i giapponesi fanno compere in romagna

ringrazio in primis romeo, fucina di idee, che mi permette di postare su questo blog. sono meldolese acquisito (vengo da forli), condivido con romeo la partecipazione al GAS ingasati e naturalmente la voglia di partecipare attivamente a un cambiamento della politica cittadina. se romeo vorra’ in seguito continuero’ a postare, d’altra parte ho promesso di fare il buono e il bravo. devo ammettere che sono molto bastian contrario. se volete ho anche un blog personale ( in cui mi controllo meno:-))con lo pseudonimo di parvatim.

cosa hanno i giapponesi piu’ di noi? pragmatismo. e una logica sociale in cui viene premiato il lavoro, la capacita’ e la serieta’. come sapete, queste sono qualita’ che in italia non vengono premiate, ma ostacolate. invece cosa abbiamo noi piu’ di loro? l’intuito, il colpo di genio. gia’ tiziano terzani nel suo libro “in asi” (clikka qui) dei giapponesi diceva: sono come foche ammaestrate. se sentite degli orchestrali nipponici suonare, sono tutti uguali… nessuno (o pochi ) si distinguono dalla massa. ma forse hanno un altro dono in piu’ di noi: l’umilta’, e quando vedono un colpo di genio, invece di metterlo in un cassetto ed ostacolarlo, lo premiano.

tutto questo pistolotto per introdurre una storia un po’ triste di ennesima fuga di cervelli. il dott buzzi di ravenna (e romagnolo purosangue) ha trovato gia’ da anni una cura per il cancro (una tossina difterica che inibisce lo sviluppo di alcuni tumori), che lui stesso ha provato su decine di pazienti con successo. ha bussato a roma al ministero, che ha messo in naftalina la scoperta. ma…

… a un certo punto arrivano i giapponesi che in pochi mesi danno l’ok alla sperimentazione con buona pace degli imbalsamati politici italioti.

la cosa piu’ triste (e vera) la dice pero’ il dott buzzi quando gli chiedono come mai in italia lo hanno snobbato… ( guardatevi il video) :”prima di tutto perche’ la medicina va per mode, e questa mia scoperta non e’ di moda ( o non fa aumentare i fatturati di big pharma?)[…] e poi perche’ le novita’ vengono valutate piu’ per la cornice che per il contenuto, e la mia idea non ha cornice. cos’e’ la cornice? un grande istituto, grandi nomi, grandi collaboratori, grandi finanziamenti…” ogni riferimento all’IRST e’ ( ovviamente) puramente casuale, ma forse a qualcuno staranno ronzando le orecchie.

Annunci

Sempre a proposito di IRST

Purtroppo io non c’ero perche’ gia’ me ne ero andato ma in compenso qualche amico era rimasto a salutare Presidente del Consiglio e Ministro … consiglio il filmatino … pensate a chi a’e’la presentatrice di Sky … chi indovina … vince un viaggetto in bicicletta 🙂

Ecco di seguito il comunicato stampa inviato ai giornali dal Clan-destino, dal MIZ e dal Meetup di Beppe Grillo di Forli’ … grandi ragazzi … Continua a leggere “Sempre a proposito di IRST”

Il business del tumore

Sabato 22 settembre 2007 abbiamo assistito alla celebrazione del business cancro.

L’IRST sara’ l’ennesimo centro acchiappa soldi oppure si affermera’ come un centro di ricerca libero e al servizio della scienza?

A questo proposito sarei curioso di conoscere la loro opinione riguardo alla ricerca del Dott. Silvio Buzzi di Ravenna.

Il medico ha una attivita’ di ricerca che ha riscosso successi e l’interesse sperimentale di ben tre universita’ Giapponesi e altrettanti centri di ricerca italiani. Tra questi non compare l’IRST.

Viva gli affari, di qualsiasi genere essi trattino, a chi importa dei risultati?