Caro Sindaco, ti impegni a … raccolta di domande …

volantinopAlle passate Amministrative c’era, per la carica di Amministratore del nostro Comune, il confronto fra Venturi L. – Zattini G.; a queste sarà, oramai, la volta di “Zattini G. – Pantoli P. – Ghetti R.”.
Ognuno di loro sta modellando il programma per la propria lista ed ognuna delle liste scenderà presto in campo per riempire i cartelloni elettorali, per mettere nelle buchette qualche volantino con foto accattivanti e con una sintesi delle proprie idee per cercare di convincere gli indecisi o comunque far propendere verso la propria lista il voto.
Cinque anni fa con alcuni “internauti” Meldolesi, invece che “subire” il programma elettorale ed interpretarlo, sono state proposte ai candidati una serie di domande e di impegni individuali con cui valutare attivamente il candidato più vicino al proprio “credo” che, almeno per le Amministrative, non è puramente e meramente “credo di partito”; proprio su quest’ultima ipotesi nacque il “Ti impegni a…

Ebbene, a queste elezioni, perché non “crescere” facendo domande più mirate e precise?
L’idea è “andare oltre” ad un semplice faccia a faccia con alcune domande magari già pre-concordate ed avere disponibili una serie di risposte a quello che ognuno di noi elettori e votanti vorrebbe capire del proprio futuro e di quello della nostra Meldola.
Allora ecco le poche regole generali che ti chiediamo di rispettare quanto più possibile:

• Fare domande mirate e non generiche (esempio: “ti impegni a realizzare delle pensiline per rendere più sicura l’uscita dalle scuole “elementari”? e non “ti impegni a rendere il ritiro dei figli da scuola più semplice e sicuro?”).

• Riportare prima di ogni domanda il numero dell’argomento di pertinenza scegliendo fra:
1. Istituzione
2. Comunicazione con i cittadini
3. Sicurezza
4. Viabilità
5. Ambiente
6. Urbanistica
7. Edilizia
8. Scuola
9. Servizi Sociali / Servizi
10. Lavoro
per l’esempio della scuola sopra espressa il giusto settore potrebbe essere “8 – Scuola”

La raccolta delle domande sarà attiva fino a mercoledì 30 aprile; i quesiti, oltre che su internet, si potranno anche lasciare in Volantino raccolta domande nei seguenti luoghi: Farmacia Giardini; Bar Dozza; pizzeria la Mandragola, edicola “Il Foglio” (sotto i loggiati).
Nelle medesime sedi e nei siti internet delle principali piazze virtuali cittadine, sarà poi disponibile la raccolta delle risposte rilasciate dai candidati sindaco indicativamente dal 17 Maggio.
Ora a te, esponi pure le tue richieste, nella certezza che saranno d’aiuto anche per le scelte di altri.

Partecipa anche tu il secondo e quarto giovedì del mese c/o il bar ristorante Mo’vida agli incontri aperti dove discutiamo sul futuro nostro e del nostro paese.

Meldola in moVimento

Annunci

7 pensieri riguardo “Caro Sindaco, ti impegni a … raccolta di domande …

  1. 9)”Ti impegni ad incentivare il coworking a Meldola, come opportunità per promuovere la nascita di realtà imprenditoriali giovanili?”

    Ciao a tutti

    Mi piace

  2. In questa campagna elettorale per la prima volta qualcuno parla di biologico e km0, vorrei quindi chiedere ai candidati sindaco:
    9) Ti impegni ad avviare un confronto fra amministrazioni, associazioni ed operatori economici al fine di valutare la possibilità di realizzare a Meldola e nei comuni limitrofi, un bio-distretto, strumento di sviluppo economico sociale e culturale?

    Ciao a tutti

    Mi piace

  3. 5 Ambiente:
    vietare , entro il primo trimestre di mandato, l’impiego di qualsiasi prodotto fitosanitario e biocida, nelle aree non agricole del Comune (parchi, cigli stradali, fossi, viali, verde pubblico e privato, orti pubblici ecc…) utilizzando prodotti fitosanitari a basso rischio nonché misure di controllo biologico, come prescritto dall’art.12 della Direttiva 2009/128/CE

    Regolamentare, durante il mandato, le irrorazioni dei pesticidi nelle aree agricole in modo da abbattere la dispersione aerea dei prodotti chimici durante i trattamenti, di limitare l’inquinamento ambientale che è fortemente tossico per il terreno e per gli animali che vi vivono, per impedire la contaminazione di cose e persone con particolare attenzione ai gruppi vulnerabili come i bambini. Le aree soggette a trattamento devono essere segnalate indicando in modo chiaro e immediato i prodotti usati e la loro pericolosità.

    regolamentare le irrorazioni dei pesticidi nelle aree agricole considerando che l’effetto deriva non è ammesso ed in ogni caso non può interessare gli edifici pubblici e privati, proprietà altrui, orti, giardini, parchi, aree ricreative, centri sportivi, strade, corpi idrici superficiali e aree di interesse ambientale.

    Vietare, in qualunque caso, forme di irrorazione aerea;

    Prevedere, nel regolamento di cui sopra, che prima dei trattamenti si debba avvertire, con almeno un giorno di anticipo, i residenti delle aree limitrofe a quelle agricole, prevedendo l’esposizione di opportuna segnaletica all’ingresso dell’area trattata e sul mezzo utilizzato per irrorare, sia durante il trattamento, che per il tempo di rientro. Il cartello deve contenere indicazioni dei prodotti usati e un simbolo di pericolo comprensibile a chiunque in modo immediato con riferimento ai contenuti e alle prescrizioni del Regolamento CLP;

    organizzare incontri di informazione e confronto, tavole di discussione con associazioni di categoria, agricoltori e cittadini, sui rischi derivanti dall’uso dei pesticidi e sui metodi meno impattanti per l’ambiente e non nocivi per la salute umana.

    vietare nelle aree agricole del Comune l’uso dei prodotti fitosanitario e biocidi classificati come Tossici, Molto Tossici e Nocivi (T,T+,Xn ed equivalenti classificazioni del regolamento CLP)

    Grazie al gruppo di lavoro sui pesticidi del CRESER che ha fatto un grande lavoro su questo versante!

    Saluti radiosi

    Mi piace

  4. Ti impegni a spostare la centralina dell’Arpa che misura l’inquinamento atmosferico (quella posta in prossimità della casa dei fratelli Giunchi) in una zona più adeguata?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...