Ticket sanitari, come cambieranno dal primo luglio

Sono praticamente sicuro che tutto questo finirà per farci risparmiare qualche altro soldino e che assommato alla AUSL unica, che si sta creando, finiremo con l’ottimizzazione del servizio sanitario …  Grazie Marilena per le informazioni!

Saluti radiosi

Dal 1° luglio 2014 scatta il nuovo sistema per l’assegnazione della fasce di reddito per il servizio sanitario. Finora il pagamento dei ticket di compartecipazione alla spesa dei farmaci e delle viste avveniva tramite autocertificazione o con l’attestazione della fascia di reddito da parte del medico, dal mese prossimo, invece, la fascia di reddito comparirà automaticamente, sulla base delle informazioni fornite dal ministero delle Finanze e, quindi, in relazione alla dichiarazione dei redditi. La fascia attribuita dal Ministero non sarà modificabile, né dal medico, né dal farmacista.

Fra gli scenari che vengono prefigurati c’è anche quello che prevede il mancato aggiornamento dei dati oppure la mancata attivazione della tessera sanitaria, due opzioni che comporterebbero il pagamento in automatico della fascia massima di reddito e il pagamento del ticket per intero.
Chi dovesse non risultare presente (ad esempio i lavoratori dipendenti che hanno solo il Cud e non hanno l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi), si troverà a pagare infatti la “tariffa” massima. Sarà quindi opportuno verificare la propria registrazione al Sistema della Tessera Sanitaria, per evitare di finire nella fascia reddituale più alta chiamando la propria USL di riferimento.

Le variazioni non interesseranno le seguenti categorie:

  1. i bambini sotto i 6 anni o gli anziani over 65 con reddito familiare inferiore a 36151,98 euro;
  2. i disoccupati e gli anziani con più di 60 anni detentori di pensione minima e loro familiari a carico con reddito inferiore a euro 8263,31, incrementato a 11362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico;
  3. i titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico;
  4. i cittadini in fascia di reddito superiore a 100mila euro.

Per quanto riguarda le fasce di reddito verranno identificate da tre diverse codifiche:

  • R1 da zero a 36151,98 euro;

  • R2 da 36151,99 a 70mila euro;

  • R3 da 70001 a 100mila euro;

  • Nessuna codifica: sopra i 100 mila euro si paghera in automatico la quota massima.

Annunci

Resoconto conferenza “Corretta alimentazione” del 15/02/2014 c/o ISSD

Alle 11:00 quando sono arrivato la Dott.ssa Cortesi Claudia aveva già iniziato intervento, spero non aver fatto troppi errori di trascrizione!

I disturbi alimentari attuali al contrario delle credenze non vedono in aumento bulimia ed anoressia, quello che è preoccupante è che cala l’età dei ragazzi coinvolti da queste malattie.
Occorre prestare attenzione a mantenere bilanciate assunzione di calorie e consumo energetico.
Uno spuntino pomeridiano ad esempio con tubetto di pringles e barattolo di coca cola da 800 Calorie delle 2000 che servono in una giornata media senza apportare proteine. Come Calorie equivale a circa 350 gr di spaghetti con il pomodoro (chi riuscirebbe a mangiarne così tanti?)
Quel che si mangia in tutto un giorno dovrebbe stare in un piatto. Max 3-4 volte la settimana mangiare carne.
Ora è in auge la nutraceutica (alimenti che hanno una funzione benefica sulla salute umana) anche se con un’alimentazione variegata è perfettamente inutile. In aumento l’ortoressia (attenzione patologica alle regole alimentari e alla scelta del cibo.
Spiega poi che in Emilia Romagna circa il 25% della popolazione è sovrappeso e sono purtroppo in aumento casi di diabete pediatrici. Continua a leggere “Resoconto conferenza “Corretta alimentazione” del 15/02/2014 c/o ISSD”

Officina radiofarmaceutica e medicina nucleare presso l’IRST

Cari meldolesi,
sabato 25 giugno ho partecipato ad una bella iniziativa promossa dal Comune di Meldola e dall’IRST per presentare la nuova officina radiofarmaceutica e medicina nucleare che verrà ufficialmente inaugurata (se non ho capito male) oggi 27/06 dal Ministro della Salute Fazio.
L’incontro si prefiggeva due scopi: informare la cittadinanza sull’attività che verrà svolta in questa sezione, complementare ed indipendente dall’IRST (anche perché una parte di essa è gestita da una società multinazionale, la AAA) e soprattutto fugare ogni dubbio e/o preoccupazione dei cittadini, legati all’attività radiofarmaceutica e di medicina nucleare.
Una nota di plauso all’amministrazione comunale, alla direzione dell’IRST e alla AAA per la finalità dell’incontro e per la trasparenza dimostrate durante la conferenza e in occasione della visita guidata della nuova palazzina (pensate che solo la visita è durata più di 2 ore).
La nota di biasimo è per la cittadinanza meldolese e soprattutto per coloro che, come ha evidenziato il Sindaco, spinti da una giusta preoccupazione hanno chiesto a più riprese informazioni al riguardo in Comune e non hanno partecipato a questo incontro che poteva sciogliere ogni ragionevole dubbio (così come è accaduto nel mio caso). Difatti, dei 30 presenti, una ventina circa erano dell’IRST o della AAA.

Continua a leggere “Officina radiofarmaceutica e medicina nucleare presso l’IRST”

Paradossi e Conflitti…… d’interesse!

Il Natale dovrebbe essere periodo di Fratellanza e Amore. Ora credo che non sia difficile essere più attenti e buoni in questo periodo e anche un po’ più spendaccioni.
Attenzione però a non perdere la concentrazione, fra ieri sera e oggi ho dovuto forzarmi alla calma sentite alcune notizie dei TG serali del 23/12/2009 :
“La FIAT di Termini Imerese CHIUDE! O sta per chiudere.Forse verrà venduta ai Cinesi”Questi i proclami dei TG.
Ovviamente uno pensa alla crisi, alle auto che non si vendono ecc. Potrebbe anche giustificare le scelte di FIAT senza commenti, anzi un po’rattristato per FIAT e i suoi operai. Invece!
Nello stesso TG nuova notizia su FIAT:
“L’amministratore delegato della FIAT dichiara che verrà aperto un nuovo stabilimento, udite,udite,in SERBIA, dove verranno prodotte centinaia di migliaia d’auto l’anno.”
Sono senza parole!!

Continua a leggere “Paradossi e Conflitti…… d’interesse!”

Saranno pure intelligenti sti farmaci … ma non è meglio badarli un pò?

A Meldola sta rapidamente sorgendo un laboratorio per la preparazione di Radiofarmaci; chiaramente sono definiti con un nome che da sicurezza: farmaci INTELLIGENTI e tutto tende a tranquilizzare noi meldolesi che vediamo costruire un reticolo di muri da far impallidire il leggendario labirinto di Cnosso … quindi evidentemente occorre cercare di farlo complesso proprio per evitare che questo Minotauro dei tempi moderni (ora divenuto “intelligente”) possa fuoriuscire.

Io spero nella solidità e robustezza del “filo di Arianna” che noi di http://www.meldolesi.net abbiamo steso per collegarci ai nostri Amministratori (vi ricordate il Ti impegni a …) e dal quale riporto la domanda 24 e la relativa risposta dell’attuale Sindaco:

Domanda: Ti impegni … ad installare (a cura e responsabilità Comune o ARPA) dei sensori di radioattività (contatori Geiger), uno nelle fognature ed uno nei pressi dei cancelli dell’IRST con registrazione dati e pubblicazione sul sito internet del Comune e, magari, su visori nella piazza pubblica del paese?

Risposta:

Inutile dire che chi commenta nel seguito sarà aggiornato sullo stato di avanzamento oltrechè dei lavori di costruzione del labirinto … anche della predisposizione di questi sensori … così come può commentare chi ha notizie al riguardo.

Saluti radiosi

Ai toscani cure naturali, a noi l’IRST

Ebbene si, e’ solo questione di scelte, scegliere la medicina ufficiale e piena di soldi che girano in mille rivoli per salvare un ospedale, oppure pensare e provare altre vie con molti meno soldi, meno tecnologia ma che curi anch’esso.

Sono un tipo che apprezza prima di tutto la coerenza quindi penso che se avro’ dei problemi e’ probabile mi tocchi andare fuori Regione … speriamo che mi prendano comunque.

Leggiamo pure la notizia e mangiamoci le unghie, grazie a Pietro per la segnalazione!!!

Saluti radiosi