La pietra ollare in cucina

pietra ollareLa pietra ollare: la pignatta dei miei sogni! Ne trovai una in un mercato toscano da un ragazzo che, essendo socio di un club di cucina medievale, ne aveva importato un container. La regalai a mia suocera. Me ne innamorai (della pentola, non della suocera), tornai per comperarne un’altra, ma le aveva finite. Ne aveva solo una, enorme, 80 kg di peso, impiantata stabilmente nel suo bellissimo caminetto, con tanto di coperchio in pietra, e in quello cuoceva gli umidi di cinghiale per le manifestazioni storiche. Ma non mi sono arresa. La pietra saponaria (o steatite) è impiegata dall’antichità ai giorni nostri soprattutto nell’edilizia. Ma fino al medioevo, nei luoghi del mondo dove esistono le cave di questa bella pietra grigio chiaro, la popolazione locale ne utilizzava le lastre per la cottura dei cibi e fabbricava con scultura a tutto tondo bellissime pentole per la cottura di umidi. Da qui anche il nome di pietra ollare (in spagnolo olla = pentola). Continua a leggere “La pietra ollare in cucina”

Annunci

Coccio in cucina

piggyQuesto articolo nasce dalla volontà di alcuni di noi, la maggior parte legati al Gruppo d’Acquisto Solidale InGASati, di scegliere un fornitore di pentole in coccio o terracotta che sia affidabile e rispetti i requisiti di un fornitore GAS.
Così è nata una ricerca, fatta a più mani, per raccogliere informazioni sulla miriade di artigiani e fabbriche che si prodigano nel fornire questo pentolame.
Oggi, nelle nostre cucine, è più facile trovare uno wok piuttosto che una casseruola di coccio, perché la velocità di cottura ormai fa parte integrante di un certo mordi e fuggi. E poi se cadono si rompono, non vanno in lavastoviglie… Insomma un sacco di “contro”… Eppure, avranno qualche lato positivo se continuano a fabbricarle e, anzi, a diventare sempre più pregiate! Continua a leggere “Coccio in cucina”

Rifiuti zero – Zero Waste

newlogogreennonamemediumUn saluto a tutti i meldolesi,

martedì 19 gennaio l’associazione Clan-Destino di Forlì ha organizzato un interessante incontro pubblico che vedeva come principale relatore il prof. Paul Connet, docente universitario americano, che ha spiegato la strategia RIFIUTI ZERO – Proposte e soluzioni alternative agli inceneritori. All’incontro era presente anche l’assessore all’ambiente del Comune di Forlì, Ing. Alberto Bellini.

Nell’introduzione, il presidente del Clan-Destino ha illustrato ai partecipanti la situazione di Forlì, addentrandosi sull’impatto ambientale degli inceneritori di Coriano (è opportuno ricordare che, oltre l’inceneritore – ehm scusate termovalorizzatore – Continua a leggere “Rifiuti zero – Zero Waste”

Progetti di tutela dell’ambiente alla Scuola Materna A. Lega

Un saluto a tutti i meldolesi,
con questo post vorrei collegarmi alla discussione inserita riguardo la raccolta differenziata dei rifiuti per parlare di ciò che sta accadendo nella scuola materna Achille Lega di Meldola.
Vorrei portarvi a conoscenza di una bellissima iniziativa che il corpo docente della scuola sta portando avanti sul tema della tutela dell’ambiente.
Partendo dal presupposto che tra i compiti istituzionali della scuola c’è quello della formazione ad una corretta educazione ambientale e quello di una formazione ad una sana alimentazione, si stanno mettendo in atto due progetti didattici relativi alla raccolta differenziata dei rifiuti e ad un laboratorio di orticultura biologica (quest’ultimo grazie alla collaborazione dei nonni). Continua a leggere “Progetti di tutela dell’ambiente alla Scuola Materna A. Lega”

Figurine che passione!?

Boranga 2 Image_2--140x180Negli ultimi tempi mia figlia mi ha portato a casa due richieste di autorizzazione per l’uso della sua immagine. Essendo minorenne la legge prevede che per pubblicare la sua foto i genitori autorizzino.
Quello che mi ha un po’ sorpreso è la provenienza di queste richieste, le due associazioni dove mia figlia fa attività di vario genere ovviamente non le nomino per non far pubblicità.
Tali associazioni sarebbero state contattate da una nota azienda che fa album per figurine per creare un album ad hoc per i componenti dell’associazione che avrebbero poi potuto comprare album + figurine in edicola, come quelle dei calciatori, con una rapida indagine non preventivata, cioè mi è bastato stare un paio d’ore in un bar della nostra amata cittadina, per scoprire che non è il primo anno che si fa questa cosa e che quest’anno tutte le associazioni meldolesi giovanili hanno aderito a questa iniziativa. Continua a leggere “Figurine che passione!?”