Amici di Alberto – “iL giorno in cui la notte scese due volte”

locandina serata 9 luglioA suo tempo, scrivevo ancora assiduamente nel mio vecchio blog non essendo ancora nato questo, scrissi qualcosa su Alberto; partecipai ad un interessantissimo incontro a Castrocaro in cui conobbi di persona anche Don Gallo ed ebbi modo di approfondire un argomento nel quale, sinceramente, non mi ero mai addentrato.

Posso solo immaginare il dramma personale vissuto da Alberto (che purtroppo non ho mai conosciuto di persona) che lo ha portato ad un atto irreparabile quale appunto il suicidio e per questo auspico che i suoi amici continuino a tenerne vivo il ricordo.

Per questo mi sento veramente di riportare qui l’iniziativa che attueranno per il secondo anniversario della sua scomparsa nella speranza che qualche Meldolese che ha la serata libera decida di partecipare e poi raccontarci la sua impressione. Ritengo importante superare certi preconcetti e affrontare delicate questioni da più punti di vista!

Ecco la presentazione della serata stessa e, di lato, il volantino dell’iniziativa:

A due anni dalla tragica scomparsa di Alberto, l’associazione a lui dedicata che riunisce tanti cittadini impegnati a tutela della dignità e dei diritti umani, presenterà un film documentario sulla vicenda che vede protagonista involontario questo giovane ragazzo, i suoi familiari, i suoi amici coetanei e i tanti altri amici che si sono riconosciuti nelle finalità e negli scopi associativi.

Il film che verrà presentato al pubblico è stato realizzato dai forlivesi Lisa Tormena e Matteo Lolleti, recentemente insigniti del premio Ilaria Alpi 2009, sezione Produzione, con un altro documentario dedicato alla Maison des Journalistes, unica struttura al mondo ad accogliere giornalisti rifugiati politici.

il giorno in cui la notte scese due volteè il titolo scelto per questo filmato, titolo che trae ispirazione dalla prima spontanea aggregazione di gente comune attorno alla incomprensibile vicenda di Alberto.

Il film-documentario ha un’impostazione tipica dell’indagine giornalistica d’inchiesta ma è anche una ricerca introspettiva individuale e collettiva sulle tante domande inespresse e sui tanti perché che ancora non trovano risposta ne corrispondenza nel giornalismo di cronaca nera, locale e contemporanea.

Il rispetto della dignità umana e la tutela delle libertà individuali sono i concetti messi al centro della ricerca.

Una ricerca che per l’occasione e per la prima volta è stata filmata.

Le esperienze di vita vissuta, personali e dei gruppi, le emozioni scatenate ai singoli, i confronti e i dialoghi che si sono aperti anche all’interno delle famiglie, sono la traccia, il percorso in cui si dipana il documentario.

I temi sociali e culturali che il film propone potranno essere da stimolo per aprire un dibattito civile scevro da preconcetti e posizioni precostituite.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...