I gruppi di acquisto solidale possono trasformare l’economia rendendola migliore

John Gerzema è un nome molto conosciuto nel mondo del marketing e della comunicazione, è Global Chief Insights Officer di Young & Rubicam una multinazionale che si occupa di sviluppo dei marchi industriali di ben 7.000 dipendenti.

John è stato invitato da TED, una fondazione no profit statunitense dedicata alla diffusione delle idee innovative a parlare di come potrebbero modificarsi le abitudini dei “consumatori”.

John, alto dirigente di una società che cura i marchi delle più importanti multinazionali, ha parlato del nuovo potere dei consumatori, delle esperienze del consumo etico e solidale, dei gruppi di acquisto e di moneta locale (Scec) offrendo un panorama interessante . E’ entusiasmante partecipare alla costruzione di un nuovo modo di acquistare condizionando l’economia del luogo in cui viviamo. Buona visione!

http://video.ted.com/assets/player/swf/EmbedPlayer.swf

Un pensiero riguardo “I gruppi di acquisto solidale possono trasformare l’economia rendendola migliore

  1. Grazie di cuore Gilberto e grazie soprattutto per essere tornato a scrivere fra noi meldolesi.net!!!

    Ci ho capito poco ma le cose essenziali mi sono rimaste ed è per me incredibile capire alcune frasi sforzandomi di tradurmele visto l’interesse che provo per l’argomento.

    Spero che anche tu tornerai a partecipare attivamente a questa svolta lenta e silenziosa ma … inesorabile che vede finalmente noi riappropriarci di una facoltà che ci è stata espropriata: la conoscenza diretta di chi ci nutre, veste, … ecc.

    Saluti radiosi

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...