Incontro di SEL Meldola su raccolta differenziata

Bell’incontro quello a cui ho partecipato giovedì scorso, ho preso appunti in ordine sparso … sono in bozza volutamente perchè se qualcosa non è espresso compiutamente possiate chiedere chiarimenti.

Da rilevare l’assoluta carenza

Ing Romboli

Spiega un pò l’intenzione della serata e porta il saluto del Sindaco e dell’Assesore Russomanno che purtroppo avevano altro impegno.
Ing Bellini:
Ha fatto circa 300 incontri con i cittadini di Forlì che inizialmente arrabbiati poi gli chiedono l’impegno, come Amministratore, di far si che i rifiuti riciclati vengano effettivamente a fare la fine che devono (quindi trasparenza) e non finiscano comunque nell’inceneritore e il secondo impegno è che venga anche spento l’inceneritore.
Sulla trasparenza creerà un comitato composto da Associazioni, partiti, sindacati, ecc.
Con il porta a porta si realizzerebbero 20.000 tonnellate di rifiuti si toglierebbero dall’inceneritore quindi da 120.00 diverrebbero 100.000 quindi ne può valere la pena.

Ha la delega da tutti i sindaci della Provincia escluso Dovadola (quindi anche Meldola, Galeata, ecc.) che hanno dato mandato a lui di studiare la gestione dei rifiuti in modo organico cercando di fare un “distretto” locale per lo sviluppo e la ripresa economica del territorio. Le scelte tecniche saranno comuni per una politica di territorio. Insieme e solo insieme si può pensare di riuscire a creare questo Distretto.
Esiste un problema politico, doveva esserci una gara al 31/12/11 per la gestione dei rifiuti ma che doveva gestire (ATO) è stato sciolto per legge nel 2010 quindi non c’è nessuno che può fare una gara per affidare questo appalto. Un prima interprestazione di alcuni giuristi sarebbe quella di estendere a giugno 2013 prorogando gli attuali gestori. Se a giugno 2013 Hera abbassa l’azionariato pubblico. Forlimpopioli che fa il porta a porta da 5 anni finisce per essere vecchio e bastonato perché non essendoci filiera del riciclo locale spesso i rifiuti fanno la stessa fine degli altri pur avendo costi elevati di gestione dei rifiuti stessi.

Lo smaltimento dei rifiuti verrà gestito separatamente rispetto alla raccolta; e chi poi se li aggiudicherà vedrà.
Sembra che ci siano diversi imprenditori interessati sul tema della filiera di trasformazione del rifiuto differenziato.

Dott. Belosi
Entro il 31 luglio ci sarà una legge regionale che individuerà il nuovo soggetto che metterà a gara questo importante appalto.
In Natura non esiste il rifiuto, lo scarto di un processo è materia prima per un successivo processo. L’uomo invece ha stravolto questo concetto.
Scala di priorità
Riduzione dei rifiuti,
Riuso
Recupero di materia

La combustione non è un fatto naturale se non come fatto accidentale.
Mediamente 1 volta a settimana si raccoglie l’indifferenziato, 2 volte a settimana l’umido, 1 volta ogni 15 gg carta plastica e vetro.
Sono stati fatti diversi studi e le conclusione di tutti gli studi sono.
Con la raccolta stradale 537 kg pro-capite, porta a porta (419 kg) e porta a porta con tariffa puntuale (341 kg).
Le rese % di raccolta differenziata vedono il 45% per la raccolta stradale e un 80 % circa per il PAP con tariffa puntuale.
Per i costi si rileva che la raccolta stradale costa 94/€ procapite, per il pap 80€ e PAP con tariffa puntuale 84€.
Chiaramente se ho della carta come rifiuto che mi viene pagata dal CONAI circa 30€/tonnellata e così via per plastica, alluminio, ecc.
Ponte delle Alpi (comune bellunese) passando al pap puntuale ha avuto riduzione di rifiuti del 43%, Racc. differenziata all’82%.
Dati 2009:
Meldola ha 840 kg procapite di produzione rifiuti, 539 Forlimpopoli, 322 Ponte nelle Alpi.
Meldola ha 478 kg indifferenziato, Forlimpopoli 146 kg e Ponte nelle Alpi 60 kg.
A Smaltimento in discarica o inceneritore in Emilia Romagna va circa il
A Meldola il 558 kg 66%; 180 kg – 33% a Forlimpopoli; 48 kg – 15 % a Ponte nelle Alpi.
Ponte delle Alpi al 2010 è arrivato a 36 kg per abitante.
Il centro di riciclo di Vedelago è riuscito a riutilizzare per fare sabbai sintetica tanti rifiuti normalmente messi nell’inceneritore.
Compostaggio – Selezione e estrusione: gli impianti che servono per riuscire a controbattere alla mania inceneritoria.
Se nella raccolta porta a porta aumentano un po’ i costi per la raccolta è anche vero che aumenta occupazione e si riducono macchinari e i rapporti lavorativi che derivano sono : 10 lavoratori per discarica, 20 per gli inceneritori, 200 nel riciclaggio.
Ogni cambiamento porta delle paure, differenziare a casa porta un aggravio di 30 minuti al mese ma la legge lo richiederebbe già … passati i primi mesi comunque passa la paura.

Tariffa a Ponte nelle Alpi 111€ è passata a poco meno di 100€ con il porta a porta …

AL nostro rifiuto va assommato anche il rifiuto assimilato che è il rifiuto che producono le aziende, ha aspetti positivi questa cosa perché permette di mantenere un controllo + rigoroso dei rifiuti e il mantenimento dello smaltimento degli stessi nell’ambito della Provincia. Pagando il rifiuto industriale in base ai metri quadri non si premia chi riduce i rifiuti.
La tariffa puntuale alle attività produttive si misura oltre che sull’indifferenziato prodotto anche ad aggravi sulla produzione di certi rifiuti.
Si potrebbe anche valutare un impianto di biodigestione che possa mettere assieme pollina e rifiuti organici di vallata. Permetterebbe di creare anche energia tramite il metano. La sostanza organica del suolo è calata dal 3,5 % degli anni ‘50ed ora il nostro suolo è a circa il 2,5 %

Non ho nemmeno riletto gli appunti quindi … avanti con le osservazioni.

Annunci

6 pensieri riguardo “Incontro di SEL Meldola su raccolta differenziata

  1. Ascoltando i dati del Dott. Belosi quella sera ho provato un pò di rabbia, qualcuno mi spieghi perchè non lo facciamo subito il porta a porta, perchè siamo cosi disinteressati al nostro futuro e a quello dei nostri cari, perchè la politica deve entrare anche nella spazzatura.
    Faccio un appello alla attuale giunta perchè prendino seriamente in considerazione questo progetto cosi fondamentale per la nostra salute.
    Bisogna cominciare domani
    Pietro

    Mi piace

  2. Beh, io devo confessare di essere un pelo incazzato per la scarsa presenza ad un incontro che ci ha spiegato come migliorare il nostro modus vivendi…
    Sembra che i meldolesi non abbiano figli e nipoti o quanto meno che non si interessino di migliorare la loro vita!
    Mah…
    Comunque mi associo anch’io all’appello di Pietro!
    E spero che la nostra giunta si dia una mossa perchè volere è potere!
    E basta con la storia che si spenderebbero più soldi!!!!
    Se ti viene un tumorello o qulache malattia polmonare è preferibile???
    Salut

    Mi piace

  3. Se non ricicla chi raccoglie cosa volete il porta a porta a fare!!!!Non basta Vespa che rom……vogliamo passare all’autocastrazione diretta.
    Se riuscite nell’intento e poi HERA getta nell’inceneritore vi porto l’umido a casa vostra……parola mia!

    Mi piace

  4. Una considerazione per Michael: se tutti incominciassimo a differenziare perchè capiamo che lo facciamo per la nostra salute e perchè essendo cittadini dei cosiddetti paesi avanzati, pensiamo sia anche una questione di civiltà, Hera o chi per essa non continuerebbe a fare come le pare e a buttare tutto insieme come tu sostieni. In poche parole, quando i cittadini diventano consapevoli e si incazzano (vedi Egitto, Tunisia, Libia) non ce n’è per nessuno. Dimenticavo però un particolare che però ti da ragione: noi non siamo nè libici, nè egiziani, nè tunisini…. Siamo italiani e come diceva Flaiano (se non erro) Gli italiani sono irrimediabilmente fatti per la dittatura.
    Dormiamo sonni tranquilli che la notte è ancora lunga.

    Mi piace

  5. Michael … sei sempre il meglio ma di questo passo temo non cambierebbe nulla … se riuscissimo ad attivare un sistema di riciclaggio dei rifuti con aziende sul posto come succede a Vedelago i rifiuti sarebbero ultrerichiesti differenziati quindi è utile per me tentare di appoggiare l’idea del distretto che attivi di queste aziende locali (creerebbero occupazione ed anche un buon indotto per i trasporti … a cui so che sei sensibile 🙂
    Se poi hai dell’organizo io il compost ce l’ho e se me lo proti ne sarei felice … ma vieni quando non c’è mia moglie … non mi fido di te 🙂

    Saluti radiosi

    P.s. Oppure manda tua moglie … l’accompagnerei io al bidone del compost 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...