) di Wolfhagen  e tutti i rappresentanti delle città invitate, nell’ordine:

Orhdruf cittadina della Turingia regione della ex DDR (il gemellaggio risale a quei tempi)
Tergnier cittadina Francese gemellata più di 27 anni fa
Meldola gemellata ufficialmente nel 2008
Donji Vakuf cittadina bosniaca gemellata con Meldola e invitata dai tedeschi a presenziare a questa conferenza sulla “Settimana Europea”

Sabato 09/05/2009
Alle 9 circa il nostro bus ci ha prelevato e portato a visitare il museo cittadino di Wolfhagen dove vi è una carrellata della storia cittadina, vengono mostrati i mestieri che nell’arco della storia hanno occupato i Wolfhagheriani, le arti in cui hanno eccelso in questi 800 anni. Nota di colore: Un angolo del museo era dedicato al porfido!?!?!.
Ovviamente non devo dimenticare di segnalare la parte museale dedicata a Hans Stadens famoso nel mondo per i suoi due viaggi nelle americhe e per aver scritto il primo libro che parlava di quei luoghi più di 400 anni fa.
Ultimata la visita abbiamo passeggiato per la cittadina che è piccola ma molto carina.
Il centro storico è tutto rinnovato con la via principale in porfido e le case a graticcio tutte ridipinte; questo, ci è stato spiegato in seguito, anche grazie a fondi provenienti dalla Comunità Europea. Vari negozi, caffè e ristoranti fra cui uno Italiano sono sulle vie principali, in totale circa una quarantina di attività.
Per farla breve abbiamo visto una cittadina pulita, ordinata, con aiuole e giardini pubblici curati, come anche tutte le frazioni visitate. Questo denota certamente l’efficienza nell’amministrare il bene pubblico ma anche un alto senso civico dei cittadini.

A seguire, il programma ci ha portato nella sala conferenze e concerti del loro centro giovanile. Qui ci aspettavano i lavori delle loro scuole elementari e medie, sul nuovo progetto della rotonda dei gemellaggi. Erano esposti 25 lavori, fatti da altrettante classi. I progetti mostravano in tre dimensioni la visione della rotonda, un progetto, addirittura rappresentava al suo interno il ponte dei veneziani come simbolo di Meldola.
Ammirati i lavori degli studenti Wolfhagheriani e assistito alla premiazione (il miglior progetto diverrà reltà) si è aperta la conferenza sulla Settimana Europea a Wolfhagen.

Punti fondamentali della conferenza, condivisi dalle delegazioni ospiti:

  1. Interscambio tra i giovani studenti di queste città gemellate. Questo argomento è stato supportato dall’ esperienza di scambi ormai venticinquennale fra i comuni di Tergnier-F, Wolfhagen-D e Orhdruf-D. I comuni tedeschi si augurano di cominciare un’attività del genere anche con Meldola. Tutti, all’unanimità, concordano che i giovani sono il motore migliore per un’Europa più unita.
  2. Tecnologie applicate nelle nostre città che possano diventare motivo di interscambio. Cercate le tecnologie presenti su ogni territorio delle cittadine rappresentate, ognuno ha avanzato delle idee in merito; la presenza del responsabile del progetto “Energie 2010” della regione Assia ha poi catalizzato l’attenzione sui vantaggi ed i problemi delle energie alternative. Da qui è nata l’idea di un futuro incontro fra “tecnici” dei vari paesi.
  3. Progetti di interscambio culturale, sportivo ecc.. La presenza di vari rappresentanti di associazioni meldolesi ha animato questa parte di conferenza.

Dopo la conferenza, abbiamo visitato l’asilo per l’infanzia e il centro giovanile che è aperto 6 giorni su sette dalle 16 alle 20 con una frequentazione che varia da 30/40 giovani al giorno per toccare i 200/400 quando vengono fatti concerti o serate a tema  (una ventina circa ogni anno); il centro giovanile è a gestione comunale ed ha sedi di riferimento anche nelle frazioni.

Domenica 10/05/2009
Saluto del Sindaco di Wolfhagen e partenza alle 8.15 per l’aeroporto di Frankfurt Hahn per il volo di ritorno.

Informazioni generiche su Wolfhagen:

Scuole
Asilo Nido
Scuola Materna
Scuola Elementare
Scuola Media
Scuola Superiore
(Presto sperano l’Università)
Sport
Stadio
Piscina scoperta
Maneggio
Volo in aliante
Cultura
Museo cittadino
Museo sugli Ugonotti
Centro giovanile comunale con sala conferenze e concerti
Cinema
Vecchia fortezza
Altro
Ospedale
Caserma dei pompieri
Vari hotel distribuiti anche nelle frazioni

Per il resto vi rimando al loro sito
Contatti: magistrat-wolfhagen@t-online.de

Un grazie da parte mia e di tutti i lettori lo ritengo doveroso a chi ci ha reso partecipi di questo viaggio e di questo gemellaggio!!!

Saluti radiosi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...