Amministratori piccolini piccolini … Ma efficaci!

Mi sa che forse sarebbe da rivedere la posizione che il nostro attuale sindaco aveva preso con il ti impegni a (vedi risposta 3 e 4)

Michele Dotti (un grande!!!) che coordina il Consiglio dei Ragazzi di Cervia (nemmeno troppo in la …) scrive nel suo blog:

E’ davvero incredibile vedere questi piccoli consiglieri discutere civilmente e ordinatamente fra loro, individuare dei temi, parlarne con calma e intelligenza, ordinarli per priorita’ e tradurli poi in proposte semplici ma concrete da presentare al Consiglio dei grandi, come lo chiamano loro”.

Intanto questi ragazzi si sono “curati” i loro percorsi casa/scuola attivando il sevizio piedibus e si sono allestiti e preparati un giardinetto oltre a organizzarsi della cartellonistica stradale … basterebbe ascoltarli i ragazzi … ci darebbero soluzioni che noi nemmeno ci sogniamo … forse solo per nostra miopia …

Saluti radiosi

Annunci

6 pensieri riguardo “Amministratori piccolini piccolini … Ma efficaci!

  1. L’Unità, martedì 9 marzo 2010

    La prima (e unica volta) in cui sono stato candidato a qualcosa fu alle elezioni per capoclasse nella IV B della scuola elementare “XXV Luglio” di Taranto.
    Colto da un raptus di democrazia, il maestro aveva deciso che, quell’anno, il capoclasse non sarebbe stato nominato ma, appunto, eletto.
    Molti compagni si offrirono di votarmi. Motivo: ero alto e robusto e non avevo nessuna paura di Marcello P., grassoccio e aggressivo “bullo” di classe.
    Accettai, fiducioso in loro (e nel narcisismo, ovviamente).
    Per una settimana Marcello p. e io ci guardammo in cagnesco: ti “sciango” ( dal verbo “sciancare”) minacciava lui, livido, sei finito, trippone, ribattevo io, gagliardo.
    Venne il giorno delle elezioni. Ero sicuro della vittoria.
    Beccai due soli voti, il mio e quello del mio compagno di banco.
    Lo avevo sottovalutato. I miei mancati elettori mi spigarono che Marcello aveva regalato a chi una merendina, a chi un panino al salame, a quasi tutti albi a fumetti di Capitan Miki, Black Macigno e tex Willer.
    Come resistere a tanta generosità? Il mio compagno di banco protestò debolmente. Il maestro, garante imparziale, si astenne dall’intervenire, correttamente rispettoso della volontà popolare.
    Validate così le elezioni, indossata la fascia del comando, Marcello P. pretese ed ottenne, a modo suo, cioè con calci pugni e sputi, la restituzione dei doni. Recuperò immediatamente i fumetti e i cibi non ancora consumati.
    Quanto ai malcapitati che avevano già divorato panini e merendine, furono costretti a pagargli una tangente in colazioni.
    Giancarlo De Cataldo

    Che sia il famoso sale a generare nei bambini di Cervia un insolito e, per certi versi, straordinario senso civico?

    Stefano

    Mi piace

  2. aggiungi alla storiella di de cataldo un paio di agenti e di giudici corrotti ,qualche velina ,alcune puttane , molti mafiosi , un mucchio di soldi piovuti dal cielo ,16000 terremotati senza casa , un milione di posti di lavoro , mille miliardi di debito , un’infinità di finti-gioralisti leccaculo …..siamo in TRAVAGLIO , si annucia un parto doloroso ma spero che nasca un bel bimba di sana e robusta COSTITUZIONE , la chiameremo finalmente ITALIA .

    Mi piace

  3. Dai Stefano, vieni con noi negli inGASati così magari prendi anche tu con noi il sale di Cervia così sviluppiamo insieme il senso civico proprio di questi straordinari bambini.

    Bella la poesia di Giuseppe … potremmo mandarla al Carlino per una pubblicazione 🙂
    Saluti radiosi

    Mi piace

  4. Comunque ho riletto la risposta del “cittadino” Zattini al ns. “Ti impegni a”, dove diceva che i bambini devono giocare, così intanto i grandi gli sfasciano tranquillamente il futuro!
    Salut

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...