A Meldola l’acqua è pubblica

Un saluto a tutti i meldolesi,
con colpevole ritardo vi informo che il Consiglio Comunale di Meldola nella seduta del 28.03 ha approvato  con 11 voti favorevoli (6 della maggioranza e 5 della minoranza) e 5 astenuti (Bacchi Cristina, Maglioni Maddalena, Pellegrino Francesco, Sangiovanni Annalisa e Schitinelli Maria Concetta) l’ordine del giorno predisposto dal Comitato Val Bidente  (con alcune modifiche che saranno votate anche nel Comune di Castrocaro) sull’Acqua bene comune  e si è impegnato a far sì che  anche nel proprio statuto comunale venga riconosciuto il diritto umano all’acqua ed il principio della proprietà e gestione pubblica del servizio idrico integrato. Un importante traguardo raggiunto dopo un lungo percorso (non senza qualche intoppo)  intrapreso dal Comitato Val Bidente, in collaborazione con il Comitato provinciale Acqua Pubblica di Forlì, con maggioranza ed opposizione e che ha finalmente portato i  frutti sperati. Durante la discussione dell’ordine del giorno, durata all’incirca una ventina di minuti, sono intervenuti alcuni consiglieri. Vorrei azzardare e provare a riassumere le motivazioni addotte da ciascun consigliere per chiarire la propria posizione (positiva o astensionista); siccome non ho ben compreso alcuni interventi, probabilmente perchè non sono stato molto lesto nel prendere appunti, sarebbe bello che i nostri consiglieri, intervenissero in questa discussione approfondendo i concetti espressi durante il Consiglio Comunale, in modo da chiarire le loro posizioni. Vorrei infine pubblicamente complimentarmi con il Sindaco e ringraziarlo per l’ottimo intervento durante la discussione di questo argomento.

Massimo Sardone.

18 pensieri riguardo “A Meldola l’acqua è pubblica

  1. Grazie Massimo per la tua chiarezza e sinteticità!
    Sull’acqua, che DEVE essere pubblica, c’è poco da dilungarsi.
    Come anche il Sig. Sindaco ha detto, non è concepibile fare profitti sul bene primario della vita.
    Evidentemente a qualche consigliere la cosa non arriva, magari avrà voglia di spiegarci il perchè… ne dubito.
    Quello che mi fa comunque pensare male, è il fatto che dei tecnicismi politici (mancanza dei 2/3 al consiglio comunale, cioè bastava un solo voto in più) non abbiano consentito l’inserimento nello statuto del nostro Comune dell’imperativo che sull’acqua non si possono fare profitti!!!
    Ma credo che la finta lista civica noi-meldolesi, sia praticamente diretta da qualche bolso della politica locale.
    Inutili individui che continuano a sopravvivere grazie ai soldi nella politica.
    Salut

    "Mi piace"

  2. Andrea Mambelli, domandare chiarimenti su una posizione non può e non deve significare offendere o costituire pretesto per offendere.

    "Mi piace"

  3. Consigliera Sangiovanni,
    visto che lei durante il Consiglio Comunale (se non ricordo male) ha chiesto la parola ed ha motivato la sua astensione, le sarei grato se andasse un pò più nello specifico e ci spiegasse le ragioni che non condivide dell’ordine del giorno sull’acqua pubblica.
    Grazie.
    Massimo Sardone

    "Mi piace"

  4. Purtroppo il consiglio comunale con ioltre 20 punti all’ODG mi ha un pò spaventato e non sono venuto … avevo paura di fare il dritto con il lavoro della mattina ma anche io sarei veramente molto contento se chi si è astenusso ne spiegasse le ragioni. CHiederò comunque (se è possibile averlo) una copia della trascrizione del Consiglio Comunale in questione appena sarà approvato e sarà disponibile.

    Sono veramente curioso. Comunque la maggioranza ha espresso la sua opinione e questa è democrazia … ora voglio vedere lo Statuto riveduto e corretto … sono disponibile ad aiutare per quello facendo lo scribacchino … unica cosa che penso poter fare. Chi sono i prescelti per aggiornare lo statuto? Se non ancora scelti quando si sceglieranno? Sarebbe ebllo dare il segnale forte prima del referendum del giugno … c’è poco tempo ma alcuni Comuni hanno modificato lo statuto in appena 30 gg e sono sicuro che Meldola saprà bruciare le tappe!

    Saluti radiosi e un grazie particolare a Massimo per tutto l’impegno personale, le telefonate, le convocazioni di incontri e tutto quello che ha fatto per la raccolta firme. E’ stato un onore per me prestare la mia manovalanza a lui ed al Comitato acqua!

    Avanti tutta verso il riappropriarsi della nostra vita!

    Saluti radiosi

    "Mi piace"

  5. Ho espresso solamente il mio pensiero!
    Se qualcuno si è sentito offeso mi spiace, ma è un brutto segnale… forse ho colto il bersaglio.
    Salut

    **** N. comanda ****

    "Mi piace"

  6. Ah, dimenticavo.
    Signora Sangiovanni, visto che è stata così gentile da leggere le mie due righe in merito al punto acqua, poteva anche spiegarmi/ci i motivi della sua astensione, sarebbe cosa molto gradita.
    Le ricordo che è anche una NOSTRA DIPENDENTE quando siede in Consiglio Comunale.
    Salut

    "Mi piace"

  7. Andrea Mambelli, la mia carica è elettiva e non sono un dipendente.
    Vedi, scrivere insulti e sostenere poi che evidentemente si è colto nel segno se chi legge mostra disapprovazione, qualifica la condotta. In questi termini, non mi rendo disponibile ad avere un confronto sul blog.

    Massimo Sardone, ho premesso in Consiglio che condividevo appieno il tema.
    La mia astensione è derivata da una serie di considerazioni di ordine procedurale e, quando ho un pò più di tempo, le esplicito sul blog molto volentieri.
    A presto. Annalisa Sangiovanni.

    "Mi piace"

  8. Sig.ra Sangiovanni, Andrea Mambelli,
    dispiace che il tono di questa discussione abbia preso una brutta piega.
    Le dò atto e merito del fatto che almeno ha avuto la cortesia di dare spiegazioni, cosa che mi piacerebbe avere anche e soprattutto dagli altri consiglieri che – come lei – si sono astenuti durante il voto.
    Aspetto molto volentieri i suoi appunti di carattere procedurale(e tutti gli appunti di coloro i quali non condividono il tema) e sono certo che, visto che siamo tutti d’accordo sul principio che la gestione dell’acqua deve essere pubblica, riusciremo a trovare un punto di incontro.
    Per Romeo,
    ……..troppo buono………. Quello che finora è stato fatto, l’abbiamo fatto tutti insieme. E purtroppo, non è ancora sufficiente. Quello che sarà molto importante di qui al 12 giugno è informare quanta più gente possibile che il prossimo appuntamento referendario è molto importante e che – a differenza di tutti i referendum finora svolti – quello sull’acqua pubblica è il primo che non è stato promosso da partiti politici, ma da comitati di cittadini (senza voler nulla togliere all’importanza del referendum sul nucleare).
    Riappropriamoci del nostro futuro, non lasciamo che poco meno di mille personaggi che siedono nei posti più in vista della nostra nazione (e quelli si che sono dei nostri dipendenti….e vivono come sanguisughe sulle nostre spalle), decidano del futuro nostro e dei nostri figli.
    Un saluto a tutti i meldolesi
    Massimo Sardone

    "Mi piace"

  9. Sono stato scorretto? Sono stato offensivo? Non mi sembra, comunque nel caso mi ri-scuso (e due…).
    Ho esplicitato il mio pensiero.
    Si può ancora credo…
    Ho cercato di punzecchiare qualche componente del Consiglio Comunale perchè ci desse una risposta in merito all’astensione sull’o.d.g. acqua pubblica.
    Una cosa a cui tengo molto.
    Se Lei Sig.ra Sangiovanni non vuole dialogare col sottoscritto, no problem, non mi risponda e dialoghi con chi le pare!
    Ribadisco però un mio concetto.
    Lei è stata eletta da dei miei concittadini, ma deve rispondere a tutti i cittadini del Comune di Meldola del suo operato, il suo gettone di presenza (anche se probabilmente misero) lo paghiamo tutti e quindi quando siede in Consiglio Comunale Lei diventa una nostra dipendente!
    Buone cose sincere.
    Salut

    P.S. magari vorrà rispondermi…
    è davvero troppo complicato installare una web-cam per riprendere i Consigli Comunali e metterli a disposizione dei cittadini in rete?
    C’è qualcuno che ha paura della trasparenza? (non mi riferisco a Lei).

    "Mi piace"

  10. Non voglio essere polemica, piuttosto sarei lusingata di poter rappresentare in Consiglio Comunale tutti i cittadini, ma non è così.
    Andrea Mambelli, non so che idea hai della politica, ma già solo il fatto che ti trovi in dissenso con delle scelte, significa che -mio malgrado- io (o qualche altro consigliere) non ti rappresento politicamente.
    Ad ogni modo, la mia astensione non riguardava il tema. Se è per questo, io faccio parte dei sottoscrittori del movimento referendario.
    Ti saluto cordialmente.

    "Mi piace"

  11. Quindi Sangiovanni mi sta dicendo (punto 11 della conversazione) che se io fossi eletto da un gruppo di personaggi piduisti, evasori fiscali, mafiosi, tangentisti, un pò escortisti (si dice? boh? vabbè, puttanieri), costruttori edili abusivi, bugiardi, corrotti, ecc. ecc. dovrei rendere conto del mio operato solo a loro! E loro una misera percentuale.
    Ma il mio stipendio lo pagherebbero TUTTI i cittadini!!!
    Mmmmmmm… qualcosa non mi torna!
    Salut

    P.S. quanto sopra, non è assolutamente riferito a Lei. E’ un ragionamento dei miei pochi neuroni…

    "Mi piace"

  12. Andrea Mambelli, i consiglieri comunali non percepiscono lo stipendio. Il loro è un servizio. I consiglieri comunali vengono eletti, questo lo sai bene. Orbene, quello che io voglio dire è che io rappresento i miei elettori, in primis. Poi, se il mio operato viene condiviso da più cittadini, è un bene, è un bel segnale, significa che c’è gradimento e significa che la mia attività di ascolto delle esigenze dei cittadini portate in soluzioni concrete nella Pubblica Amministrazione riesce ad assecondare il sentimento di quei cittadini. Non tutti però. Sicuramente ci sarà e c’è una porzione di cittadini che non si sente da me rappresentato e non condivide le mie azioni, espressione delle scelte degli altri cittadini che invece approvano. Tutto qui. Il mio è un ruolo squisitamente politico e come tale politicamente orientato. Diverso è il ruolo di un assessore non politicamente orientato, cioè di un governante tecnico che deve far convergere nelle azioni di governo le esigenze dei cittadini, in genere della maggioranza dei cittadini. E’ il metodo democratico. Tutto qui. Io sono sempre disponibile ad ascoltare e se ritieni di avere in me un riferimento, puoi contattarmi quando vuoi. Ne sarei lusingata, ma dubito che sia così. Mi sbaglio, secondo te?

    "Mi piace"

  13. Se la tua azione POLITICA è rivolta ad ottenere che la nostra casa comune (pianeta terra) sia salvaguardata, che ogni essere esistente abbia una vita serena e dignitosa nel rispetto delle regole (=leggi) e possibilmente tendente alla felicità allora potresti avere anche il mio misero appoggio.
    Nello specifico ACQUA (argomento di questo post) per tornare in tema, sono però ancora curioso di sapere le motivazioni dell’astensione.
    Così come altri che ci leggono…
    Buone cose.
    Salut

    "Mi piace"

  14. Sintetizzo per sommi capi.
    Il gruppo promotore aveva già investito il gruppo consiliare di maggioranza per l’introduzione in consiglio comunale di odg sull’acqua pubblica, consegnado apposito documento.
    Quel documento era assai diverso da quello che è stato poi introdotto in Consiglio comunale da entrambi i gruppi consiliari, sempre su proposta dei promotori, ma le conclusioni erano le medesime.
    Orbene, io avevo già analizzato il precedente testo e per vero, a parte qualche inesattezza, erano proprio le conclusioni, oggetto di deliberazione, a lasciarmi perplessa. In sintesi, non comprendevo -pur condividendo la ratio- perchè mai si dovesse modificare lo statuto comunale e comunicare all’ATO ed ai Sindaci dei comuni limitrofi la decisione assunta dal consiglio comunale
    di Meldola. Svolgendo approfondimenti, avevo rinvenuto una delibera del Consiglio comunale di Sassari IDENTICA a quella presentata dai promotori (la prima, poi modificata).
    Cosa era successo a Sassari? Anzi, cosa era successo in Sardegna, regione a statuto speciale? Era occorso che la società di gestione dell’acqua, Abbanoa S.P.A., era in deficit finanziario con la conseguenza che i cittadini non fruivano più con regolarità del bene primario acqua a causa del conseguente disservizio. Pertanto, il consigli ocomunale di Sassari, con una procedura che può ricalcare quella della decretazione d’urgenza, aveva sancito la modifica dello statuto comunale affinchè fosse disposto che l’acqua bene primario dovesse avere una gestione pubblica e controllata. Sussisteva, cioè, un caso di necessità e di urgenza che giustificava quella decisione e giustificava la trasmissione all’ATO e a tutti gli altri comuni.
    Un caso, quindi, peculiare e, a mio parere, non interessante la realtà del Comune di Meldola.
    Inoltre, la disciplina subirà un’evoluzione in vista del referendum e, quindi, non era a mio parere opportuno andare ad apportare modifiche statutarie in un momento così delicato e dinamico.
    La proposta (la seconda, quella modificata) risultava corretta in premessa, ma conservava le medesime conclusioni che, sempre secondo me, non attenevano e non attengono alla realtà del Comune di Meldola.
    Questo in estrema sintesi, auspicando di essere stata chiara.
    Avrei senz’altro preferito delle conclusioni diverse, più appropriate al tema.

    "Mi piace"

  15. Scusate se approfitto della finestra aperta sull’acqua per una mia fissa personale: qualcuno mi sa spiegare perché quando mi trovo a Cesenatico posso bere dal rubinetto l’acqua di Ridracoli al 100%, ottima e fresca, mentre quando sono a casa mia, nella mia valle del Bidente, l’acqua della mia Ridracoli mi arriva in minima parte mischiata con altra dal sapore meno gradevole e con un gran odore di cloro? Approfitto anche della frequentazione di Annalisa affinché si faccia portatrice in Comune di questa anomalia. Ciao a tutti e buon referendum. Renato

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...