Resoconto incontro comitato mensa 29/11/2017

Ore 18:45 arrivo in ritardo… quindi qualcosa mi sono perso
Sta parlando il Magazziniere che riceve la carne e la merce in generale ma con riferimento specifico ai controlli sulla carne
La carne rossa arriva da Consorzio Valbidente. Quando arriva la carne chi la riceve controlla e compila una scheda in cui segnala temperatura della merce, stato della stessa ed altri parametri in modo rigoroso.

Valentini (Presidente)
Da quando Lui stesso è Presidente ha avuto circa 3 ispezioni dei NAS da cui, a fine visita particolaremente rigorose, hanno avuto anche i complimenti.
Anche per l’ultima emergenza carne sono arrivati i NAS che anche in questo caso sono usciti senza rilevare problemi.

Dott.ssa Milillo:
Ha sempre lavorato per il bene del servizio ed è ben tranquilla che tutto quello che ha fatto e messo insieme negli anni ha contribuito a raggiungere questo perfetto risultato.

Mario (cuoco che lavora la carne)
Quando arriva da magazzino la carne controlla lo stato della stessa, se ci sono sacchetti aperti o carne strana si attua la procedura di non conformità che rispedisce al mittente le partite di carne che non si reputano idonee. Vengono applicate penali nei casi in cui la carne non è idonea. Alcune ditte sono state perfino escluse dall’appalto. Continua a leggere “Resoconto incontro comitato mensa 29/11/2017”

Annunci

Scuola laica e a-confessionale …

Correva l’anno 2013 ed ero ancora membro del Consiglio d’Istituto Meldolese e si affrontava l’argomento in oggetto ed ecco che, ancora una volta, si veniva chiamati a esprimersi sulla Messa di inizio anno scolastico.

Non essendo attività curricolare si  optò per portare la Santa Messa stessa alla prima ora di un giorno di scuola con organizzazione dell’entrata a scuola ritardata a cura dei genitori. Naturalmente per chi non voleva partecipare alla Santa Messa era garantita l’accoglienza ed il presidio dei bambini a scuola.

A mio modo di vedere un “discreto esercizio di equilibrio” per non rinnegare completamente le origini religiose della maggioranza (fino a prova contraria) dei frequentanti le nostre scuole.

Gli anni passano, la composizione del Consiglio d’Istituto e della Dirigenza pure e si arriva ad ora dove, questa “tradizione”, viene praticamente accantonata completamente o meglio, relegata a una “commemorazione” dove i bambini delle primarie (Elementari) ed i ragazzi delle secondarie di primo grado (Medie), su base sempre volontaria dei genitori, alla Santa Messa di una Domenica (per l’esattezza il giorno di San Nicolò, patrono della nostra città) si portano uno zaino scolastico con qualche libro per non perdere completamente il collegamento con la scuola.

Orbene, ai miei tempi si andava tutti tranquillamente a Messa accompagnati dalle maestre in orario di lezione … e non mi pare fosse una cosa sconvolgente e siamo pure riusciti incredibilmente a crescere sani (o quasi… :-)).

La Santa Messa per il cristiamo è un atto di culto come per i Musulmani lo è NON mangiare la carne di maiale (considerato animale impuro). In pratica si concede giustamente ogni giorno in mensa un atto di culto a svariati bambini ma non permettiamo alla maggioranza (fino a prova contraria …) dei bambini una sola ora (in un intero anno scolastico…)  per partecipare su base volontaria ad un “loro” atto di culto….

Orbene, lungi da me alimentare acredine verso altre religioni (che peraltro rispetto in modo assoluto!) e che non mi risulta abbiano lamentato in alcun modo l’ora dedicata allla Santa Messa durante i miei mandati in Consiglio d’Istituto; mia intenzione è solo alimentare una serena riflessione al Consiglio d’Istituto in carica  (e magari anche in altri genitori ed insegnanti), affinchè si valuti opportunamente la scelta attuata magari con rinnovata visione prospettica per i prossimi anni.

Saluti radiosi

Resoconto Consiglio d’Istituto 26/11/2014

1. Approvazione verbale seduta precedente
Il verbale della seduta dell’8 settembre 2014 è approvato all’unanimità (questo punto me lo sono perso … sono arrivato in ritardo …)

2. Comunicazioni del Presidente

Non risultano pervenute risposte alla lettera/appello per la quale si sono raccolte molte firme dei genitori a parte quella della nuova Dirigente Didattica. I Fondi d’Istituto pare comunque che non siano stati tagliati quest’anno, anzi, siano addirittura aumentati quindi un primo importante effetto la raccolta firme l’ha provocato!

Scuola senza zaino: un gruppo di genitori sta contattando le varie scuole per richiedere degli incontri specifici con i genitori e gli insegnanti, quella proposta è una sorta di “redisegnazione didattica” della scuola e la Dirigente Didattica ha già richiesto un parere alle maestre (primaria di primo e secondo grado in primis) per capire se può interessare qualcuna dopodichè si rivaluterà la cosa in Consiglio.
Sembra si stia costituendo un comitato genitori della scuola primaria (ci sono diverse mamme che stanno predisponendo lo Statuto che verrà inviato alla Direttrice per valutazione) dopodiché si convocheranno tutti i genitori. Iniziativa lodevole che speriamo possa essere presto realtà e iniziare a portare frutti per l’arricchimento dell’offerta formativa e della scuola dei nostri figli!.

La quota dell’assicurazione per le scuole primarie è stata pagata da tutti i bambini. Continua a leggere “Resoconto Consiglio d’Istituto 26/11/2014”

Resoconto riunione Consiglio d’Istituto 30/05/2014

Come di consueto non si propone di essere esaustivo e completo … partenza dei lavori ore 17:10 circa
1. Approvazione verbale seduta precedente
Alcune modifiche proposte dal Presidente approvate.

2.Comunicazioni del Presidente
NN

3.Comunicazioni del Dirigente Scolastico
E’ stato fatto sopralluogo tra Assessore Colonna, Dirigente Didattica e Ditta Appaltatrice e sono stati ripercorsi i lavori da fare alle scuole secondarie; verranno:

  • Installati due servo scale nelle scale che vanno ai due piani superiori;
  • Realizzati bagni per diversamente abili nei piani superiori;
  • In zona teatro sulle uscite di sicurezza si rimuoveranno le barriere architettoniche;
  • in zona palestra si realizzerà uscita di sicurezza + bagno per diversamente abili e verrà realizzato un idrante esterno.

Per questi lavori il centro estivo per le materne al Girotondo entrerà da area parcheggio professori, l’altro centro estivo verrà spostato alle primarie
Si sta organizzando un corso di primo soccorso per alcuni insegnanti.
Per le gite in cui era stato stabilito a maggioranza alla precedente riunione del Consiglio di coprire una parte di costi viene comunicato che alla fine non è stato necessario il contributo che era stato previsto per alcuni ragazzi in quanto non si è reso necessario.
Sono stati offerti dall’ex Senatore De Carolis dei pannelli raffiguranti l’emigrazione dei Meldolesi con interessanti foto e dati e si spera di trovare locali in cui realizzare una mostra permanente. Si manterranno in mostra comunque fino a fine scuola presso le scuole secondarie e mostrati a tutti gli allievi. Continua a leggere “Resoconto riunione Consiglio d’Istituto 30/05/2014”

Resoconto Consiglio d’Istituto 30 aprile 2014

Inizio praticamente puntuale alle 17:40 circa, vi prego di chiedere chiarimenti in merito ad eventuali dubbi in quanto, come sempre, la mia trascrizione risente di tutti i miei limiti 🙂

Approvazione verbale seduta precedente
Sollecito per pensiline scuola Primaria, Misurati campi elettromagnetici nelle scuole secondarie (medie) e rilevato parametri all’interno della norma (si attende risposta scritta). Porte REI occorrenti si faranno nell’estate. Non sono ancora stati dati i tempi dei lavori all’interno delle scuole medie.

Comunicazioni del Presidente
Per la lettera che si sta predisponendo e che si vorrebbe far firmare ai genitori tutti per il tramite dei rappresentanti di classe si decide che anche il Consiglio d’Istituto la sottoscriverà nella persona del Presidente del Consiglio d’Istituto. Per arricchire la stessa viene spiegato anche il significato di “organico funzionale”: alla mancanza di una persona dovrebbe essere pronto un sostituto che, quando non impiegato direttamente in supplenze, viene impiegato in altro. Verificare ore eccedenti che oramai non ci sono più imponendo la nomina del supplente anche per 1 gg. E come la nomina stessa implichi a volte anche ricerche di 3 ore per la segreteria. Valutare di rimettere il punto sullo smembramento delle classi nella lettera predisposta. Sono stati eliminati degli incarichi (ed i conseguenti compensi) per favorire la didattica ai bambini ed i corsi di recupero. Il curriculum verticale degli allievi è stato sostanzialmente di molto ridimensionato. Per scuola primaria ancora qualche ora di completamento c’è (40 ore destinate ci sono!) per cui a seguito di una sola assenza si riesce a sopperire, se sono due occorre il supplente.
 Expo 2015, si potrebbe incentrare l’anno scolastico venturo sulla sostenibilità, il Presidente andrà a parlare al Consiglio dei Docenti per valutare possibili idee comuni.
Continua a leggere “Resoconto Consiglio d’Istituto 30 aprile 2014”

Resoconto incontro sulla scuola 17 marzo 2014

Presenti circa 25 genitori e 4 Professoresse + 1 maestra + un assistente ATA.

Viene spiegato che il fondo d’Istituto di 3 anni fa ammontava a circa 100.000€ mentre per questo anno scolastico sono stati stanziati circa 23.000€. Finora si è cercato di tagliare il più possibile servizi non indispensabili andando il meno possibile a ritoccare la didattica ma con questi tagli non si può che agire anche sulla qualità della didattica stessa.

Questi fondi servono di solito si utilizzano ad esempio per:

  • Le assenze di docenti; non si riescono sempre a sopperire con docenti supplenti e così i bambini/ragazzi delle classi senza professore vengono suddivisi su più classi generando rallentamenti al programma didattico per tutti.
  • Questi frazionamenti dei ragazzi generano anche alcuni problemi alla sicurezza in quanto le classi normalmente da 20-25 allievi ne vengono ad avere 30 ed anche più.
  • incentivo per il servizio di responsabile di laboratorio che fino ad anno scorso toccava a chi gestiva i laboratori, rimosso;
  • Rimborso spese per professore coordinatore di classe, rimosso;
  • finanziamento corsi di recupero ridotti pertanto per il recupero anche le famiglie dovranno “impegnarsi” privatamente;
  • funzioni strumentali fortemente tagliate (possibilità di seguire nell’orientamento i ragazzi di 3^ media, aggiornamento ed integrazione POF, progetti didattici con esperti ridotti a quelli in cui gli esperti intevengono a titolo gratuito, ecc.)
  • Il contratto dei docenti non è stato rinnovato dall’anno 2006 e sono anche stati bloccati gli scatti di anzianità degli insegnanti.

Insomma le prospettive sono piuttosto fosche e si è optato quindi per cercare intanto di partecipare alla stesura di una lettera aperta a firma dei genitori per sensibilizzare del problema sia l’Amministrazione pubblica che la cittadinanza che il Ministro dell’Istruzione. Sono state raccolte circa 9 mail di genitori a cui aggiungere i membri del Consiglio d’Istituto per la stesura e condivisione della lettera per un giorno della prossima settimana (seguiranno convocazioni ma se uno vuole partecipare … commenti … sotto :-))

Predisposta la lettera la condivideremo con tutti i rappresentanti di classe affinchè si raccolgano le firme di quanti più genitori possibile. Fatto questo valuteremo anche altre possibili azioni come sit-in, ed altre inziative … insieme … ce la faremo!

Saluti radiosi

Scuola pubblica, vogliamo parlarne? Martedì 25 ore 18:00 teatrino Scuole Medie

Non ho mai nascosto quanto importante sia per me la scuola; tra tutte, per il mio sentire, quella pubblica è quella che più va tutelata proprio per la funzione trasversale che compie nel formare la nuova classe di cittadini indifferentemente dal ceto sociale delle famiglie.

All’ultimo Consiglio d’Istituto ho percepito le complicazioni e le difficoltà che aumentano e le modalità con cui vorrebbero, i professori e maestri, portare a conoscenza appunto di queste difficoltà. Modalità che purtroppo mettono in mezzo, sostanzialmente, solo i nostri ragazzi; proprio per questo assieme agli altri genitori presenti al Consiglio d’Istituto abbiamo chiesto a Prof. e Maestri di poterci incontrare per spiegare nel dettaglio esattamente la situazione della nostra Scuola di Meldola.

Spero che martedì prossimo (25 marzo) alle 18:00 puntuali presso il teatro delle scuole Medie in viale della Repubblica ci saremo in tanti … lo dobbiamo ai nostri figli, e perchè no … ai nostri nipoti, e perchè no … a noi stessi che comunque quelle scuole le abbiamo “solcate”!

Saluti radiosi