Il Presepe vivente

Sono appena tornato dal presepe vivente, pensa te … di tanti meldolesi che scrivono ci siamo dimenticati di dedicargli anche solo un articolo.

Mi spiace per chi legge e, se lo avesse saputo, sarebbe venuto perche’ effettivamente merita e non poco. Ogni anno si arricchisce e riesce a coinvolgere la citta’e non solo. Sempre piu’ figuranti e mestieri antichi. Semplicemente fantastico ritornare per un po’ indietro nel tempo.

Quest’anno ha rapito la mia attenzione un piccolo mulino a pietra manuale … veramente fantastico vederlo girarlo e vedere uscire la farina da vagliare.

Devo veramente fare i miei complimenti a tutte quelle persone che hanno dedicato energie e risorse oltre che il loro tempo per la riuscita di questo evento… Grazie di esistere

Saluti radiosi

Annunci

Non invecchiare

La scorsa settimana sono andato ad una messa in suffragio di mio zio, a Villa Selva.

Il parroco che presenziava mi ha lasciato meravigliato quando alla fine della stessa ha iniziato a distribuire piccole perle di saggezza sia raccontandole ed anche fornendo alcune fotocopie.

Ha lasciato la copia di una pagina di un libro di Emmanuel Mounier, una riflessione che questo filosofo francese scriveva a sua sorella il 19/06/1929; ve la riporto perche’ veramente condivisibile e riflessiva … me ne dovro’ ricordare con il passare degli anni 🙂

C’e’ una certa rassegnazione che ti rende la vita spenta e inerte di fronte agli avvenimenti. Bisogna non colmare l’anima di rimpianto, ma conservarla giovane, fresca, aperta alla vita e all’avvenire. Il nostro grande privilegio di creature umane, la nostra luce interiore e’ che noi stessi possiamo decidere di non invecchiare.

 

Saluti radiosi

Una meldolese in Russia

Corinna manda una bella mail a tutti i suoi amici che mi autorizza a pubblicare e lo faccio con estrema gioia. Punti di vista diversi da una ragazza veramente coraggiosa che dimostra la sua maturita’. Grazie Cory e … tieni duro, siamo tutti con te!!!!

Ciao a tutti,
vi scrivo in ritorno dal mio viaggio in Russia e vi scrivo ora poiche’ sono fresca di ricordi ed emozioni.
E’stupefacente come ti ricarica un viaggio!

Sono andata in Russia con 1 mia amica con un viaggio organizzato dall’Universita’. Siamo stati a Mosca (Cremlino, Piazza Rossa, Mausoleo di Lenin…) molto carina e a San Pietroburgo (Hermitage, Palazzo di Caterina, milioni di altri Palazzi, Regge imperiali invernali, estive… musei, fortezze e poi il tour di Dostoevski. Stupendo abbiamo ripercorso tutto il tratto che Raskolnikov fa per uccidere la signora e i luoghi dove a vissuto lo scrittore, per chi ha letto il libro Delitto e Castigo la cosa e’ facile da capire (bellissimo! Veramente, la nostra guida poi e’ stata eccezionale eravamo li’ tutti che vivevamo le cose che ha vissuto lo scrittore, nel tour abbiamo letto parti del libro, un sacco emozionante) mamma mia ma ci pensate e fare una cosa del genere in Italia, sarebbe spalato!

HO anche preso la metro con i miei amici ed e’ la metro piu’ profonda d’Europa, pensate che dentro la metro e’ proibito fare le foto perche’ ogni metro station puo’ diventare in caso di necessita’un rifugio contro i bombardamenti… incredibile. Poi abbiamo anche fatto un tour per un quartiere particolare della citta’(il quartiere Kirov (credo sia questo il nome) ) e la guida ci ha mostrato tutti i palazzi del Regime staliniano per il popolo. Questo quartiere era un modello che Stalin aveva costruito con l’Idea di costruirne tanti in tutta la Russia (tipo una comune) e c’erano le scuole pubbliche la pianta dell’edificio era a forma di falce, il palazzo della cultura (per dirigere tutto cio’ che era culturale, per far vedere alla gente solo quello che voleva il regime), un cinema, palazzi per il popolo costruiti tutti uguali secondo l’architettura funzionalista. Ovviamente simboli con falce e martello ovunque, e molte altre cose.
Il fatto e’ che Stalin non ha mai costruito altri quartieri come questo, per il popolo, era una delle tante promesse mai mantenute. Ho veramente visto il totalitarismo russo che a veramente poco di diverso da quello tedesco, italiano o spagnolo!

Ma San Pietroburgo e’ anche altro, c’e’ la Russia degli zar… dove troviamo anche 2 donne al potere tra cui Catarina 2^ che ha regnato per 30 anni apprtando un sacco di innovazioni soprattutto culturali. L’architettura costruttivista, lo stile impero e io barocco russo…bellissimo. Vi giuro a me non piace il barocco ma quello russi e’ elegante…incredibile. Vorrei sottolineare il fatto che l’80 % delle costruzioni sono state fatte da architetti italiani. Uno molto famoso in Russia e Bartolomeo Rastrelli, che in Italia e’ praticamente sconosciuto, ha un gusto sublime. Lui ha costruito l’80% del famoso palazzo di Caterina (1 ora da S.Pietrob.) e un sacco di palazzi nella citta’mentre a Mosca la Cattedrale di San Basilio e’ stata fatta da un altro italiano di cui ora non mi sovviene il nome.

S.Pietrob. mi e’ piaciuto un casino, veramente, poi abbiamo respirato il clima teso delle elezioni, manifestazioni anti-Putin in corso etc… gran bel viaggio. Poi ce’ra il fiume Neva (che attraversa la citta’) che era ghiacciato e vi giuro che sembrava di vedere il mare nel quadro di Fridriech “Il naufragio della Speranz” mi ha colpito un casino, anche dopo piu’ di 1 anno in Finlandia non avevo mai visto una cosa simile.

In Russia ho trovato molto di quello che ci si aspetta dai russi ma anche una Russia aperta all’Europa, soprattutto S. Pietrob e in evoluzione. Purtroppo ancora non ce’ la democrazia come la intendiamo in Europa ma molto e’ stato fatto. Non so cosa pensate di Putin ma non e’ il leader liberale che vuol far credere di essere e qui mi fermo poiche’ non voglio fare politica.

Concludo dicendo che dovete visitare la Russia, e’ qualcosa di molto diverso da quello a cui siamo abituati, l’arte e’ bellissima, diversa, l’architettura e’ sorprendente, l’arte russa (Malevik, Tatlin, costruttivismo e suprematismo, il barocco russo,…) e’ qualcosa di unico come lo e’ il Rinascimento Italiano.

Buona giornata e ricordate di viaggiare anche fuori dalle solite mete turistiche,

Cory

Saluti radiosi

Il ciclista, principe della strada

Ricevo dal Presidente della FIAB di Forli’ questa interessante analisi sui rapporti dell’Italiano medio con la bicicletta, spero piacera’anche a voi o sara’fonte di stimolo.

 

Il ciclista, principe della strada.


Quante volte ho sentito dagli studenti, durante i corsi di educazione stradale:
“I pedoni sono pericolosi”, “i ciclisti sono pericolosi”!
Continua a leggere “Il ciclista, principe della strada”

Consiglio Comunale lunedì 15 Ottobre 2007 ore 18:30

Pur essendo da poco un fervente “partecipatore” dei Consigli Comunali questo e’ il primo che ha un unico punto all’ordine del giorno e che viene per giunta fatto alle 18:30.

Per fortuna i Consigli Comunali ci costano poco perche’ passarea’‚  da oltre 15 punti all’ordine del giorno ad uno unico onestamente mi lascia disorientato…

Essendo uno solo ve lo riporto integralmente:

PROROGA PIANO DI SVILUPPO E DI LOCALIZZAZIONE DELLE RIVENDITE
DI GIORNALI E RIVISTE (relatore Giorgini Giorgio Mario)

Io rientrero’ da Scorze’ per lavoro e spero di poterci essere … vediamo.

Saluti radiosi

Fotovoltaico? Si, grazie … e l’Amministrazione Pubblica Meldolese?

Ebbene, a seguito dell’ennesima segnalazione da parte di un amico (grazie Maurizio) torno a parlare del fotovoltaico e delle possibilita’che ci sono attualmente e i virtuosismi che ci sono in territori limitrofi.

Passato il discorso di un Comune veramente virtuoso come quello di Varese Ligurea’‚  l’amico Maurizio ne propone un altro che vi riporto :

nel comune toscano di Peccioli, hanno lanciato un interessante progetto per la diffusione del fotovoltaico: tutti coloro che per varie problematiche non possono investire in un impianto fotovoltaico domestico (la non proprieta’dell’abitazione, impedimenti delle belle arti,realizzazione e costi elevati), possono da oggi partecipare a quello che l’amministrazione di Peccioli definisce il fotovoltaico popolare. si acquistano obbligazioni di un impianto che vendera’energia all’ Enel, aiutando l’ ambiente e realizzando un profitto per i soci.il progetto e’ stato chiamato” un ettaro di cielo” .

Io onestamente penso che per il fotovoltaico chi ha le condizioni ideali a casa sua ma non ha troppi soldi da investire e’ molto positiva l’offerta del Gruppo di Acquisto Solidale di Jacopo Fo’ a cui anche io ho aderito e per il quale a giorni ricevero’ la visita del tecnico per il preventivo definitivo e le condizioni applicate. Al momento la cosa mi e’ costata 480 euro che mi verranno scontati dall’importo totale delle opere qualora decida di proseguire con l’installazione (e come potrei fare diversamente”¦).

La peculiarita’di questa offerta e’ che praticamente l’incentivo del conto energia sul kw/h prodotto va a pagare l’impianto e, si puo’ scegliere di avere uno sconto sulla bolletta per 20 anni (20% o giu’ di li) senza ne fare mutui e nemmeno ipotecando propriera’immobiliari (in pratica riscuotiamo l’affitto per l’occupazione del nostro tetto o terreno in cui sono installati i pannelli). Il bello del GAS su questo settore e’ che le clausole del contratto saranno chiare e tutelera’prima di tutto chi installa il sistema fotovoltaico; avremo assicurazione, manutenzione e garanzia di una alta professionalita’”¦ diciamo che potrebbe essere una buona occasione anche per l’Amministrazione Pubblica per la quale i soldi non sono mai troppi e che potrebbe dare importante stimolo ai cittadini in questo senso (ho esplicitamente chiesto a Jacopo Fo’ se anche Amministrazioni Pubbliche erano in lista e lui me lo ha confermato “¦a quanto vedremo anche il Comune di Meldola in questa lista?)

E tu cosa aspetti? Preferisci il carbone pulito o la biomassa?

Saluti radiosi

Riapre Area Sismica!!!!

Ricevo e volentieri pubblicizzo anche se sabato sera io saro’ alla festa della Buratella:

Mi raccomando … ci vediamo stasera al Consiglio Comunale … anche se arrivero’ in ritardo!!!

Il 29 settembre Area Sismica inaugura la stagione musicale 2007/2008, una stagione che vedra’la (in)solita programmazione di concerti, e non solo, di musica attuale, di ricerca o come meglio la si vuole etichettare.

Oltre alle rassegne “storiche” di Musche Extra-Ordinarie e Tutti i soli dal Mondo, Area Simica ne introdurra’anche una denominata Musica Inaudita, inserita per distinguere concerti come sempre di non facile catalogazione, ma riconducibili maggiormente al concetto di musica contemporanea tout-court.

Per inaugurare degnamente il 29 settembre avremo Mundo Mambo, una festa in collaborazione con Lip Wave che vedra’il sorprendente Nicola Catalano di Battiti di Rai Radio3 ai piatti.

Essendo questa la stagione che ci fara’entrare nel 18mo anno di attivita’, dimostreremo l’acquisita presunta maturita’cambiando ancora un po’ pelle.Vi sara’percio’ una conduzione differente, e diretta, del post-concerto, che non vedra’piu’ protagonisti i dj, ma musica d’ascolto per terminare la serata.

I desideri di scatenarsi in danze e balli saranno soddisfatti all’incirca ogni paio di mesi, con feste dalla vita propria da inizio sera a notte inoltrata.

Il calendario concertistco che si sta delineando sara’tanto eccitante quanto eclettico, e partira’con MIGRATION, un progetto audiovisivo ad opera del compositore Paed Conca e il documentarista Giorgio Andreoli, il 6 ottobre, di cui parleremo diffusamente nella prossima email.

Per i piu’ curiosi le date dei prossimi due mesi sono gia’bell’e sul nostro sito http://www.areasismica.it.

A presto
_____________ _________ _______ _____ ___ __ _ _ _

AREA SISMICA
Via le Selve 23
Forli’ – Loc. Ravaldino in Monte
Tel/Fax +39 0543 89502
http://www.areasismica.it
info@areasismica.it

Saluti radiosi