Organic food in pubblic schools: incontri dal 22 al 26 giugno

Un progetto che coinvolge Meldola, Buje (Croatia), Verteneglio (Croatia), Wolfhagen (Germany) Laives (Italy), Scandiano (Italy), la provincia di Reggio Emilia (Italy) e Mölndal (Sweden).

Incredibile che siamo rientrati in un progetto di così vasta portata ma è un progetto che non può sbagliare!!!

Per me stiamo scrivendo una pagina di storia di un nuovo mondo. Riuscire a rendere locali le materie prime delle mense dei nostri figli/scolari (per iniziare a dare il buon esempio) può aprire a nuovi orizzonti e a nuovi approcci che potrebbero effettivamente anche essere la leva per cambiare quello che sembra ineluttabile e che in un solo nome tutti si ostinano a definire globalizzazione dei consumi.

Lo so, è un vagheggiamento che forse va troppo avanti ma penso sia importante esserci e partecipare … io purtroppo oggi sono stato fermato da una labirintite fulminante ma penso che recupererò giovedì 🙂

Saluti radiosi e grazie, grazie grazie!

5 pensieri riguardo “Organic food in pubblic schools: incontri dal 22 al 26 giugno

  1. Cosa c’è di vero che ora gli alimenti BIO prodotti a Meldola o a Magliano per l’ISS Drudi devono essere portati a Bologna? Da qui sono dirottati a Bagnacavallo poi prelevati da mezzi di Mercato Saraceno per arrivare finalmente all’ISS Drudi. Sembra che questo sia divuto ad una gara voluta dal CDA di Valentini. Se è così, da km ZERO diventa km 200.

    "Mi piace"

  2. Walter, scusa il ritardo … ma lentamente sto rientrando nella consuetudine post ferie 🙂

    Posso dirti che anche a me la cosa è parsa un pò strana ma sono stato rassicurato e troverai quanto mi è stato garantito sul resoconto dell’ultimo comitato mensa http://www.meldolesi.net/2010/05/31/resoconto-incontro-comitato-mensa-meldola-del-27052010/

    ti metto lo stralcio di quanto può riferirsi all’argomento che tu sottolinei:
    Bertaccini spiega che l’appalto che avevamo per frutta e verdura locale ora è in mano a Azienda Clorofilla (Sarsina) e che la stessa produce direttamente parte dei prodotti e si sta cercando con la stessa di fare piattaforma con i produttori locali per cercare di mantenere la frutta e verdura il più possibile locale come anche l’appalto che ora la vede fornitrice per i prossimi due anni prevede. Per essere considerati “produttori” devi vendere il 51% di prodotti tuoi; si capisce da questo che il vero e totale “chilometro zero” è difficile se non impossibile; comunque ora dovremo cercare di “portare” Clorofilla verso produttori locali e, quando non possibile (vedi esempio delle arance o delle banane), di fornitori comunque che dimostrino una certa eticità nella produzione/lavorazione. Pietro Venezia spiega come anche Clorofilla stia cercando di avvalersi della manifestazione di interessi che la Provincia ha messo in piedi e che raccoglie produttori e produzioni locali e che è per lui giusto che il COMEDA vigili attentamente affinchè la stessa Azienda faccia ricadere localmente i nostri soldi ed offra il massimo ai nostri figli con verdure che, fresche e con pochi chilometri, giungono dai campi fino ai tavoli della mensa, proprio come è stato fin qui con l’azienda Mengozzi. Sempre Francesco spiega come per carne e formaggio (carne rossa, parmigiano, formaggio molle) sono in corso sperimentazioni e questa estate andremo a gara per poter avviare, dall’inizio del prossimo anno scolastico, le forniture di prodotti locali, da agricoltura biologica come già ci si era impegnati.

    Milillo spiega come, alla gara per la verdura e frutta, sono stati invitati solo produttori locali escludendo marchi blasonati di commercializzatori che hanno in mano parecchi altri appalti proprio per cercare di ottenere il massimo e garantire anche la trasparenza nei confronti del territorio.

    Non nasconde nemmeno che le prime consegne sono state rimandate indietro perché non erano correttamente confezionate e non offrivano garanzie di sicurezza sulla provenienza.

    Comunque dovremo fare qualche verifica su questa Clorofilla … sono curioso anche io come te 🙂

    Saluti radiosi

    "Mi piace"

  3. Non capisco perchè delle personcine così attive non si candidano direttamente?Se riuscite nell’intento del KM zero su scala nazionale sono rovinato.

    "Mi piace"

  4. Non sei rovinato Michael! Semplicemente potresti dedicarti ad un’altra attività magari più piacevole o migliorare la tua posizione … chi lo sa cosa potrebbe succedere … magari potrebbe succedere che salviamo la vita ad uno dei miei figli che altrimenti finirebbe sotto un TIR … chissà 🙂

    Saluti radiosi

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...