No nucleare day 26 giugno 2010

nonucleareVorrei segnalarvi un’importante manifestazione (fuori dalle logiche dei partiti) che si terrà a Milano ed in altre città italiane il 26 giugno 2010.

Abbiamo diverse alternative: o andare a Milano e respirare un pò d’aria di democrazia (mi riferisco soprattutto al fatto che – sino a prova contraria – gli italiani, l’ultima volta che sono stati direttamente tirati in ballo con un referendum, hanno chiaramente detto no al nucleare), o provare a respirarla qui a Meldola. Guardate il link e proviamo a discutere su quello che possiamo fare.

Un saluto a tutti i meldolesi che non vogliono diventare radioattivi domani.

Massimo Sardone

19 pensieri riguardo “No nucleare day 26 giugno 2010

  1. E il referendum sulla responsabilità civile dei magistrati?
    Anche quello disatteso, caro Massimo, malgrado l’80 per cento degli italiani votò favorevolmente.
    Pensa, l’ex ministro socialista Rino Formica, è stato assolto dopo 17 anni.
    E il lungo elenco dei suicidi in carcere?
    Penso a Gabriele Cagliari, presidente dell’IRI, e al magistrato che dopo averne chiesto la carcerazione se ne andò in vacanza.
    I medici, i geometri, gli architetti, gli automobilisti, per citare alcune categorie, rispondono personalmente dei propri errori.
    I magistrati no.

    Stefano Bandini

    "Mi piace"

  2. Se è per questo è stato disatteso anche il referendum contro il finanziamento pubblico dei partiti; quello sull’abolizione del ministero dell’agricoltura e via dicendo.
    Purtroppo però le cose sono leggermente diverse; quelli citati da me e da te riguardano forse qualcuno dei 65 milioni di italiani in vita e forse pochissimi di quelli che nasceranno mentre il nucleare riguarda TUTTI compreso anche chi verrà dopo di noi.

    Sappiamo bene che cosa sia la giustizia e forse possiamo anche concederci 17 anni di galera per dimostrare la nostra innocenza (ma Formica quanta galera avrà fatto???) ma non sappiamo come chi nascerà dopo di noi potrà smaltire o smontare o mettere in scurezza le centrali che ci apprestiamo a costruire e nemmeno le scorie che da queste deriveranno …

    Tornando alle possibilità che potremmo concederci potrebbe essere una buona idea proporre al Consiglio comunale un ODG per individuare a Meldola delle aree in cui ricevere le scorie nucleari … oppure non volerle proprio come avevamo proposto alla domanda 38 del Ti impegni a (http://www.meldolesi.net/2009/05/23/risposte-al-ti-impegni-a/) ed a cui il nostro Sindaco aveva risposto con un punto interrogativo.
    Lidea l’avevo presa leggendo un bellissimo libro di cui ho parlato qui http://www.meldolesi.net/2008/06/10/bugie-nucleari/
    Potremmo cercare di sensibilizzare un pò altri meldolesi perchè è per tutti facilissimo fregarsene pensando sempre che tanto ci penserà qualcun altro ma pensare di avere delle scorie poco lontano casa potrebbe cambiare le porispettive ed anche l’interesse anche perchè non si parlerebbe di un rischio per 17 anni ma anche per i meldolesi a venire … sangue del nostro sangue e anche non …

    Saluti radiosi

    "Mi piace"

  3. Stefano che piacere….
    diciamo che alle tue obiezioni ha sapientemente risposto Romeo e quindi mi astengo.
    Per tornare a bomba sul nucleare, le prime domande che ti faccio sono: tu, a proposito del nucleare quale politica energetica italiana del futuro, che idea ti sei fatto? sei favorevole o contrario? e perché?
    Vorrei però richiamare la tua attenzione su quelle che, per sentito dire dai nostri governanti, sono le ragioni ed i perchè del ritorno all’energia nucleare.
    1° aspetto: indipendenza energetica italiana. Innanzitutto non abbiamo uranio e quindi, una volta entrati a regime (speriamo mai di no), entreremo in una dipendenza da uranio che, secondo le stime attuali, è già in via di esaurimento. E poi ti chiedo: ma come è possibile che l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas nel piano strategico 2007/09 e più precisamente nell’allegato A, punto 3, pag. 6 dice che l’offerta di energia elettrica italiana è significativamente superiore alla domanda, rendendo teoricamente possibile l’esportazione di energia elettrica anche in maniera non episodica? Se non sono deficiente mi sembra di capire che produciamo più di quanto consumiamo (quasi 100mila MW rispetto ai 55mila di consumo di picco) e non abbiamo bisogno di chissà cosa per essere indipendenti dal punto di vista di energia elettrica. (vedi://www.autorita.energia.it/allegati/docs/07/001-07all.pdf). E’ vero tuttavia che importiamo energia dalla Francia, ma solo perchè quella prodotta di notte dalle sue centrali, non essendo accumulabile, viene svenduta sottocosto e per l’Italia è economicamente più vantaggioso comprarla sottocosto che produrla con le nostre centrali. E senti quest’altra: su Le Monde del 17/11/09 è venuto fuori un articolo che dice che la Francia, con i 56 reattori nucleari di cui è dotata, è costretta ad importare energia elettrica. Mah, c’è veramente qualcosa di strano.
    Facciamo così: siccome le cose da dire sono molte e non voglio essere più prolisso di quanto non lo sia già, se hai voglia, o se c’è qualcuno che legge che ha intenzione di parlare di UN SOLO vantaggio del nucleare, sono ben disposto a parlare di questi famigerati vantaggi per rivelare che sono pura e semplice “campagna mediatica di regime”. A proposito: ho letto che la Gelmini ha annunciato un programma per spiegare agli studenti la bontà dell’energia atomica. Dimmi che non è veroooooooooooo
    Un saluto a tutti i meldolesi radioattivi.

    "Mi piace"

  4. Io sento dire che UNA centraluccia nucleare costerebbero circa 5-6 MLD di Euro (sempre che noi bravissimi italiani riuscissimo a rispettare il preventivo) mentre la dismissione delle stessa costerebbe addirittura oltre i 15 MLD di Euro!
    Che i tempi di costruzione sono di circa 10 anni (anche qui noi italiani siamo in gamba a rispettare la tempistica).
    Che in bolletta ENEL stiamo ancora pagando, in so qual modo, per le dismissioni di quelle mai avviate dopo il referendum del 1986.
    Senza parlare poi di non sapere dove “nascondere” le scorie radioattive e pericolose per migliaia di anni a venire.
    MA SOPRATTUTTO CHE IL SOLE CI FORNISCE GRATUITAMENTE ENERGIA PER CIRCA 10.000 VOLTE DI QUELLA CONSUMATA NEL MONDO!
    Allora, siamo o non siamo la specie intelligente????
    Mmmmmmmhhhh…
    Salut

    "Mi piace"

  5. Massimo,
    con comprensibile ritardo, ci sono i mondiali, cerco di risponderti.

    Ero contrario al nucleare negli anni 80, penso, ripeto, penso, di esserne contrario tuttora.
    Sicuramente non amo le pale eoliche o come cavolo si chiamano, ne i pannelli solari.
    Sostanzialmente sono un conservatore: il prezioso, caro e inesauribile petrolio non ti delude mai.
    Certo qualche incidente è da mettere in conto, vedi il caso BP, e te ne dispiaci.
    Dispiacere che dura lo spazio di un mattino, o forse più.
    Poi come tutti, ti fermi dal benzinaio, pienizzi il tuo serbatoio e affronti il mondo.
    Io parto però con un vantaggio.
    Nel lettore CD dell’auto inserisco Giovanni Lindo Ferretti e i suoi PGR, remixati da Franco Battiato.
    “Cronaca montana” e “I miei nonni” sono canzoni che mi rasserenano.

    Stefano Bandini

    "Mi piace"

  6. caro capezzone il tuo amore verso gli ex comunisti ( ferrara, lindo ferretti, bondi )secondo il mio scarso parere andrebbe analizzato a fondo. che ci sia qualcosa di patologico è chiaro , ma quel che andrebbe ricercato è la causa scatenante di tale ossesione . mettendo ora il tuo caso sulla rete speriamo in qualche luminare , intanto il mio consiglio : “disperati intelletuali ubriaconi” di bobo rondelli arroyo records 2002 14 tracce da ascoltare in fiato tra cui” fiore nell’asfalto” ” suicidio travel ” e ” i bisogni della vita” . buona terapia.

    "Mi piace"

  7. Però, Stefano, chi è che ci vende il petrolio? Non sarebbe meglio raggiungere l’indipendenza “energetica” da certi Paesi e soprattutto da certi personaggi?
    Io sono assai favorevole a tutte le energie rinovabili e vorrei vederle impiegate assai di più.
    Comunque i tuoi post mi piacciono troppo, mai pensato di pubblicarli in una raccolta?
    E da ultimo: meldolesi.net è sbarcato su Facebook: ti aspettiamo!

    "Mi piace"

  8. Grazie Elena.
    Il fatto che ti piacciano i miei post mi rende felice.

    Sulla pubblicazione di tali scritti, ti dirò, ci avevo già pensato qualche mese fa.
    Avevo appena letto l’esito degli esami del sangue, legati a tante cose, e la serie degli asterisco era infinita.
    Quale ricordo lasciare di me?
    Certo le raccolte musicali realizzate negli ultimi anni sarebbero state, per la maggior parte degli amici, più che sufficenti. Per loro.
    E per me?
    Quindi avevo pensato di raccogliere questi miei interventi in un libretto per poi dare opportunità, per dire, all’Accademia degli Imperfetti o all’Accademia degli Incamminati, di organizzare, sulla falsariga delle “giornate carducciane”, le “giornate bandiniane”.
    Poi il mio medico mi disse che se rinunciavo a tante cose il tutto si poteva risolvere e la cosa finì lì.

    Certo che un Roberto Calasso o una Elvira Sellerio non rimarrebbero insensibili ai miei scritti, ma io preferirei la casa edidrice Vallecchi, quella che pubblicava Marinetti. La collana “avamposti” sarebbe l’ideale.

    Giuseppe
    aggiungo tra gli amori che si trasformano in ossessione quello per Nicola Bombacci, uno dei fondatori del partito comunista ed impiccato a piazzale Loreto al fianco di Mussolini.
    Più che ossessioni, le definirei magnifiche ossessioni.

    Grazie per Bobo Rondelli. Non ricordavo che era il cantante degli Ottavo Padiglione.
    Il video “ho picchiato la testa” era un piccolo capolavoro.
    Non lo conoscevo nella veste di cantante solista e, ti dirò, canta canzoni gradevoli.
    E’ bravo ma, per scopi terapeutici, inadeguato.

    Stefano

    "Mi piace"

  9. Ciao Stefano,
    anche a me i tuoi post piacciono, ma non ti montare la testa: mi piacciono per l’ironia e per il tuo stile narrativo, ma i contenuti non li condivido affatto.
    Nel post dicevi: “prezioso, caro e inesauribile petrolio non ti delude mai”
    PREZIOSO, CARO: credo che tutte le persone morte in Iraq , Afghanistan ed i soldi spesi per le guerre mediorientali, siano un caro prezzo che stiamo pagando, per poter sfruttare quei giacimenti presenti, vero?
    INESAURIBILE?!?!?! I pessimisti dicono che il PICCO del petrolio è stato già superato, gli ottimisti dicono che si raggiungerà tra una ventina d’anni. Il fatto è che, prima o poi questo petrolio finirà, mettetevi l’anima in pace. Se non prepareremo in tempo fonti energetiche alternative si avrà un continuo aumento dei prezzi, come sempre succede per le merci che scarseggiano e ci saranno crisi economiche e politiche, nonchè una corsa ad accaparrarsi con ogni mezzo (vedi punto precedente) le riserve disponibili (e forse ne saremo coinvolti anche noi, oltre che i nostri figli).
    NON TI DELUDE MAI?!?!?! Ma non basta l’inquinamento che ci respiriamo ogni giorno e di conseguenza ci mangiamo e beviamo ogni giorno? Non basta sapere che già ad aprile il limite medio di polveri sottili consentite per legge (50 microgrammi per mc da non superare per più di 35 gg l’anno) è già stato raggiunto da un lungo elenco di capoluoghi di provincia italiane, Forlì compreso? Secondo i Verdi, in Italia i morti all’anno per smog sono 20, ripeto VENTI, al giorno e 100.000 persone all’anno si ammalano a causa dello smog. Secondo uno studio dell’OMS c’è un sostanziale numero di decessi, ricoveri e disturbi respiratori, soprattutto nei bambini, attribuibili all’inquinamento da PM 10.
    Personalmente sto provando che andare a lavorare in modo sostenibile (mezzo pubblico, bicicletta) è molto più fattibile di quanto mi immaginavo. Lasciamole a casa queste maledette auto (Stefano non vale per te, perché ogni volta che ti incontro sei sempre sulla bici), proviamo a immaginare un futuro fatto di biciclette, trasporti pubblici, fonti energetiche pulite, rinnovabili ed inesauribili, PULITE, RINNOVABILI E INESAURIBILI (vento, sole). Poi dopo che ci siamo svegliati dal sonno, andiamo alla pompa di benzina una volta in meno e incominciamo a metterlo in pratica, non è difficile. E’ più facile di quello che pensiamo.
    Un saluto a tutti i meldolesi

    "Mi piace"

  10. A me fa piacere che il Sig. Bandini si rassereni con qualche musichetta (la definisco così, da ignorante in tema); e magari pubblichi un libello con la raccolta dei suoi post e quant’altro se lo desidera (io che sono più triviale comprerei sicuramente una raccolta dei “Detti dal TUBO”, quelli di Sauro il tubista insomma!).
    Invece io sono incazzato nero per la continua dimostrazione di ignoranza e stupidità della presunta razza intelligente, quella umana (non tutta chiaramente).
    In italia poi… OMISSIS OMISSIS OMISSIS OMISSIS e ancora molti OMISSIS…
    E l’idea di ritornare al nucleare è, secondo me, una delle tante dimostrazioni di conferma della nostra stupidità!
    Io nel lettore CD dell’auto (la uso anch’io qualche volta) metto su il Signor G. e De Andrè e mi incazzo ancora di più!!!
    Salut

    "Mi piace"

  11. Andrea

    siamo la presunta razza intelligente perchè siamo tolleranti, comprensivi e soprattutto ipocriti rispetto ai nostri simili.
    Il conte Giovanni Nuvoletti, maestro di eleganza e superbo gastronomo, considerava l’ipocrisia un collante insostituibile per l’umanità.
    Continuare a considerare stupidi gli italiani che, per pigrizia o convenienza, la pensano diversamente da te o da qualche altra decina di persone, appare ai miei occhi una scelta snobbistica, infruttuosa e improducente.

    Sul Tubista condivido.
    Figurati che, da qualche anno, appena arriva il caldo, indosso la magliettina ” Vota Forza Italia. E’ un consiglio del Tubista”.
    E’ un nostro sostenitore, nostro inteso come destra, un diligente rappresentante di lista in diverse elezioni e, come giustamente sottolinei tu, un formidabile battutista.
    I suoi detti dovrebbero veramente entrare nelle antologie scolastiche e non.

    Sorvolo sulle musichette. No, anzi.
    De Andrè, per quel poco che lo conosco, avrebbe mai votato il questurino Di Pietro? Sono certo di no.
    Il signor G., per amore, la scelta più nobile, votava come il Tubista.
    Come vedi, è complicato il mondo.

    Massimo

    spesso esagero, scrivo paradossi e non mi rendo conto che qualcuno possa prendermi alla lettera.
    Ritengo il tutto, quello che scrivo, una forma di …difesa, o non so come definirala.
    Diciamo così, non mi convincono le persone che si presentano con la verità, e in certi casi verità apocalittiche, in tasca.
    Di conseguenza mi ritrovo spesso dalla parte dei cosidetti per definizioni ” peggiori”:
    i fascisti, i politici, quelli che considerano il biologico e il riscaldamento globale una stronzata pazzesca, eccc..
    Ritengo, con la morte nel cuore per la banalità che mi accingo a scrivere, che la verità non sia mai da una parte sola.
    Per fare un fosso ci vogliono due rive.
    Meglio un uovo oggi che…
    Beh, ci siamo capiti.

    Pannella, i radicali e Giuliano Ferrara sono stati per me fondamentali: per capire l’uomo, i suoi pregi e le sue debolezze.

    Con l’automobile,per lavoro, faccio 60mila Km l’anno.
    Appena posso uso la bicicletta.
    E’ un’ UMBERTO DEI.
    Se mi monto la testa, penso di essere giustificato.

    Stefano Bandini

    "Mi piace"

  12. Caro Stefano, io non considero stupida una persona che la pensa diversamente da me (e come dici tu, pochi altri…).
    A me il mondo piace bello colorato e multiculturale.
    Io considerano stupida una persona che NON PENSA, che non si informa, che apre la bocca solo per dar aria alle tonsille!
    E in questo piccolo paese (italia intendo) sono davvero tanti.
    Quanto al voto di De Andrè, concordo, non avrebbe mai votato Di Pietro, probabilmente vista l’attuale classe politica si sarebbe ubriacato alla grande e, successivamente, guardando i componenti del governo e il “caro leader” ci avrebbe vomitato e poi pisciato sopra!!!
    Il Signor G. votava a destra? Ricordo che una sua canzone diceva “Ma cos’è la dx? cos’è la sx?”
    Mah…
    In italia non saprei proprio dirti cosa sono, o meglio se ci sono una destra o una sinistra politica!
    Per me c’è un P.I.L. politico… quel P.I.L che facciamo giornalmente anche noi quando digeriamo con regolarità!
    Salut

    "Mi piace"

  13. Era troppo bello per essere vero…. Sei un inquinatore anche tu…. E che inquinatore!!!!!
    Capisco Stefano che per chi, come te, deve usare l’auto per motivi di lavoro, tante alternative all’auto non ci sono (anche se una bella auto elettrica, la prossima volta sarebbe un bel investimento…).
    Ma dimmi un po’, caro Stefano: tu credi davvero che tutti quei gas di scarico delle auto non ci facciano niente? E tutto ciò che consumiamo per fare la nostra bella vita e tutto ciò che bruciamo per produrre energia e tutti i rifiuti che produciamo e bruciamo per esaudire i nostri bisogni ed i nostri desideri, non ci facciano niente? Credi che sia solo catastrofismo? I dati relativi ai tumori in Italia, soprattutto nei bambini, dicono il contrario. E tra l’altro i signori che gestiscono l’Irst, così come recentemente pubblicato sui giornali locali, si compiacciono degli utili che stanno conseguendo e che ci sono perchè aumentano sempre più le persone malate di cancro.Io non ho la pretesa di avere la verità in tasca, ma a quell’unico neurone che mi accompagna, lo faccio lavorare come un negro. Lui vorrebbe mettere la testa sotto la sabbia, o vorrebbe guardare il mondo con i paraocchi per non vedere ciò che lo circonda, sarebbe così facile e bello…
    Mi intrometto, infine, nella tua discussione con Andrea: mi piacerebbe sapere come sarebbe l’Italia, con Berlusconi come capo del governo, ma senza essere il padrone di televisioni, giornali, case editrici, assicurazioni…… Te lo sei mai chiesto? Io penso che sarebbe molto diversa da quella che conosciamo oggi, non credi? O, come dice il tuo Presidente del Consiglio, sei convinto che le televisioni non influenzino le opinioni della gente?
    Un saluto a tutti i meldolesi.

    "Mi piace"

  14. Certo che dal nucleare passare al vecchio petrolio con un intermezzo sulle energie alternative,poi un bel volo pindarico sui nostri politici con un intermezzo musical alcoolico con tasso fuori dell’ordinario e vomitopisciata sulla capa di Qualcuno,il tutto è focalizzare l’argomento!?!?!?Per la cronaca, nucleare no grazie!Ma neanche eolico,nuove soluzioni cercasi?
    Un web saluto a tutti

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...