Rifiuti … un altro pò di dati!!!

Incredibile, ogni Italiano produce 550 kg di monnezza all’anno.

Pensa se Meldola poteva passare inosservata … noi siamo sempre brillanti e così continuiamo a brillare per i nostri 755 kg procapite con quota differenziata pari ad appena il 30%.

Il nostro Consiglio Comunale (lo specchio degli abitanti) che a febbraio 2007 si esprime per il passaggio alla raccolta porta a porta con un ordine del giorno accettato all’UNANIMITA’ a che, nel frattempo, lascia perdere la cosa e intanto noi cittadini continuiamo a fregarcene … abbiamo l’inceneritore che risolve tutto ma …. sentite cosa dicono dei suoi “potenti” filtri.

Io e la mia famiglia ci sentiamo pecore bianche (avevamo fatto l’esperimento, per un anno, di pesare i rifiuti prodotti direttamente e … devo dire che eravamo bravini…) quindi evidentemente c’è qualcuno che compensa abbondantemente!!!

Spero che presto si arrivi alla tariffa puntuale (si paga in base ai rifiuti che si produce), l’unico vero stimolo a farci riflettere sulle nostre deleterie abitudini; nel frattempo consiglio caldamente di affrontare il discorso Gruppo di Acquisto … i rifiuti prodotti caleranno certamente perché anche a quello stiamo molto attenti!!!

Saluti radiosi

Un regalo ad un nuovo cittadino meldolese.

Con grande tripudio di felicità e di contentezza sono lieto di condividere con voi la nascita di Ludovico, nato proprio nella mattinata di oggi, 07 Settembre 2008. Sia lui che sua mamma stanno bene ed adesso stanno riposando 🙂

Questa giornata, un po’ avara di sole, per me e la mia famiglia è stata rischiarata e resa indimenticabile da un nuovo raggio tutto nostro. Ora che io e Barbara abbiamo tre raggi di sole spero riusciremo a inquadrare meglio la via maestra da seguire per cercare di lasciare ai nostri Leonardo, Lorenzo e Ludovico in eredità saldi principi e un bel paese chiamato Mondo in cui vivere.

Non sapevo che regalo fargli ma mi è bastato vedere i suoi occhi e udire i suoi strilli appena uscito dalla pancia della mamma che ho subito capito che il miglior regalo da fare ad un “combattente valoroso” dopo 1234 giorni di digiuno incrementale già fatti sia quello di continuare a fare qualcosa per lasciargli un pianeta vivibile e, possibilmente, che non sia ridotto a solo fumo e cenere.

Ottenuto il beneplacito di mia moglie ed il via libera dalla mitica squadra del Clan-destino e dalla inossidabile Raffaella, ho così iniziato la serie dei 5 giorni di digiuno.

<!– @page { size: 21cm 29.7cm; margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } –>

Ringrazio, allo scopo, anche le cinque persone che sono state “sospese” e spostate per far posto a me, che ci sono entrato di prepotenza, per causa di forza maggiore. Una splendida causa, però, che gioverà, spero, a quella della catena del digiuno, che non conosce tregua da 490 giorni e continua ad andare avanti sia con digiuni di 24 ore che con digiuni di più giorni consecutivi (ricordiamo, oltre ai miei, quelli di Raffaella Pirini e di Michela Nanni dell’Ass. Clan-Destino, rispettivamente di 7 e 8 giorni consecutivi).

Quando Ludovico sarà grande spero capisca che la sua famiglia si è opposta come ha potuto a un modo di approcciare i problemi “infernale” come appunto è il fuoco degli inceneritori; rammento però che l’impegno attivo per cercare di far aprire gli occhi agli Amministratori pubblici occorre accompagnarlo anche ad un impegno in prima fila nel cercare di ridurre i rifiuti e in questo penso che il migliore alleato siano attualmente gli inGASati, con cui tanta strada abbiamo fatto …

Adesso per qualche giorno me ne starò buono buono e mi godrò sia il digiuno che la mia famiglia riunita e nuovamente allargata.

Saluti particolarmente radiosi a tutti

Incontro del 01 Luglio in favore della raccolta porta a porta dei rifiuti (speriamo…)

Dopo qualche incontro che il Partito Democratico Meldolese ha fatto a porte chiuse sembra che abbiano raggiunto il momento di incontrare la cittadinanza.

Martedi’ 21 Giugno alle 21:00 in sala Consigliare con la presenza di Paolo Zoffoli (Sindaco di Forlimpopoli, citta’che ha gia’il porta a porta…) ed Alfonso Andreatta (che non conosco onestamente)

Penso che sia un’incontro da non mancare per far capire quanto ci interessi l’argomento e spero che non sia un semplicescalare ei relatori ma che sia anche aperto al contributo dei cittadini.

Onestamente il titolo della discussione nel blog del PD mi lascia un po’ pensieroso (e gliel’ho scritto fra i commenti) ma da inguaribile ottimista spero che non ci sia una marcia indietro anche perche’ il Consiglio Comunale si e’ espresso chiaramente sull’argomento votando all’unanimita’un buon ordine del giorno a suo tempo.

Proprio oggi mi e’ arrivata una bella presentazione che spiega bene i giri dei rifiuti e che cosa ci stia dietro … se avete voglia guardatevela.

Saluti radiosi

La raccolta dei rifiuti “porta a porta” a Meldola, se ne discute … e speriamo anche qualcosa di più :-)

Dopo qualche incontro a porte chiuse sembra che, finalmente, anche a Meldola se ne inizi a parlare in modo piu’ concreto all’interno del PD. Spero che ne escano presto degli incontri con la cittadinanza perche’ ogni cambio sensibile delle abitudini necessita di una forte condivisione ed informazione diffusa (incontri peraltro gia’annunciati anche nell’articolo di cui sopra).

E’ strano come processo in quanto prima e’ stato approvato in Consiglio Comunale e poi viene ad interessare uno dei partiti componenti la maggioranza e che lo ha votato ma tant’e’, l’importante e’ che la cosa finalmente proceda.

Spero sentitamente che, pur entrando in periodo elettorale, si trovi il coraggio di portare avanti questo obbiettivo; sono piuttosto sereno sulla sua condivisione perche’ l’argomento e’ stato approvato all’unanimita’a suo tempo e sara’certamente un cavallo di battaglia di ogni schieramento politico e cosi’, finalmente, riusciremo anche noi Meldolesi ad avere un rapporto diverso con le materie prime seconde che escono dalle nostre pattumiere.

Vi immaginate qualcosa di simile a questo in cui anche dei Meldolesi lavorino per cercare di risolvere non con il fuoco (di un inceneritore) ma con l’ingegno e la manualita’un problema della nostra civilta’del benessere: i rifiuti?

Saluti radiosi

Continua il digiuno a staffetta contro l’inceneritore

foto inceneritoriForse qualcuno pensava ad uno scherzo ed anche io all’inizio ero partito in modo piuttosto tranquillo ma poi mi sono accorto via via che il digiuno a staffetta proposto dal Clan-Destino esprime il miglior senso di pacifica protesta, a patto che sia accompagnato da un forte impegno per ridurre i rifiuti!!! (stavolta ho iniziato con un amico del GAS a farmi la birra in casa … non vi dico la soddisfazione a chiedere bottiglie vuote a degli amici e toglierle dlla filiera del rifiuto per farle diventare un valore riutilizzabile … ed anche a bere la birra 🙂

Dopo 123 giorni il digiuno incrementale passa a 4 giorni. Siamo ormai alla sera del terzo giorno ed inizio ad accusare un po’ di stanchezza ma il piu’ e’ fatto e domani a mezzanotte per me finisce il “sacrificio” che poi passera’a qualche altro amico.

Quando mi sento un po’ giu’ mi viene da pensare ai coraggiosi genitori di Forli’ che hanno deciso di procedere per vie legali contro i costruttori e gestori degli inceneritori dopo aver appreso di una seria malattia al loro figlio che potrebbe anche essere stata causata proprio da questo modo forsennato di gestione dei rifiuti e capisco che il mio sia un sacrificio da niente rispetto al loro; guardo la panciona di mia moglie ed i miei due figli che sprizzano gioia e cerco di spiegargli le ragioni della mia scelta parlandogli anche di un bambino che sta lottando per uscire da una malattia tremenda forse cagionata proprio dal motivo di questo mio gesto. Continua a leggere “Continua il digiuno a staffetta contro l’inceneritore”

14 Maggio 2008 … a S.Sofia assemblea pubblica su “Bruciare la pollina, cosa ci aspetta?”

So gia’che qualcuno che legge ne ha le balle piene degli inceneritori … come si sara’capito ci tengo parecchio perche’ prima di essere quello che mangiamo e beviamo siamo quello che respiriamo.

Se respiriamo schifezze saremo schifezze e faremo diventare schifezze i nostri figli, nipoti, ….

Io con l’uscita in Consiglio Comunale di ieri sera mi sono giocato il bonus settimanale quindi non potro’ partecipare ma non voglio credere che a nemmeno un meldolese frega niente e partecipera’magari facendociun veloce resoconto.

Spero che dimostreremo di esserci … di 10.000 e rotti abitanti sarebbe triste che rimanessimo tutti a guardare la telenovela in televisione (anche io avrei avuto di meglio da fare che andare al Consiglio Comunale e provare a buttarne giu’ un resoconto…)!!!

Qui’ il volantino della serata.

Saluti radiosi

Da S.Sofia alla Sede della Provincia di Forlì

Lunedi’ prossimo (05 Maggio) ci sara’una manifestazione di membri del Comitato contro l’inceneritore di Pollina da 46.000 tonnellate/anno in progettazione a S.Sofia; la manifestazione pacifica si terra’di fronte alla sede della Provincia di Forli’ (piazza Morgagni civ. 9).

Consiglio la lettura delle motivazioni del loro no, sono illuminanti e ritengo che stiano facendo un grosso piacere anche a noi quindi … perche’ non andare con loro a manifestare se possiamo permettercelo?

Se non possiamo permettercelo guardiamo ai nostri figli o ai bambini dei nostri vicini e proviamo per un attimo a pensare a loro …

Se poi non le leggete bene allora questo si legge meglio …

Saluti radiosi