Riparte la scuola di scacchi … a Meldola e Forlimpopoli!

Dopo il torneo lampo di sabato sera presso il bar Caffè Anni 90 sul terrazzo panoramico illuminato a giorno dai lampi del temporale verso la fase finale (con ricca premiazione a base di salami e prosciutti …) Enrico Jonson fa ripartire le lezioni:

Giovedì sera dalle 20:30 alle 23:00 a Forlimpopoli (se interessati mi informo meglio su dove lo fanno…)

Sabato pomeriggio dalla 15:00 alle 18:00 per il momento al Caffè Anni 90 (dobbiamo andare a conferire con l’Assessore competente per eventuale disponibilità di saletta comunale…)

Insomma, sia bambini che adulti hanno una possibilità in più per uno sport che allena il cervello … troppe volte lasciato alla mercè della televisione … 🙂

Intanto segnalo il prossimo torneo lampo, il prossimo 11 settembre a Cesena …

Saluti radiosi

Riflessione interessante trovata su un libro di Steiner

“Ogni nozione medica attualmente divulgata poggia le sue basi sulle materie di studio ad esso propedeutiche: l’anatomia, la fisiologia e la biologia elementare, ovverosia quelle conoscenze preliminari impartite allo studente di medicina.
Esse influenzeranno da subito il suo modus pensandi in una determinata direzione; é necessario che questo condizionamento venga ora corretto.”

Rudolf Steiner
Scienza Spirituale e Medicina

Farmaci e malattie … ma che bel businness …

Interessantissimo, vendere farmaci alla gente sana ma come … “disease mongering”, commercializzare nuove malattie. Prendere normali sensazioni e trasformarle in malattie; magari anche arrivare a prendere normali influenze e farle diventare pandemie!

Il brevetto di un noto farmaco sta per scadere e così ci si ingegna con altre cose, quali? … Semplice, inventarsi il disturbo disforico premestruale per provare a vendere un nuovo farmaco … magari la stessa formulazione di quello che sta per scadere ma con un colore diverso …. onestamente questo è sconvolgentemente definibile come “mercato”. Il problema è che si mercanteggia non una vacca o una magli ma …la nostra salute!!!

Si continua con lo sfatare la leggenda che il colesterolo alto sia legato ad un incremento di possibilità di infarto. Esperti che portano da 13.000.000 a 40.000.000 gli americani che hanno il colesterolo alto e che quindi “rischiano l’infarto” e conseguentemente si devono curare.
“Disturbi da ansia sociale” creati ad hoc per creare persone “psicolabili” bisognose di farmaci quando in realtà sono solo persone timide … PERSONE TIMIDE che preso il farmaco di turno poi tentano il suicidio (e quante ci sono riuscite?). Quello che più mi spaventa è che tanti di questi “pazienti” sono bambini (io sarei stato sicuramente uno di loro vista la mia esagerata timidezza … superata, in parte, con l’età).

Poi parlando di bambini come non citare l’ADHD (Disturbo da deficit di attenzione ed iperattività); insomma si vorrebbe addirittura impedire ai bambini ed ai ragazzi di poter vivere la loro gioventù, nessuno che controlli la loro condizione famigliare o la loro alimentazione normale … molto più facile trovare un bel farmaco atto all’uopo … e così da un probabile 5% di bambini americani “bisognosi di cure” si arriva in scuole con il 25% di bambini curati contro l’iperattività. Associazioni di genitori che vengono finanziati con cascate di dollari sonanti direttamente dalle case farmaceutiche per “aiutare” la commercializzazione di questi psicofarmaci. Ma poi i bambini crescono e diventano adulti e così ecco la DDAD – Deficit di attenzione per gli adulti … fatta la malattia prodotto il farmaco e così il guadagno si perpetua …. dalla culla alla tomba! Continua a leggere “Farmaci e malattie … ma che bel businness …”

Accordi antievasione … a quando anche Meldola?

Certo che del comprensorio forlivese ce ne sono svariati dei Comuni che hanno siglato l’accordo con l’Agenzia delle Entrate … resto basito che questa cosa non sia automatica e obbligatoria ma confido che la nuova Amministrazione non tardi ad aggiungere anche Meldola fra i comuni presenti ….

Saluti radiosi

Aggiornamento del 29 settembre — ora anche Meldola è entrata in questo esclusivo club 🙂 Grazie Amministratori!!!

Rap di Romagna

Max me ne parlava e finalmente mi ha mandato dove ascoltarlo … addirittura il video!!!

Certo che questi due dj (Tamoil e Bietola) andrebbero proposti per il Nobel!!! Magari assieme a Lanciotto da Polenta …

Ma … wots de italian ad “Basagna”? 🙂

Finalmente un autovelox intelligente

Sembra sia stato studiatoe collaudato con successo in una delle diverse missioni di pace che abbiamo in corso.Lo pubblicizzo solo perchè:

Non prevede detrazione di punti dalla patente;
Non prevede contestazione immediata;
Non prevede il pagamento di multe o pene pecuniarie in genere.
L’infrazione potrà essere commessa una sola volta.

Mi pare che possiamo proporlo anche da noi … o no???

Saluti radiosi 🙂

Sicurezza e biciclette

ciclabile + semaforo Giessen

Finalmente ci hanno dato più sicurezza nella circolazione stradale e hanno deciso di condannare i ciclisti al pari degli automobilisti … togliendo i loro punti patente (6 punti tolti a un ciclista bergamasco il 09/08/09 per essere passato con il rosso).

In una condizione come quella della foto a fianco (Grazie Antonio Morgagni – Presidente FIAB Forlì per la segnalazione) che appunto ritrae una foto scattata a Giessen dove c’è perfino un mini semaforo ad hoc per ciclisti riterrei veramente valido e sacrosanto multare ed eventualmente anche sottrarre punti/patente a chi non rispetta le prescrizioni.
In Italia dove nessuno si “fila” i problemi della mobilità ciclistica, dove le piste ciclabili (rarissimamente previste e realizzate) sono bersaglio preferito di ogni genere di lavorazione e spesso realizzate per non essere praticabili …, dove le rotonde sono una roulette russa per il ciclista che più che tutelato viene considerato la famosa pallina della roulette di cui prima …, dove l’educazione stradale a scuola è lasciata a qualche maestra di buona volontà …, dove vedi tante persone che circolano serenamente in automobile parlando al cellulare e/o senza cinture …, dove i camionisti europei festeggiano alla frontiera quando entrano nel nostro territorio ….finalmente una rinnovata “sicurezza”!!!

Saluti radiosi (ma non troppo…)

P.s. Ma perchè non prevedere anche di ipotecare i punti della futura patente dei giovani virgulti minorenni che in bici non rispettano il codice della strada?

P.s. 2: e rendere obbligatorio il caschetto in bisi non avrebbe rappresentato “sicurezza”?

P.s. 3: Sicuramente su questo argomento tornerò visto che sembra che anche a Meldola un ciclista sia stato multato per aver fatto contromano la via Indipendenza … ancora non ci voglio credere!!!

La Mensa di Meldola … cosa ci aspetta?

Oggi (14/08/2009) assieme all’amico Pietro Venezia siamo stati ricevuti dal Presidente (Valentini Cesare) e dal Direttore (Ricci Marco) dell’Istituzione ai Servizi Sociali Davide Drudi.

Onestamente devo prima di tutto ringraziarli per averci ricevuti la vigilia di ferragosto su una richiesta di inchiostro inviata appena due giorni fa.

Siamo andati a parlargli in qualità di membri del COMEDA (COmitato Mensa ed EDucazione Alimentare) per capire un po’ come potevamo procedere con i progetti avviati (introduzione di alimenti da agricoltura Biologica e locale e anche altre iniziative che abbiamo portato avanti) con la precedente Amministrazione e per illustrare un po’ i risultati di quanto finora fatto.

Diciamo che siamo rimasti entrambi sorpresi del fatto che il nuovo Consiglio di Amministrazione abbia già approvato all’ultimo consiglio, pochi giorni fa, di inserire tra le materie prime da Agricoltura Biologica: il pollo, la carne rossa, il parmigiano, i formaggi molli e la pasta. I maggiori costi sono stati valutati e ci è stato garantito che l’aumento del costo pasto per i fruitori del servizio non andrà oltre gli aumenti ISTAT e i maggiori oneri, resteranno in capo all’Amministrazione Comunale.

Detto questo potrei già concludere qui, abbiamo visto coronare in pochi minuti gli sforzi degli utlimi 4/5 anni di lavoro con il COMEDA e soprattutto della dottoressa Milillo Maria Alfonsa il cui contributo è stato fondamentale; visto che c’eravamo però abbiamo approfondito diversi altri aspetti trovando sempre una grande apertura ed un’ottima capacità di ascolto quindi riporto, in ordine sparso ed a memoria, quanto poi si è discusso in 1 ora e mezza di colloquio (e avevamo chiesto 45 minuti ….)

Importante sottolineare l’apertura del Presidente ad incontrare la Direzione Didattica locale per cercare di spiegare questo progetto e per cercare di fissare e stabilire importanti canali di comunicazione fra gli insegnanti (anch’essi fruitori del servizio mensa) e la Mensa stessa per stimolare e sviluppare una forte collaborazione volta a migliorare anche la gradevolezza del menù.

L’amico Pietro ha spiegato al Presidente (che molto umilmente ha fatto presente di non conoscere troppo questi argomenti provenendo lui da tutt’altro settore ma che, come detto, ha pesato attentamente ogni frase che dicevamo) ed al Direttore (che già l’argomento lo conosce per averci lavorato da più tempo anche assieme al COMEDA) che ultimamente si sta costituendo un’Associazione di allevatori di Cusercoli che chiederà di essere inserita nell’elenco dei produttori locali che la Provincia poi traduce in quella manifestazione di interessi da cui la mensa di Meldola potrà attingere, e già ha attinto per le verdure locali. Inoltre il macello di S.Sofia sta per essere certificato come Biologico e così riusciremmo, in pochi chilometri (Cusercoli – S.Sofia – Meldola), ad avere la famosa “quadratura del cerchio”. Continua a leggere “La Mensa di Meldola … cosa ci aspetta?”