L’ex Macello di Gambettola … favola che diventa realtà!!!

Un po’ per caso sono venuto a conoscenza di una interessante iniziativa che si è svolta domenica scorsa a Gambettola; si chiamava “Rivestiti” ed Alessio (l’organizzatore dell’evento) mi ha spiegato che si è svolta nel loro EX MACELLO!!!

Ecco che sono venuto a conoscenza di una FAVOLA che … però è diventata realtà … cerca di prenderti 5 minuti e leggere fino in fondo, se lo fai ti garantisco che ti verrà voglia di rileggerla (in corsivo ho messo mie battute/riflessioni…)!!!!

Ma come è stato possibile arrivare da un rudere (ex macello) ad un gioiellino in cui fare vere iniziative culturali, concerti, luoghi di ritrovo?

Semplicemente da un accordo tra Comune ed un’associazione che si chiama Treesessanta, mi ha detto Alessio, a quel punto mi ha gentilmente messo in contatto con una persona che pur non conoscendo personalmente reputo un vero e proprio MITO: Luigi Battaglia con cui ho scambiato diverse mail che vi sintetizzo nel seguito.

Luigi, raccontaci un po’ di storia

L’Associazione Treesessanta nasce nel 2001 ed è stata regolarmente iscritta nell’albo delle Associazioni Provinciali; dopo una serie di incontri ed accordi con il Comune (perfino formalizzati e votati in Consiglio Comunale quindi con non poche revisioni e difficoltà…) viene stipulata una convenzione Treesessanta/ Comune di Gambettola che in pratica è un accordo in cui si afferma, tra l’altro, che se entro 3 anni dall’inizio lavori gli stessi fossero stati completati, l’associazione avrebbe avuto i locali in gestione per 10 anni, eventualmente rinnovabili con altra convenzione successiva. Continua a leggere “L’ex Macello di Gambettola … favola che diventa realtà!!!”

Annunci

L’ex Macello va giù … però avremo 57 parcheggi … (????)

Il titolo è il primo che mi è venuto in mente ed ho messo i punti interrogativi per capire se ritroviamo la volontà di provare a inventarci qualcosa per provare a dimostrare la nostra contrarietà.

Dopo le 390 fime che avevamo raccolto non ci è stato risposto assolutamente nulla in modo diretto ma sempre solo indirettamente tramite articoli nei quotidiani.

Leggendo l’articolo del sempre efficace Luca sembra che la Sovrintendenza Archeologica abbia sentenziato che non c’è interesse storico per quegli immobili e quindi svanisce l’ultima barriera che ancora teneva in piedi (a marcire per la verità…) la struttura o meglio … l’ultima barriera potremmo essere noi.

Su questo argomento abbiamo una specifica categoria di articoli sul blog (scegli la categoria LEX MACELLO e vedrai cosa abbiamo scritto nel tempo) in cui si è anche tentato di vedere cosa ne abbiano fatto le vicine amministrazioni di questi ex macelli una volta presenti un po’ ovunque…. ma gli altri non avevano, forse, i nostri famigerati problemi di parcheggio (????)

Lo strano è che solo all’esplodere del “caso Petrungaro” l’ex macello era una risorsa di cui si ventilava la vendita per “fare cassa” ed ora solo perchè questo “caso” è stato rimandato al 2012 (come se rimandare il problema automaticamente lo risolva…) allora non ci si pensa più. Continua a leggere “L’ex Macello va giù … però avremo 57 parcheggi … (????)”

Ex macello di Premilcuore ????

Recentemente ho letto nel Carlino cosa intende fare il Comune di Premilcuore del loro ex macello.
In pratica ci portano una specie di farmer market (lo mettono a disposizione dei coltivatori/allevatori della zona per vendere i loro prodotti); da noi invece si pensava ad un parcheggio ...

Questione di scelte e di priorità.

Saluti radiosi

Al via i lavori del parcheggio all’ex Macello … non ci sono alternative?

ex macelloEra un po’ che non ne parlavamo; recentemente la Soprintendenza Archeologica, aveva bloccato i lavori di demolizione per ulteriori approfondimenti poi pero’ e’ arrivata la sentenza ormai famosa che ha reso il nostro ex Macello qualcosa di appetibile per fare cassa e cosi’ diventa di nuovo un “valore” e non piu’ qualcosa da demolire.

Ora invece, 27/05/2008, la giunta Municipale con 5 presenti (Venturi Loris, Tesei Roberto, Bellofatto Vito Antonio, Biserni Giansante e Giorgini Giorgio Mario) ha deliberato (Delibera 74) di realizzare un parcheggio nell’area scoperta dell’area appunto dell’ex macello, realizzando anche gli accessi su via Triste e su via Mazzini, questo perche’ l’area del centro ha effettivamente bisogno di parcheggi aggiuntivi.

Il costo pianificato di tutto questo, riportato ed approvato in delibera, e’ di 60.000 euro compresi gli oneri di progettazione interna a tecnici del Comune.

Sono leggermente disorientato perche’: Continua a leggere “Al via i lavori del parcheggio all’ex Macello … non ci sono alternative?”

Si riconferma la direzione: Più parcheggi … meno storia … più traffico

Anche leggendo il Resto del Carlino di ieri c’e’ poco da essere felici … oramai si riconferma cheArticolo 09_11_07 l’ex macello viene giu’ “si attende il via libera della Soprintendenza di Ravenn” che, rammento, non risponde ai comuni cittadini … ma solo alle Istituzioni.

Il tassello che si aggiunge e’ che il parcheggio sara’ anche gratuito e cosi’ capiamo bene che al danno viene anche la beffa … quel’immobile che verra’ demolito non riuscira’ mai a ripagarsi!!!

E pensare che solo dietro da quell’immobile si puo’ rilevare quanta campagna aperta ci sia … che non si riesca proprio a costruire li’ il parcheggio magari concordando con i proprietari la concessione edificatoria per il restante terreno?

Comunque le ruspe le accenderanno … qualcosa mi dice che ormai il referendum che era stato richiesto e proposto da forze di opposizione assieme al concorso di idee e’ andato tutto a finire nel dimenticatoio.

Intanto spenderemo finalmente i proventi della vendita’ delle azioni Hera e ai nostri figli lasceremo una Meldola di parcheggi e tumori … finche’ il petrolio durera’ …

In tutto il piano manca qualsiasi accenno ad un piano energetico che, comunque, sicuramente qualche “bruciatorist” sta gia’ pianificando.

Saluti radiosi

Chi sa qualcosa dell’Ex Macello?

Mi rivolgo, certo di rimanere inascoltato, alla famosa “casa di vetro” meldolese, definizione che l’attuale Amministrazione Comunale erroneamente utilizza per se stessa, per conoscere lo stato di avanzamento del progetto Centro Storico e in particolare (e come non potrei) sull’abbattimento dell’Ex Macello.
Minime esigenze di credibilita’ richiedono che documentiate alla collettivita’ il graduale e puntuale raggiungimento dei vostri progetti.

Rimaniamo in attesa di un vostro gentile riscontro.

L’ex macello è di sinistra

Purtroppo siamo piu’ poveri e meno socialmente mobili di venti anni fa.
Difficilmente oggi il figlio di un operaio potra’ ambire ad occupazioni socialmente prestigiose.
E questa disuguaglianza e’ una ingiustizia sociale.
Quando i beni pubblici sono messi a disposizione di tutti i cittadini creano mobilita’ sociale.
Se tutti i cittadini possono usufruire di ottima istruzione, efficaci servizi sanitari, opportunita’ di partecipazione, ecc… e’ molto facile poter avere mobilita’ sociale.
Per questo motivo e’ importante che a Meldola nasca al piu’ presto un centro sanitario decoroso e facilmente fruibile.
Come e’ possibile che una giunta di sinistra non recepisca l’importanza politica di dare ai propri cittadini, al piu’ presto, un polo sanitario (in cui sia compreso anche il centro prelievi)?
La struttura dell’ex macello e’ oggi l’unico immobile pubblico che puo’ essere ripristinato nel giro di poche decine di mesi e dove puo’ trovare ottima collocazione il servizio sanitario. Questo importate servizio non e’ piu’ ulteriormente rimandabile.
Signor Sindaco faccia qualcosa di sinistra, si impegni a consegnare il centro sanitario entro la scadenza del suo mandato.