L’ora della terra

Probabilmente l’edizione italiana di questo evento (“m’illumino di meno”) ci prende abbastanza e non si da troppo risalto all’edizione Mondiale che proprio stasera vedrà il suo epilogo:

Il 27 marzo dalle 20.30 in tutto il Pianeta i monumenti più importanti si spegneranno per un’ ora: dal Golden Gate al London Eye, dal Table Mountain al Tapei 101 per chiedere di affrontare davvero il problema del riscaldamento globale. Milioni di persone, anche quest’anno spegneranno le luci per chiedere di essere ascoltati. Dalla risposta dei leader mondiali dipende il destino di tutta l’Umanità.

Io ne sono venuto a conoscenza dal WWF… grazie!!!!

Saluti radiosi

22 pensieri riguardo “L’ora della terra

  1. Basta che uno stacchi la spina per 3-4 giorni e guarda che cosa si perde….
    Purtroppo io me la sono dormita questa iniziativa, come probabilmente la maggior parte degli italiani (la metà dei quali, pur sapendo, avrà commentato con “ancora con questa storia del riscaldamento globale, sti ambientalisti sono tutti esauriti….).

    "Mi piace"

  2. Adesso tiro un po’ di picconate: Golden Gate, London Eye, Table Mountain, Tapei 101, I MONUMENTI PIU’ IMPORTANTI DEL PIANETAAAAAA????? Ma son quattro stronzissime “infrastrutture”… un pomte, un grattacielo, una ruota panoramica e una teleferica. E’ il bue che dà del cornuto all’asino!!

    "Mi piace"

  3. Prima o poi si spegne anche lui, anche se pensa di essere l’unto del Signore, si spegne anche lui….
    Anche se pensa di essere il Signore in persona (visto che ha detto che tra 3 anni debellerà il cancro), si spegne anche lui…

    "Mi piace"

  4. Io sono per l’ambiente in generale, ma mi domando se davvero serve spegnere per un ora i monumenti?
    Va bene è un gesto simbolico, ma non mi sembra che la gente capisca i problemi che ci stanno arrivando addosso oppure che se ne freghi.
    Fuori tema, mi pare che gli italioti poi, non abbiano nemmeno capito ancora bene chi è mafiolo, l’ottavo nano.
    Quindi direi che piuttosto “spegnere” sarebbe ora di accendere il cervello almeno per un ora al giorno!!!! E tutto verrà di conseguenza….
    Salut

    "Mi piace"

  5. Grande Andrea,
    la tua osservazione che gli italiani debbano accendere i cervelli almeno per un’ora al giorno è davvero esilarante, ma quanto mai veritiera.
    Basterebbe davvero un’ora per porsi qualche domanda sul perchè accadono le cose in Italia, cercando di darsi una risposta, e probabilmente sarebbe d’aiuto a tutti.
    Perchè dobbiamo privatizzare l’acqua?
    Perchè al posto di costruire centrali nucleari, pronte non prima di 15 anni, non utilizziamo energia “verde”, anzi a quelle regioni come la mia amata Puglia che vogliono a tutti i costi seguire questa politica energetica, il governo fa causa (avendo peraltro ragione dalla magistratura) perchè materia statale e non regionale, ma poi non adotta nessuna politica a riguardo?
    Perchè dobbiamo continuare a bruciare i nostri rifiuti, respirandone i gas di combustione (nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma) invece che riutilizzarli come materia prima?
    Perchè schierarsi contro la pillola abortiva RU486 e non contro gli aborti ospedalieri previsti dalla 194?
    Perchè la Chiesa non ha mai cacciato e denunciato i preti pedofili, per farli giudicare come normali cittadini?
    Perchè dobbiamo modificare la nostra Costituzione?
    Perchè dobbiamo avere dei condannati definitivi a rappresentarci in Parlamento?
    Perchè in televisione dicono che sono 5 mila gli sfollati abruzzesi ancora senza una casa e secondo qualche giornale sono 33 mila?
    Perchè a quella povera gente che ad un anno di distanza dal terremoto vedono la loro città ancora piena di macerie e si adoperano con le loro forze per rimuoverle, mettono le carriole sotto sequestro?
    Perchè….?
    Sarà meglio che mi fermo, altrimenti non finisco più…
    C’è qualcuno che legge questo blog che sa darmi una sola di queste risposte, diversa da quelle che malignamente penso io?
    Un saluto a tutti i meldolesi

    "Mi piace"

  6. Caro Stefano,
    Peccato… ancora un’occasione di dialogo persa….
    Come si suol dire, domandare è lecito rispondere è cortesia. Eppure da un fine oratore e scrittore come te mi sarei aspettato una bella risposta, sempre con i toni ironici che ti contraddistinguono. Va a finire che quanto asserito da Giuseppe, circa la mancanza di confronto con qualcuno di destra, è vero!!!!
    Eppure anche io sono di destra:
    della destra che sia disposta a difendere la nostra Costituzione Repubblicana;
    della destra che si batte per la legalità e che prevede il rispetto delle regole e delle leggi, da parte di tutti, nessuno escluso;
    della destra che sia disposta a battersi per l’uguaglianza dei cittadini, soprattutto di fronte alla legge…..
    E quindi NON DI QUESTA DESTRA!!!!!!!
    Un saluto a tutti i meldolesi, soprattutto a coloro che non la pensano come me.

    "Mi piace"

  7. Caro Massimo,

    è difficile andare alla ricerca di un dialogo quando si pongono domande e contemporaneamente si danno risposte, con prosa saccente e nel totale disprezzo del voto popolare e dell’intelligenza dell’italiano.
    “..almeno un’ora al giorno per porsi qualche domanda..” …gli italiani..

    Privatizzare l’acqua, costruire centrali nucleari,bruciare rifiuti, essere contrari alla pillola RU486, modificare la costituzione e tante cose ancora, sono scelte che, condivisibili o meno, qualsiasi governo eletto può adottare. Anche a colpi di maggioranza.
    Vi sono poi gli strumenti, per chi non condivide o non ritiene legittimo il tutto, quali i referendum o la consulta costituzionale.
    E’ la democrazia.
    In una intervista Antonio Pennacchi,lo scrittore italiano che preferisco, ricordò un suo intervento al congresso dei DS: ” Io sono marxista-leninista-stalinista. Sono per la dittatura del proletariato. Ma voi no:siete per la democrazia.E se la democrazia dice che se Berlusconi ha pigliato i voti, voi non dovete rompere le palle. Se Berlusconi domani fa una legge che tutti i suoi reati non sono più reati, quella è la legge.”

    Ti chiedi perchè la Chiesa non ha cacciato e denunciato i preti pedofili, per farli giudicare come normali cittadini.
    Ecco, l’errore è confondere la Chiesa come un qualsiasi tribunale di Santa Maria Capua a Vetere o un prete come il procuratore di Castellamare di Stabia, che partendo da un’indagine su un’autorimessa d’auto arrivò alla richiesta di interrogatorio per il presidente Bill Clinton.
    La Chiesa non è una repubblica. Che piaccia o no, per loro vi è una distinzione tra peccato e reato.

    Sui terremotati ti hanno risposto con una valanga di voti favorevoli al governo i cittadini della provincia dell’Aquila.

    Ti ringrazio per le belle parole sulla mia oratoria e la mia scrittura ma ti dirò che il meglio lo manifesto nella lettura e nella recitazione.
    Fin da piccolo mia mamma diceva che ero bravo come Nando Gazzolo.
    Anche la mia morosa, diventata poi mia moglie, diceva che assomigliavo a Nando Gazzolo. Per lei bevevo troppi Amaretto di Saronno.

    Stefano Bandini

    "Mi piace"

  8. Caro Stefano,
    una domanda su tutte: perchè mi dai del saccente? Su cosa basi questa affermazione gratuita, dando per scontato che la mia “prosa” e di conseguenza il mio sapere sia più presunto che reale? Bella pretesa!!!!
    Ti ho forse offeso personalmente in qualche modo?
    E perchè scrivi: “totale disprezzo del voto popolare”. Quali sono le basi su cui fai questa affermazione?
    Facciamo così: proprio perchè mi piace il confronto, prendo spunto dall’UNICA RISPOSTA che mi hai dato per dirti che su una cosa hai ragione: disprezzo gli italiani (che come diceva Flaiano “sono irrimediabilmente fatti per la dittatura”).
    E grazie alla tua risposta sulla Chiesa, mi dai un ottimo spunto per spiegare perchè questo disprezzo. Ma è davvero possibile che per te sia normale che la Chiesa sia rimasta immobile ed abbia fatto finta di niente? Tu affermi che “l’errore è confondere la Chiesa come un qualsiasi tribunale”. Ecco, vedi… per noi italiani è tutto possibile: abbiamo una spiegazione ed una scusa per tutto, anche per i preti che molestano i bambini e sui loro capi che li coprono. Ma quale possibile scusante possono avere per questi atti infami? Se per te è giusto così, ringrazio il cielo che la pensiamo in maniera diversa.
    Tu parli di “democrazia, colpi di maggioranza”; ma che razza di paese è quello in cui c’è una legge statale che prevede il divieto di ineleggibilità immediata a governatore di una regione dopo il secondo mandato consecutivo e viene completamente disattesa (vedi Errani e Formigoni). Senza parlare di tutte le porcate fatte negli ultimi anni da una parte e dall’altra. Ma è possibile che non ci rendiamo conto che ci stanno prendendo per i fondelli? Anche se, a dire il vero, un italiano su 3, se ne è già reso conto probabilmente… Complimenti per la tua tanto decantata democrazia (Flaiano diceva: “Fra 30 anni l’Italia sarà non come l’avranno fatta i governi, ma come l’avrà fatta la televisione” Ecco la nostra democrazia di oggi).
    Ma torniamo a noi: quali sarebbero le risposte che mi sarei dato alle mie domande e che rendono difficile il dialogo con uno come me? A differenza di quanto sostieni, a me piace confrontarmi con chi la pensa in maniera diversa dalla mia, purchè nell’esprimere la SUA opinione, non usi come spiegazione “democrazia o governo di maggioranza”, ma entri nello specifico dell’argomento. Il mio invito, ancora una volta, è il confronto.
    La mia “cultura saccente”(o forse è meglio informazione in questo caso), mi spinge ad avere la coscienza di essere un cittadino CONSAPEVOLE.
    Un consiglio, scusami se mi permetto: forse è il caso che ricominci a berlo l’Amaretto di Saronno.
    Ciao Stefano.

    "Mi piace"

  9. Dimenticavo un altro aspetto su cui hai dato una mezza risposta.
    Sai come il PdL ha vinto le provinciali dell’Aquila? Lavorando sulle zone rimaste escluse dal giro del terremoto: la Marsica con il grande centro di Avezzano, la Val Peligna, la città di Sulmona, una popolazione complessivamente superiore a quella residente nel cratere de l’Aquila, dove invece è stata la Pezzopane (presidente uscente del Pd) a prevalere. Territori battuti palmo a palmo con una proposta allettante: basta con questa signora che si occupa soltanto di terremotati e trasmissioni tv, qui c’è la crisi da contrastare e grazie a Piccone (coordinatore regionale del PdL) un imprenditore di grande successo, questo è stato possibile. Ricordo inoltre che la Pezzopane in un’intervista dichiarava che ad un certo punto la campagna elettorare non era più tra lei ed il candidato del PdL, ma tra lei e Berlusconi. E si sa che quando il cainano scende in campo,non ce n’è per nessuno.

    "Mi piace"

  10. E bravo Massimo! Martellalo ‘sto Bandini!!!
    Scherzooooo
    Comunque io una soluzione per l’italia (minuscolissima!!!!), l’avrei.
    Darei la PATENTE per poter VOTARE!
    Ma solo alle persone (stranieri compresi) che pagano regolarmente le tasse, che sono in grado di superare un esamino di lingua italiana, sul funzionamento dello Stato, Costituzione, poteri legislativo-esecutivo-giudiziario, Leggi, diritti-DOVERI e cosucce del genere.
    Che ne dite?
    Salut

    "Mi piace"

  11. Vedi Massimo,
    non ritieni una manifestazione di disprezzo, di saccenza, di discutibile superiorità nei confronti di chi non la pensa come te, quando affermi che “…gli italiani devono accendere il cervello almeno un’ora al giorno..”?

    Tu pensa, il mio primo voto è del 1979, Partito Liberale alle elezioni europee, e di seguito, con il partito radicale, una serie di sconfitte elettorali legate sempre ad un 2, 3 e, quando andava bene 3,5 per cento.
    Poi nel ’93 è arrivato l’amato cavaliere, e questa è un’altra storia.

    Eppure non ho mai considerato spenti di intelletto chi non la pensava come me.

    Guardiamo Meldola.

    Negli anni ho votato, tra gli altri partiti di opposizione, per il Msi con preferenza 1 e 3, Neri e Bombacci, anche se ho sempre apprezzato le qualità umane e intellettuali di Davide Drudi.
    Fabio Mazzotti, assessore P.S.I. della giunta Drudi, l’ho sempre considerato, e lo considero, un genio della politica.
    Anna Maria Nanni, candidata a sindaco nel 2004 per rifondazione comunista, è tra la persona persone più capaci e intelligenti che abbiano solcato il campo della politica locale degli ultimi anni.

    Idee ideologie interessi ambizioni e vanità distanti.
    Un rispetto condiviso sempre.

    Stefano Bandini

    "Mi piace"

  12. Caro Sig. Bandini, devo assumermi la responsabilità dell’affermazione “… se gli italiani accendessero almeno un’ ora al giorno il cervello!”
    Massimo probabilmente la condivide, ma l’autore sono io!
    E certamente non la rinnego.
    Anche se tu e altri non concordano o la ritengono offensiva, io ritengo che se l’italia è in discesa libera negli indicatori internazionali di qualunque settore, se le migliori menti sono costrette a fuggire via per avere un futuro dignitoso, se degli imprenditori del nord-est (pare 18 in poco più di un anno) si uccidono perchè non riescono a mandare avanti la propria azienda e sono costretti a licenziare i propri operai, se la criminalità avanza, se in parlamento abbiamo 23 condannati in via definitiva, se la magistratura non viene aiutata a funzionare, se non si pagano le tasse, se ci sono persone che non arrivano a fine mese con la pensione minima, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. la colpa è soprattutto NOSTRA, degli italiani! E di come votano, ANCHE quotidianamente scegliendo questo o quello.
    La maggioranza certo, non tutti! E ti faccio pure la mia percentuale…. secondo me il 70% degli italiani (bambini naturalmente esclusi) è senza CONSAPEVOLEZZA! Non si interessa, non cerca le informazioni per capire, vivacchia sperando che un qualche dio (c’è?????) lo salvi…
    Io non so con quali persone illuminate parli tu Stefano, forse sono io che frequento ambienti intellettualmente modesti (ma anch’io in fondo lo sono), ma nei bar, negli spogliatoi di una palestra, nell’ambiente forze di polizia la percentuale degli ignoranti è più o meno quella di cui sopra! Certo sono posti prevalentemente maschili e davvero mi auguro che le donne prendano finalmente il potere e magari ci salvino!
    Questo non vuol dire che chi la pensa diversamente da me è un idiota (tu ad esempio non sembri esserlo) scherzooooooooooooooooooooo (sennò mi quereli!), ma io parlo delle persone che straparlano delle cose senza sapere, ripeto senza CONSAPEVOLEZZA!
    Riferimento Meldola, un esempio che posso farti è quando parlano della disgrazia di Petrungaro e blaterano dell’ episodio (soprattutto parlando dei soldi e non della disgrazia), così tanto per dire, senza sapere cosa sono 3 gradi di giudizio processuali, senza sapere nemmeno l’anno di ripresa del processo, ecc. ecc.
    Eppure è una cosa che dovrebbe toccarci tutti veramente da vicino, visto che, se alla fine del percorso processuale, il Comune di Meldola verrà condannato con piena responsabilità, rischiamo il fallimento!
    Ma chissà forse sono solo un saccente…
    Salut

    P.S. dimenticavo, W il COMPAGNO FINI!

    "Mi piace"

  13. Ascolta Stefano,
    la mia critica non nasce nè da superiorità e tantomeno da saccenza. Mi permetto di criticare gli italiani con una certa cognizione di causa, perchè sino a qualche anno fa (diciamo che la nascita di mia figlia ha fatto da spartiacque) ero uno tra quelli che non accendevano il cervello. I motivi (o per essere buoni le attenuanti) erano sostanzialmente tre:
    1) completo disamoramento dalla politica italiana (e questa, ancora oggi, non è mutata);
    2) impotenza e consapevolezza di non poter far nulla per cambiare lo stato delle cose (e questo aspetto oggi è completamente cambiato);
    3) ma soprattutto, formazione delle mie opinioni su ciò che accade nel nostro mondo, attraverso i telegiornali e gli approfondimenti televisivi, evitanto accuratamente(da buon uomo della destra) di non ascoltare programmi di “comunisti” come Santoro o quelli di Rai 3.
    Tutto questo mi portava a nutrire una completa ammirazione e speranza per quel ricco industriale brianzolo che pensavo potesse davvero cambiarla l’Italia uscita da Tangentopoli.
    Poi mi sono svegliato dal sonno, ho acceso il cervello (completamente atrofizzato dal bombardamento a cui siamo giornalmente esposti in TV) ed ho incominciato – eliminando preconcetti e prese di posizione – a farmi delle domande e a cercare risposte altrove. E tutte le speranze e le convinzioni, anzi le CERTEZZE che avevo fino a quel momento, incominciavano a crollare, giorno dopo giorno, sino ad a arrivare al punto di oggi, in cui non sopporto nè vederlo e tantomento sentirlo, per quante ne spara in continuazione. E’ proprio vero, Berlusconi o si ama o si odia. E quello che noto ogni giorno è innanzitutto il tifo politico (che già detesto nel calcio) che ti rende sordo e cieco, anche davanti all’evidenza e che nasce soprattutto dall’informazione di cui parlavo prima.
    Io ho semplicemente smesso di farmi prendere per il …. da lui e dalla sua cricca (e tanto meno non inizierò mai a farlo con quelli di sinistra).
    In alto i cuori ed i tricolori, che gli italiani continuino a dormire sonni tranquilli, c’è la coppia Berlusconi-Bossi, al timone della nazione.
    Con stima.
    Massimo

    "Mi piace"

  14. Miseriaccia Stefano quanto sei vecchio, io nel ’79 avevo appena dieci anni e mi divertivo a scorazzare per la strada in bici fracassandomi le ossa.
    Io sono convinto che in democrazia non si perde mai perchè comunque si ha la possibilità di dire la propria e questa discussione ne è un esempio assoluto. Io sono passato dalla DC alla Lega ai Casini a Di Pietro, al Per il Bene Comune e non riporto l’ultimo voto perchè tanto già lo sai 🙂
    Per il precedente bandato Belusconiano non andai a votare perchè avevo ribrezzo assoluto e quella è stata l’unica volta in cui mi sento di aver perso.
    Su Meldola votai per te anche se non ti conoscevo ancora così bene ma sentii un tuo intervento che mi piacque particolarmente e poi anche Anna Maria Nanni ed infine per Pino Vaienti che reputo un altro grande (seppure un pelo catastrofico… 🙂
    Quello che conta è che ho smesso di fare le croci nei simboli limitandomi a scivere solo i nomi delle preferenze laddove sono ammesse. Non so se ci hai mai fatto caso nei tuoi anni da rappresentante di lista ma sono aumentati parecchio questi “obbiettori alla croce” (ed io sono nei seggi da ormai 20 anni…) e questo mi fa sperare che le cose possano migliorare.

    indipendentemente da chi vinceva ho comunque sempre cercato di fare del mio meglio per dare quello che potevo al paese e Nazione che mi ospita facendo ne più e ne meno il mio dovere. Penso che anche Massimo e Andrea e tutti gli altri facciano lo stesso e devo dire un grazie sincero a entrambi ma anche a te perchè mi permettete di rimettermi continuamente in discussione aprendomi a pensieri e modalità di approccio nuove senza farmi chiudere su convinzioni che a volte potrebbero apparire appunto preconcette e immutabili.

    Sulla chiesa penso che ci siano più di una manata di mele marce (come diceva stamane Don mauro alla messa delle 11.00) ma per quante siano ci sono anche tanti preti che meritano un assoluto rispetto e ammirazione (uno su tutti oserei dire don Gallo di cui ho prenotato l’ultimo libro). Non gli dò il mio 5×1000.
    Grazie a Massimo per l’analisi del voto di l’Aquila, a volte i cavalli di battaglia portati avanti con facile creduloneria (io ero rimasto impressionato di questa affermazione …) meritano approfondimenti che nons mepre sono fattibili nei tempi ormai convulsi della nostra esistenza!
    Non conoscevo Pennacchi e così mi sono documentato su Wikipedia … sinceramente mi sembra che abbia cambiato un pò troppe “vesti”, sinceramente non riuscirei mai ad ammirarlo perchè cerco persone piuttosto coerenti nella loro vita politica e personale; lungi da me comunque giudicare chi li ammira, anzi, primao o poi mi riprometto di leggere un suo libro, magari l’ultimo candidato al premio Strega.

    Sarei curioso di capire se decidessero, a colpi di maggioranza, di limitare le nostre libertà in modo palese (è già successo, per me di fatto, con la privatizzazione dell’acqua e con qualche leggina ad personam ma … non toccandoci troppo da vicino perchè comunque ci coprono con valanghe di parole che io nemmeno sono in grado di decifrare) come magari venne fatto ai tempi del Regno d’Italia con le elezioni politiche del 1924 che aprì all’Italia (tutta) la TRAGEDIA della seconda guerra Mondiale oppure, per non andare a scomodare la Storia se decidessero che chi respira deve pagare una tassa specifica per continuare a farlo magari fino a 120 anni; oppure, sempre restando terra a terra, che chi ha un computer collegato in rete e lo usa per più di un ora al mese non ha diritto di votare, vorrei vedere, dicevo, se saremmo tutti belli allegri a confrontarci sulla bontà delle leggi approvate a maggioranza senza dibattito parlamentare.

    Su Nando Gazzolo sinceramente vedendo qualche sua foto non mi sembra che sei poi casì tanto somigliante ma se lo diceva anche tua moglie non mi permetto di porre dubbi; un mio collega teatrante aveva una suocera con la quale andava molto daccordo, sua ex – moglie (evidentemente aveva sbagliato donna …) ogni volta che li vedeva a chiacchierare esordiva con sua madre dicendo: “Mamma, non lo stare ad ascoltare, è un attore di teatro quindi bravo a raccontare storie”. Sai perchè mi è venuto in mente, perchè anche Gazzolo sembra abbia fatto da narratore ai “Raccontastorie” (raccolta di fiabe italiane) … pericolose affinità :-)))

    COmunque ribadisco il mio grazie particolarmente a voi che avete commentato anche se siamo andati abbastanza fuori tema con la discussione 🙂

    saluti radiosi

    "Mi piace"

  15. andrea , massimo , romeo , non si fa!!
    non potete comportarvi così!!!
    lo sapete che legge ” il foglio ” , quindi, da bravi,chiede scusa . e se non lo fate vi punisco , metto le mie vecchie pile nel cassonetto del ‘ indifferenziato .
    stefano perdonali , sai , sono giovani ….loro!

    "Mi piace"

  16. un costruttore ti paga 180 mq di casa con vista su edificio storico. che c’è di male?
    anche se dice che non ne sapeva niente (cazzata), anche se i soldi venivano da fondi neri sottratti dalla cricca (balducci anemone bertolaso) alla protezione civile.
    non ci vedo niente di male , in fondo è successo anche a me!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...