La politica e la spesa quotidiana

Sapete bene come la penso sul voto elettorale e sul fatto che sostanzialmente votiamo ogni volta che facciamo la spesa. Non mi soffermo su cosa sia successo alle ultime elezioni amministrative di alcuni Comuni (e di cosa succederà ai ballottaggi…), ognuno può pensare e farsi l’idea che crede visto che come al solito non ha perso nessuno.

Io invece voglio soffermare la tua attenzione sull’importanza del carrello della nostra spesa e sull’importanza di mantenere localmente ed a persone che rispettino sia l’ambiente che l’etica del lavoro i nostri soldi.

Da come la vedo io non ci sono più sicurezze assolute sul “nutrimento” e sul “vestiario” che acquistiamo per il semplice motivo che non si riesce più a “tracciare” il percorso completo del prodotto che mettiamo sulle nostre tavole dal seme fino al prodotto finale, questo può portare ad imbarazzanti fiducie date a questo o quello spot pubblicitario oppure a qualche lascito intergenerazionale (la mamma acquistava pasta “xxxx” ed io continuo ad acquistarla…). Oltre a questo può però anche portare a ben altre soluzioni e cioè “sbattersi” per cercare di seguire un percorso appunto dal seme alla tavola.

Ti propongo quindi queste possibilità che non necessitano altro che di attivarsi personalmente … nessuna pubblicità se non quella del passaparola, nessun marchio registrato, nessun ricarico, nessun intermediarioContinua a leggere “La politica e la spesa quotidiana”

Annunci

Le trote e gli agrumi

E’ quando leggo lettere aperte come questa che capisco che sono sulla strada giusta acquistando tutto quello che posso con i Gruppi di Acquisto Solidale, mi perdonino le vere trote …

Lettera aperta
Francofonte 11/05/2012
Egregio neodottore Trota,
leggo su alcuni quotidiani che ha intenzione di cambiare vita e di lacerarsi dietro l’amletico dubbio riguardo la sua futura occupazione: ritirarsi a vita privata per fare l’agricoltore o il muratore (la pastorizia invece non è stata presa in considerazione?).
Chi le scrive è un agrumicoltore siciliano che ha frequentato il liceo scientifico con percorso netto (allora non c’erano i debiti formativi, ma le materie sotto la sufficienza si riparavano a settembre, diplomandosi con un più che dignitoso 50/60. Ho intrapreso anche gli studi universitari, frequentando il corso di laurea in Scienze Naturali, dimenandomi tra Botanica, Zoologia, Chimica, Fisiologia umana e vegetale, Ecologia degli ecosistemi, etc., riuscendo a conseguire la laurea con la votazione di 110 e lode. Diversamente da lei, mi sono prima diplomato e poi laureato e, sempre diversamente dal suo curriculum studiorum, io ho studiato a Catania, in lingua italiana, in realtà un’università estera mi sarebbe pure piaciuta, ma non me la sono sentito di affrontare lo studio di una nuova lingua (presumo, invece, che lei abbia studiato in albanese per conseguire una laurea in Albania). Continua a leggere “Le trote e gli agrumi”

Mio resoconto incontro Comitato Mensa COMEDA del 15/03/2012

Milillo fa una rapida carrellata sul servizio mensa. Consegna a tutti i presenti un po’ di documentazione come materiale formativo ed informativo.
Si fa una rapida presentazione del lavoro del COMEDA (COmitato Mensa ed EDucazione Alimentare) e del processo che negli anni (un cammino di circa 12-13 anni) ha portato ad avere nella tavola dei nostri figli non solo prodotti certificati biologici ma soprattutto locali creando così indotto e permettendo di creare ricchezza localmente. Ora siamo a circa il 70% di prodotti locali di questo tipo: Verdura, frutta, carne, parmigiano, pasta. Tutto questo senza aumentare sensibilmente costi del pasto e senza gravare in modo pesante sulla collettività con stanziamenti dall’Amministrazione ridotti e mirati (si annovera ad esempio il progetto delle stoviglie compostabili ma non solo) e grazie principalmente a economie di scala ed aumento del numero di pasti preparati.
Si evidenzia, e si conviene fra i membri del COMEDA, l’importanza della formazione della “cultura” alimentare e si sottolinea come la vera Cultura sia fatta un singolo passetto alla volta e il contributo degli insegnanti nei vari cicli di studio è fondamentale. Continua a leggere “Mio resoconto incontro Comitato Mensa COMEDA del 15/03/2012”